Come arredare il bagno, tutto quello che devi sapere

Per arredare il bagno bisogna prendere in considerazione diversi fattori, aspetti essenziali per riuscire ad ottenere un risultato perfetto, creando un ambiente equilibrato con il resto della casa e allo stesso tempo funzionale e originale. I colori, lo stile, le decorazioni e la luminosità devono combinarsi senza stonature, attraverso una ristrutturazione del bagno che sappia valorizzare l’intera abitazione.

Un bagno perfetto, come ottenerlo?

L’ambiente più difficile da arredare in una casa è il bagno, soprattutto se si vuole ottenere un bagno perfetto. Ovviamente si tratta di un concetto soggettivo, infatti lo stile deve sempre rispettare il proprio gusto, le esigenze personali e le caratteristiche architettoniche dell’ambiente. Gli aspetti principali per arredare un bagno perfetto sono l’armonia, la divisione degli spazi e la luminosità, senza tralasciare un giusto rapporto tra la qualità e il costo di materiali, della manodopera e degli oggetti d’arredamento.

Idee e ispirazioni per arredare il bagno, dove trovarle?

Per decidere come arredare il bagno è necessario innanzitutto partire da un’idea, un’ispirazione sul risultato che si vuole ottenere. Nel design di interni i suggerimenti non mancano, basta sfogliare alcune riviste di settore, visitare siti web di arredamento e decorazioni, visionare progetti già realizzati in altre abitazioni, oppure prendere spunto da un singolo elemento. La natura fornisce sempre delle ottime idee per l’arredo del bagno, dalle forme ai colori, lo stesso vale per un rivestimento particolare che cattura la propria attenzione. Ad esempio si può cercare di creare un legame tra l’esterno e il bagno, oppure un netto contrasto per realizzare una piccola oasi di pace.

Progettare il bagno, come procedere?

La progettazione del bagno è un’operazione piuttosto complessa, poiché oltre allo stile bisogna considerare la funzionalità dell’ambiente. Per questo motivo è importante partire dall’idea per l’arredo del bagno, sviluppandola in base al budget a disposizione, alle dimensioni e alla forma dello spazio, ai sanitari che si vorrebbero installare e ai rivestimenti ideali per un bagno perfetto. Bisogna anche assicurare una luminosità adeguata all’interno, senza compromettere la privacy. Inoltre non va mai dimenticata l’usabilità, per evitare di ritrovarsi con un bagno stupendo ma poco adatto alle necessità della vita di tutti i giorni.

I colori da usare per il tuo bagno

La scelta dei colori per l’arredamento del bagno richiede una certa cautela, infatti sono in grado di incidere fortemente sul risultato finale. In molte abitazioni la decisione ricade spesso sul bianco, un colore neutro e facile da abbinare, che lascia una discreta libertà nella scelta delle decorazioni e dei complementi d’arredo. Tuttavia bisogna sottolineare una differenza: per arredare un bagno piccolo, o poco luminoso, è consigliabile optare per il bianco o l’azzurro, mentre per arredare un bagno grande, o molto solare, si può osare con dei colori più scuri, come il grigio, il marrone e il blu. Nei bagni piccoli è possibile però giocare con l’arredo, creando contrasti tra il bianco dei rivestimenti e dei sanitari con i toni scuri degli armadietti e delle decorazioni.

Pareti e pavimenti ideali per arredare il bagno

Una volta trovata l’idea per l’arredo del bagno e definiti i colori principali, il prossimo passo riguarda la scelta dei rivestimenti di pareti e pavimenti. Una soluzione classica, sempre valida, sono le piastrelle in ceramica, un materiale facile da pulire, resistente e in grado di fornire una decorazione aggiuntiva all’ambiente. Sul mercato esistono molte altre opzioni altrettanto apprezzabili, come il legno, il cemento e la resina. Per scegliere bisogna valutare alcuni fattori come la manutenzione, il costo d’acquisto e d’installazione, l’aspetto estetico e la funzionalità del rivestimento. In genere per un bagno rustico si preferisce il parquet, che richiede maggiori cure ma crea un ambiente caldo e accogliente, mentre per un bagno contemporaneo e minimalista il cemento o la resina.

Gli accessori, idee e consigli per il bagno

Se i rivestimenti, i sanitari e i colori sono vincolati ad alcune esigenze, come la grandezza, la luminosità e la disposizione dell’ambiente, gli accessori permettono di dare un tocco personale all’arredo del bagno. In commercio si possono trovare oggetti di ogni tipo, tuttavia è fondamentale seguire un’idea precisa, per non rischiare di creare confusione e compromettere il risultato finale. Bisogna prendere spunto da alcuni aspetti della propria personalità, inserendoli nelle decorazioni delle pareti, negli oggetti da posizionare sul lavabo, negli scaffali e nei mobili per il bagno. Gli accessori devono combinarsi con l’arredamento e lo stile del bagno, mostrando il carattere delle persone che utilizzano quello spazio ogni giorno.

La luce, come scegliere un elemento così importante nell’arredo del bagno

Durante la ristrutturazione del bagno è essenziale considerare la luminosità dell’ambiente, rispettando un perfetto equilibrio tra la luce naturale e quella artificiale. Per arredare un bagno piccolo, ad esempio, la luce solare deve entrare e ampliarsi all’interno, riflettendosi sui rivestimenti e trovando pochi ostacoli sul suo percorso. Perciò ben vangano finestre di grandi dimensioni, vetri e superfici chiare. Al contrario in un bagno grande la luce esterna può essere filtrata e attenuata, realizzando un ambiente più intimo e riservato, creando effetti delicati con dei faretti a scomparsa.

Arredare il bagno usando uno stile preciso

Aspetto fondamentale per arredare il bagno è la scelta dello stile, dal quale dipendono molte delle decisioni che verranno prese nel corso della ristrutturazione e della decorazione. Lo stile deve valorizzare l’ambiente, adeguandosi allo stesso tempo alla propria personalità, senza tralasciare le ultime tendenze per ottenere un bagno in linea con i dettami del design.

Il bagno eclettico

Alcune persone optano per un bagno eclettico, da non confondere con un ambiente caotico e confusionario. Ovviamente tale stile concede delle libertà in più, infatti è possibile lasciarsi andare a qualche stravaganza, rompere alcuni equilibri, creare dei contrasti che mostrino un lato estroso del proprio carattere. Non esiste una linea precisa da seguire in questi casi, basta farsi guidare dalla fantasia.

Il bagno minimalista

Lo stile minimalista per l’arredo del bagno è piuttosto in voga al momento, ponendosi come rifiuto degli eccessi di una società eccessivamente consumista. Un bagno minimalista richiede spazi vuoti, linee asciutte, colori tenui e neutri, un’intensa luminosità e una decorazione essenziale, senza oggetti superflui. La prospettiva deve rimanere aperta, evitando di collocare mobili e oggetti d’arredamento alti o troppo appariscenti.

Il bagno moderno

Per arredare un bagno in stile moderno è possibile scegliere tra una vasta gamma di opzioni, rimanendo in linea con le ultime novità del settore. In questo caso si può decidere per uno stile industriale, con elementi in legno e metallo, con un po’ di verde dato da piante ed essenze naturali, oppure per uno stile leggermente più freddo e contemporaneo, con linee sfalsate e forme irregolari. Approfondisci con l’articolo sul bagno moderno.

Il bagno country

Lo stile country è forse il più complesso per l’arredamento del bagno, perché richiede una grande capacità di gestire i toni caldi e i materiali vivi, senza esagerare per non appesantire l’atmosfera complessiva dell’ambiente. Arredare il bagno in stile country significa rifarsi ai paesaggi di campagna, tipici del sud degli Stati Uniti, impreziosendo l’arredamento con decorazioni accese e rivestimenti in legno. Approfondisci con l’articolo sul bagno country.

Il bagno rustico

Gli amanti del legno possono decidere di adottare uno stile rustico, ad esempio installando il parquet nel pavimento, oppure scegliendo mobili in legno per le pareti e il lavabo. Per dare un tocco in più la materia prima dovrebbe essere riciclata o invecchiata, quindi gli arredi potrebbero essere realizzati con vecchi pallet o legni utilizzati per la produzione di botti, senza dimenticare qualche pianta sistemata in posizioni strategiche. Approfondisci con l’articolo sul bagno rustico.

Se hai un bagno piccolo?

Molte persone si preoccupano perché devono arredare un bagno piccolo, pensando di essere limitate nelle scelte. Ovviamente con un bagno di grandi dimensioni si ha maggiore libertà, tuttavia anche un ambiente modesto può dare ottimi risultati, basta rispettarne le caratteristiche, giocare con i colori e la luminosità, sfruttando gli aspetti di ogni elemento per ampliare l’illusione della profondità. Ad esempio l’uso di specchi, colori chiari, arredi bassi, superfici riflettenti e decorazioni piatte, consente di amplificare la percezione dello spazio in un bagno piccolo.

Come ristrutturare il bagno?

Prima di ristrutturare il bagno bisogna realizzare un progetto dettagliato, considerando il budget a disposizione, il risultato che si vuole ottenere, le caratteristiche dell’ambiente e lo stile che si vuole adottare. Di norma è consigliabile rivolgersi a un professionista, poiché sarà in grado di gestire tutti questi fattori per arredare un bagno perfetto, valorizzando i pregi e nascondendo i difetti del proprio bagno, senza dimenticarsi della funzionalità che questo ambiente così importante deve sempre garantire.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.