Consigli per l’arredamento del soggiorno

Consigli per l’arredamento del soggiorno

Ogni stanza della casa può essere personalizzata e arredata come ci piace e come sentiamo affine a noi stesse-i, che sia il soggiorno, la camera da letto o la cucina, il gusto personale non deve mancare mai.

Esistono gli stili come in tutte le cose della vita ma personalizzare e trovare affinità talvolta è andare oltre allo stile dato ed è anche piacevole per chi arreda e sceglie lo stesso arredamento da adottare.

Personalizzare è un vocabolo che fa rima metaforicamente con molti altri, ad esempio con idee creative, con colori, con forme e con le parole riciclo creativo, nel nostro articolo di oggi parleremo quindi di stili, di colori, di generi diversi per arredare il soggiorno e anche della creatività che voi stessi o brave-i artigiani manuali possono mettere in piedi per voi e per la vostra casa, non mancheranno i complementi d’arredo e uno sguardo al design moderno.

Prima di tutto i colori….

Come sempre noi abbiamo un attenzione particolare per quanto riguarda questa materia specifica e anche in questo caso vogliamo rivolgere lo sguardo prima ai colori.

Lo stile della casa vi porterà necessariamente a sceglierne alcuni piuttosto che altri ad esempio se la vostra casa è rustica allora non metterete il giallo limone ne il rosa pesca sulle pareti o nei complementi di arredo perché vorrebbe dire dare e darvi un cazzotto dentro ad un occhio ogni volta che entrate nel salone ma la gamma dei colori sopra citati è ampia e infatti all’interno di entrambe potete trovare l’ocra e rosa antico che ben si adattano allo stile rustico, il secondo per dei complementi d’arredo come ad esempio delle tende mentre il primo per le pareti.

Questo non toglie che possiate invece optare per delle scelte che pur non interferendo con lo stile della vostra casa siano interamente dettate dal vostro gusto solo che in questo caso ci vogliono degli accorgimenti come abbiamo visto poco sopra.

Design moderno VS Design etnico

arredamento-salotto-etnicoAbbiamo voluto scherzare mettendo l’abbreviativo VS che tradotto sta a significare versus anche  perché i due stili non necessariamente si debbono contrastare ma essendo due stili particolari e assestanti ci piaceva metterli in competizione anche se appunto possono non esserlo.

Tornando comunque all’esplorare i due stili singolarmente diciamo già da subito che il primo si adatta meglio agli appartamenti in città e/o a case di moderna costruzione ma che può essere integrato con elementi del secondo senza perdere la sua identità ma come punto di forza ed elemento che armonizza. Per fare un esempio se avrete un soggiorno con pareti bianche e elementi in acciaio, magari con una lampada pendente al centro e un paralume bianco potreste inserire elementi con disegni a spirali tipici dello stile etnico a valorizzare l’intero ambiente.

Invece nel design etnico contano i complementi ma anche i colori quindi l’operazione inversa probabilmente risulterebbe troppo audace a meno che non si tratti di un unico singolo elemento moderno magari una lampada con una forma particolare in plexiglass ma che abbia necessariamente uno dei colori presenti alle pareti o nell’arredamento stesso. Sempre più gettonati nell’ultimo periodo anche i quadri moderni che conferiscono all’ambiente un tocco di eleganza e raffinatezza che non guasta mai.

arredamento-salotto-moderno

Monocromia, bicromia o ancor più colori nel caso abbiate un design moderno in casa

Ci siamo! Questa è una domanda che probabilmente chi ama i colori e magari uno stile informale si pone. Lo stile informale-moderno spesso vede protagonista un unico colore talvolta ma non sempre accompagnato da un altro in aperto contrasto ma se ad una persona piace questo stile ma anche i colori e non ama quindi la mono-bicromia?

Ci sono delle soluzioni in tal senso e sono adattabili anche ad un design moderno che per tendenza va invece nell’altra direzione, molte di queste si concentrano sui complementi d’arredo, magari delle lampade oppure delle mensole possono avere uno più colori, e al contempo avere un design moderno, invece se volete osare sempre parlando di complementi d’arredo potete optare per mensole in legno grezzo o pensili sempre in legno e questo consentirebbe di staccare dall’austerità dell’ambiente senza snaturarlo, il legno ha il colore della terra e sul bianco spicca particolarmente creando un contrasto molto bello alla vista, ma non è l’unico colore ad integrarlo va bene la gamma dei verdi e paradossalmente su una parete bianca anche quelli pastello.

Fra i complementi d’arredo non possiamo certo dimenticare le stoffe: tende e tappeti sono quegli elementi essenziali che rendono ogni ambiente più accogliente. In base alla tipologia di arredo scelto per il nostro soggiorno, si potrà optare per una vasta gamma di tendaggi dai più moderni a quelli dal gusto etnico o romantico. In abbinamento a stili moderni, dal gusto scandinavo o essenziale, la scelta delle tende a vetri sarà quella migliore: pratiche, semplici da installare e disponibili in vari tessuti e colori, daranno il giusto tocco al soggiorno, garantendo il giusto apporto di luce naturale.

Ancora una volta idee creative e riciclo possono camminare mano nella mano: soggiorno, camera da letto, cucina, ogni stanza della casa.

arredamento-salotto-riciclato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche nel caso del soggiorno potreste riciclare dei materiali e adattarli a nuova forma e sostanza. Le idee creative ormai hanno preso piede nell’arredamento e nei complementi d’arredo e sfruttarle ci sembra sempre carino per fornire quel tocco personale e artigianale ad un ambiente, quale che sia anche se stavolta ci concentriamo come detto sul salotto di casa.

Molti i materiali e altrettante le idee, partiamo dal legno e da alcuni oggetti già a disposizione che si possono trasformare.

Ad esempio con delle cassette di legno opportunamente scartavetrate e magari dipinte potete realizzare attraverso l’utilizzo della colla o di piccoli chiodini anche una mensola a parete di grandi dimensioni ove collocare successivamente tutto ciò che volete.

Un altra bella idea è quella di realizzare dei piani di appoggio sfruttando vecchie riviste e cartoni che altrimenti brucereste o accatastereste senza pensarci più di tanto e questo a danno sia dello spazio che dell’estetica dell’ambiente stesso. Molte persone infatti fanno questo, impilano o incollano un numero considerevole di riviste e successivamente vi appoggiano sopra una tavola in legno in modo da realizzare un piano di appoggio per portacenere, piccoli vasi, altre riviste etc…

Un altra bella idea è quella di usufruire sempre di riviste che abbiano quella carta plasticata tanto inquinante e con questa invece di destinarla al fuoco o al macero rivestire delle canne di bambù previamente tagliate a misura e dopo averle rivestite e attaccate con la colla vinilica potete realizzare delle mensole ad esempio ma in questo caso e con questi due materiali sono tante le idee da poter realizzare.

Quando parliamo di riciclo comunque ogni tipologia di oggetto esistente si può sfruttare a meno che non sia talmente logorato da non permettere una sua lavorazione, di recente molte persone hanno scoperto i pallet e tramite questi hanno realizzato o si sono fatti realizzare moltissimi complementi d’arredo tra i quali spiccano poggia piedi, tavolinetti, cassettiere basse e alte, pensiline attaccate ai muri esterni per accogliere fiori e piante.

Erika

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.