lampadario fai da te

Lampadari Fai da Te: Shabby Chic, Rustici, Vetro o Lana

Lampadari Fai da Te: come realizzarli e con quali elementi? Negli ultimi anni, grazie soprattutto ai social media e ad Internet, l’arte del bricolage e del “fai da te” ha aumentato la sua attrattiva. Tutti o quasi, affidandosi a video tutorial su Youtube o a Pinterest, hanno provato almeno una volta nella vita a realizzare qualcosa in autonomia. Tra gli oggetti più gettonati c’è il lampadario fai da te.

La luce è l’elemento chiave per creare l’atmosfera giusta in una stanza e creare da soli un lampadario è un’idea molto interessante, oltre che una soddisfazione. Gli oggetti fai da te creati da ognuno di noi non saranno mai belli e perfetti come quelli acquistati in negozio, ma sicuramente hanno il loro fascino perché nati dalla nostra creatività e manualità e frutto del nostro ingegno.

Il riciclo creativo è un’arte antica, ma ancora oggi in gran voga. Da cose destinate all’immondizia o oggetti abbandonati da anni è possibile dar vita a lampadari incredibilmente belli ed originali, adatti ai più svariati ambienti. Non ci credete? Scopriamo insieme i più belli esempi di lampade di design fai da te, realizzati con materiali riciclati come spago, plastica, legno, barattoli di vetro o corda. Basta un po’ di fantasia accompagnata da una certa manualità.

Lampadari fai da te Shabby Chic

Per creare dei fantastici lampadari Shabby Chic dobbiamo sicuramente ricordare quelli che sono gli elementi principali e i colori di questo stile. Stiamo parlando di stoffe, ecru o cotone e di colori neutri come il tortora, il beige, il panna, il bianco ma anche indirizzati verso le tonalità del carta da zucchero o verde acqua. Oltre a creare lampadari dalle strutture di lampade rotte o rovinate sulle quali potersi sbizzarrirsi con stoffe e colori, è possibile anche far riferimento ad altri elementi. Ad esempio, un bel lampadario in stile shabby chic possiamo crearlo con le grucce per gli abiti.

Occorrente:

  • Grucce in legno
  • Filo elettrico
  • Colla vinilica

Per realizzare un lampadario con le grucce, bisogna in primis eliminare i ganci e la seconda metà della stessa. Successivamente con la colla vinilica andare ad incollare tutte le “mezze grucce” (ce ne serviranno circa una ventina) al bordo della struttura che tiene la lampadina. È possibile anche dipingere le grucce del colore più vicino ai nostri gusti o allo stile della stanza. Vedi immagine sotto:

Lampadari Shabby Chic con grucce per abiti

Lampadari fai da te rustici

Se amate lo stile country, potete riciclare delle vecchie grattugie per realizzare un lampadario: un’idea perfetta per una cucina in stile rustico. Procuratevi più grattugie dello stesso stile e stessa dimensione e una trave di legno. Fissate, attraverso dei cavi regolabili, le grattugie forate alla trave di legno. L’ideale sarebbe posizionare questo tipo di lampadario rustico sul piano da lavoro della cucina.

Lampadario da vecchie grattugie

Lampadari fai da te con bottiglie di vetro

Un lampadario di vetro è sempre di gran fascino e rende l’ambiente elegante e sofisticato. Perché allora non usare bottiglie di vetro per crearne uno? L’ideale sarebbe avere a disposizione delle belle bottiglie di whisky o anche dei barattoli vecchi dei quali non sappiamo più cosa farcene. L’intervento di un vetrario è necessario se non avete dimestichezza con gli arnesi.

Lampadari fai da te con le linguette delle lattine

Un’idea sicuramente originale è quella di costruire un lampadario usando le linguette delle lattine. Ovviamente ne servono moltissime quindi serve tempo per averne abbastanza (potete chiedere aiuto ad amici o familiari). Potete usare non solo le linguette delle bibite, ma anche quelle dei cibi in scatola. Prendete una struttura per lampada in carta e con un colore neutro come beige e usando la colla a caldo incollate su tutta la superficie le linguette in diagonale o seguendo un disegno ben preciso.

Lampadario con linguette di lattine
Fonte: Pinterest

Lampadari fai da te con centrini

Chi a casa sua non ha almeno un vecchio centrino? Se non ne avete, potete chiedere alle vostre nonne che sapranno senza dubbio aiutarvi. Se amate l’eleganza e il vintage, potete fare un bel lampadario fai da te con vecchi centrini. Procuratevi un palloncino gonfiabile di colore bianco. Spalmate i centrini con colla vinilica diluita in acqua e ricoprite il palloncino gonfiato con i centrini senza fare pieghe. Lasciate asciugare per 24 ore. Bucate il palloncino con uno spillo e staccatelo dai centrini che conserveranno la forma rotonda.

Lampadari fai da te con un gomitolo di lana (o cotone)

Di lampadari realizzati con gomitoli di lana se ne trovano moltissimi in commercio, ma è possibile anche crearli a casa. Occorrenti:

  • palloncino di forma rotonda
  • colla vinilica
  • gomitolo di lana

In un recipiente pieno di colla diluita con acqua immergete il gomitolo. Poi ricoprite l’intera superficie del palloncino con i fili di gomitolo facendo dei giri concentrici. Lasciate asciugare per 24 ore la vostra creazione. Dopodiché bucate il palloncino e staccatelo dalla sfera di lana. Il vostro lampadario fai da te di lana è pronto!

Lampadari fai da te con un gomitolo di lana
Fonte: Pinterest

Lampadari fai da te con vecchio cappello

Avete mai pensato di poter trasformare un vecchio cappello in un lampadario? È semplice e divertente. Prendete un vecchio cappello a cilindro, bucatelo per farvi passare il filo della lampadina e il gioco è fatto. Tra tutti i complementi d’arredo sarà sicuramente quello che catturerà l’attenzione dei vostri ospiti.

Lampadari fai da te con tronco e lucine

Se amate la natura ma anche i luccichii, potete optare per un’idea davvero originale. Prendete un tronco d’albero e posizionate delle lucine a mo’ di grappolo. Il risultato è sorprendente.

Concludendo: per avere un lampadario davvero originale ed unico orientatevi per il fai da te e realizzate con le vostre mani il lampadario per la vostra casa.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.