Lampade a sospensione

Lampade a Sospensione: Moderne, Led, Vetro e Come Sceglierle

Lampade a Sospensione: come sceglierle per valorizzare l’ambiente? Che siano moderne, a led, in vetro, economiche o di lusso, si tratta di strumenti per l’illuminazione che non si fermano ai punti luce ma sono anche decorative e di design. Illuminare gli ambienti di una casa è essenziale per valorizzare i dettagli dell’arredo e vivere appieno gli spazi. Le lampade a sospensione sono una moderna soluzione per l’illuminazione delle stanze della vostra casa. Se desiderate proposte d’arredo ad alto impatto visivo, scegliete un modello di lampada piacevole alla vista e che abbellisce l’ambiente.

Lampade a sospensione Moderne

Le lampade a sospensione moderne tendono a caratterizzarsi per uno stile lineare e minimal che abbia, allo stesso tempo e in alcuni modelli, anche qualche particolarità molto apprezzata. Basti pensare, ad esempio, alla PH Artichoke disegnata da Poul Henningsen dalle linee essenziali ma frastagliate oppure all’essenzialità rotondeggiante del modello SuperEgg Pendant disegnato da Piet Hein. Ideali per chi ama la sobrietà con un tocco di originalità, le lampade a sospensione moderne donano carattere all’intera stanza, senza rinunciare alla comodità.ù

Lampade a sospensione a Led

La tecnologia LED, particolarmente apprezzata negli ultimi anni, garantisce luminosità con una spesa minima sul lungo termine. Scegliere lampade a sospensione a Led significa optare per un risparmio energetico senza rinunciare all’illuminazione, all’efficienza e all’estetica. Funzionalità, modernità e risparmio energetico rendono la tecnologia Led sempre più in competizione con le luci classiche e sicuramente preferibile in termini di ecologia e efficacia.

Lampade a sospensione in vetro

Quando si prendono in considerazione le lampade a sospensione in vetro per illuminare la propria casa, vuol dire che si sta optando per la raffinatezza e l’eleganza. Non è però tutto oro quello che luccica: difatti, decidere di installare lampade a sospensione in vetro significa anche dover tenere in considerazione la possibilità che possano rovinarsi o rompersi molto più facilmente. Che sia vetro trasparente, colorato o addirittura vetro soffiato, questa tipologia di lampade sono consigliabili per la camera da letto, il salotto o lo studio. Se nulla vi vieti di installare lampade a sospensione in vetro anche nelle altre stanze della casa, di certo c’è che l’attenzione deve essere molto alta!

Lampade a sospensione economiche

Per l’acquisto di lampade a sospensione esiste la possibilità di affidarsi a brand e marchi economici o che abbiano un rapporto qualità/prezzo giusto. Per chi non ha intenzione di spendere troppo per questo tipo di illuminazione, è possibile affidarsi a:

  • Ikea, con i suoi modelli NYMÅNE, EVEDAL, KADMIUM, BRUNSTA/HEMMA ecc.
  • Maison du monde con GLASSICO (lampada a sospensione con 3 gobi) ma anche il modello ZAHANA o ANNIE
  • Leroy Merlin con i modelli Townshend, Bombilla, Byron (disponibile anche in rame), Sitia, Rina ecc.

Lampade a sospensione per cucina

In un ambiente come la cucina dove dovete districarvi tra i fornelli ed il piano di lavoro, serve l’illuminazione giusta. Optate per una serie di 3 piccole lampade per illuminare il piano lavoro e il tavolo snack. Considerate anche che in base alle tende da cucina che avete, avrete una diversa illuminazione e diverse tipologie da lampade da considerare. Inoltre, è bene anche tenere conto della possibilità che le lampade a sospensione in cucina potrebbero sporcarsi e rovinarsi molto più velocemente. Per questo motivo è consigliabile inserirle in posti che non siano nelle immediate vicinanze del piano cottura.

Lampade a sospensione per soggiorno

Una proposta affascinante è scegliere per il vostro soggiorno lampade a sospensione di vetro soffiato. Se invece amate soluzioni moderne, potete optare per faretti led o lampade a sospensione in metallo. Dal momento che la zona living è una delle stanze più utilizzate in casa e dove si trascorre la maggior parte del tempo, le lampade a sospensione potrebbero rappresentare una scelta originale e di design per illuminare determinati angoli del soggiorno. Sopra l’angolo bar o a un mobiletto particolare, sopra il tavolino o al divano, qualsiasi sia la scelta, le lampade a sospensione in soggiorno doneranno all’ambiente originalità e carattere.

Lampade a sospensione: come sceglierle?

Come scegliere le migliori lampade per gli ambienti della vostra casa? Se state valutando l’acquisto di una lampada a sospensione, dovete analizzare molti fattori diversi che pesano sulla decisione finale, ma soprattutto dovete tener presente l’ambiente della casa dove andrete a sistemarla. Arredamento e design della vostra lampada devo sposarsi alla perfezione per dare una sensazione di armonia dell’insieme.

Materiali

Esistono in commercio lampade di design a sospensione dei più svariati materiali, sia di produzione industriale come alluminio, plastica e svariati metalli, sia di tipo naturale come il legno o il vetro. La scelta del materiale dipende dai vostri gusti personali, ma anche dall’arredo della stanza alla quale è destinata la lampada. Chi predilige atmosfere romantiche può scegliere lampade a sospensione in vetro. Chi predilige invece lo stile moderno o industriale può optare per una lampada in acciaio o una supertecnologica in plexiglass.

Grandezza

Considerate il rapporto di proporzioni tra la grandezza della stanza e quella della lampada da voi scelta, per evitare una sgradevole sensazione di soffocamento e oppressione. Se la lampada è troppo enorme, la stanza risulterà ancora più piccola. Se invece l’ambiente in questione è un soggiorno molto grande e optate per una lampada piccola e insignificante, il risultato sarà anonimo.

Colori

Nonostante i vostri gusti e le preferenze personali, la scelta del colore della lampada è strettamente connessa al materiale. Non dimenticare che il calore nel corso del tempo deteriora il materiale e procura una perdita di lucentezza. Optate sempre per una lampada destinata a durare nel tempo. Una lampada di colore scuro camufferà meglio la polvere che si deposita quotidianamente, mentre un modello dai colori tenui o dalle tinte pastello vi costringerà a pulirla più spesso per preservarne la lucentezza. Se avete pareti grigio perlato può essere interessante abbinarle al colore della lampada per creare un elegante effetto sofisticato.

Altezza

Essendo un elemento sospeso dal soffitto, quando si decide di acquistare una lampada a sospensione bisogna valutare con attenzione l’altezza a cui rimarrà sospesa. Nel caso in cui sia troppo bassa, sarebbe un problema. L’altezza ideale per gli standard di sicurezza è 215/220 cm.

Lampade a sospensione: vantaggi

Ecco i principali vantaggi da considerare se state valutando di acquistare delle lampade a sospensione:

  • Esistono in commercio svariati modelli, di differenti dimensioni, materiali e forme
  • Sono perfette per l’ufficio
  • Rappresentano una forma moderna di arredamento
  • In una stanza grande una sola lampada di notevole potenza può bastare ad illuminare l’ambiente
  • Consentono di valorizzare mobili e complementi d’arredo

Lampade a sospensione: svantaggi

Ecco i fattori negativi da considerare:

  • Bisogna misurare bene la distanza dal tavolo
  • Accoppiamento sbagliato per grandezza e modello rovinano l’ambiente
  • Lampade trasparenti devono essere pulite frequentemente per non dare l’idea di una casa trasandata

Perché scegliere una lampada a sospensione

Ecco 7 dritte per scegliere una lampada a sospensione.

  • Una lampada a sospensione può essere utilizzata sia per l’illuminazione generale di una stanza che per la funzione decorativa e come elemento di design.
  • Può essere usata in ogni ambiente, dalla camera da letto al soggiorno, dalla cucina alla stanzetta dei bambini. Ideale soprattutto nei salotti moderni.
  • La grandezza giusta di una lampada posta sopra ad un tavolo è semplice da calcolare: il diametro dev’essere 1/12 della stanza e 30 cm più piccolo della lunghezza maggiore del tavolo.
  • Tra il bordo della lampada e il pavimento dev’esserci uno spazio di 210 cm, mentre tra il bordo della lampada e il tavolo devono esserci 100 cm.
  • Esistono diversi stili tra cui scegliere: classico, rustico, moderno, Tiffany, fiorentino, ecc.
  • Una lampada può essere di tanti materiali: oro, metallo, legno, pietra, stoffa, vetro, cristallo, tessuto.
  • In una lampada a sospensione prediligete una lampadina LED per il risparmio energetico (negli ingressi dell’abitazione optate invece per faretti LED)

Quante lampade a sospensione occorrono sopra un tavolo?

Qual è il numero giusto di lampade per illuminare un tavolo? Non c’è una regola fissa o un numero prestabilito. Dipende tutto dal vostro gusto personale o dalle vostre necessità. Oltre a considerare bene la dimensione delle lampade da installare, il nostro suggerimento è di optare per un numero dispari di lampade.

Quindi il numero perfetto di lampade a sospensione sopra un tavolo è di 3 pezzi (al massimo 5 se il vostro tavolo è molto grande). Se volete capire la distanza tra una lampada e l’altra, dividete la lunghezza del tavolo per 4.

Inoltre è importante considerare la distanza dal tavolo, soprattutto se si tratta della sala da pranzo. La distanza ideale è di circa 60 centimetri dal piano del tavolo. Se invece desiderate un’atmosfera più calda ed avvolgente, potete optare per una distanza ravvicinata dal tavolo ma scegliendo una lampadina di maggiore intensità. A questo scopo vedi anche il nostro articolo dedicato alle lampade da tavolo.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza cookies per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web.