legno bianco

Legno Bianco Casa: Arredamento, Tetto e Gres Porcellanato effetto legno

Andiamo a conoscere il legno bianco: le tipologie di legno bianco,il legno bianco nell'arredo di casa

Il legno bianco è molto apprezzato e molto impiegato nei diversi stili di arredo: dal nordico, al moderno, allo shabby chic. Ecco le principali essenze lignee di colore bianco di uso corrente e di facile reperibilità in Italia.

  • Abete: un legno molto tenero, resinoso, ricco di noto e caratterizzato dalla fibra disomogenea e di colore chiaro bianco sporco tendente al giallo. Non è considerato pregiato ed è ampiamente utilizzato per gli arredi rustico dello stile country, ma anche per le strutture interne dei mobili di qualsiasi tipo e stile.
  • Pino: ha caratteristiche simile all’abate, ma è leggermente più duro e resistente. Ha un colore biancastro.
  • Pioppo: legno tenero di colore biancastro dalla fibra compatta e nervosa.
  • Tiglio: legno dal colore avorio e dalla venatura non molto pronunciata.

Infissi e pavimento in legno bianco

Legno Bianco: Arredamento

L’audace abbinamento bianco e legno potrebbe sempre insolito dal punto di vista estetico, ma in realtà l’effetto finale è assicurato. La semplicità e l’armonia dominano gli ambienti che sono caratterizzati da pareti ed arredo in total white e pavimenti in legno. Il bianco è il colore prediletto nella progettazione d’interni poiché agisce come una tela: è il colore che più di tutti gli altri riflette la luce e rende gli ambienti più luminosi. Il design scandinavo insegna come il legno è il materiale che più ammorbidisce il bianco. Non esiste nulla di più rilassante di una casa bianca con alcuni tocchi di legno qua e là: sedie, tavoli, piani, un mobile. Se poi la casa in questione è una mansarda, andate a colpo sicuro!

Legno Bianco Tetto

Se avete una casa con tetto in legno bianco e soffitto con le travi a vista cercate di farlo risaltare il più possibile. Un’idea potrebbe essere scegliere un arredo del colore che richiama la stessa tonalità del legno delle travi (un colore avorio ad esempio) o puntare sul classico bianco. Anche il colore delle pareti è importante: potete scegliere tra un delicato color crema se lo stile è nordico o un color tortora se si tratta di stile country. Un soffitto con le travi in legno bianco a vista dà un’immediata sensazione di calore e rende l’ambiente piacevole ed accogliente.

Gres porcellanato effetto legno

I pavimenti e i rivestimenti della nostra casa sono una scelta importante per rendere l’ambiente caldo, accogliente e familiare. Nella scelta si tiene sempre conto di molteplici aspetti: il gusto personale, lo stile della casa, la funzionalità, la praticità dei materiali e il budget (ovviamente). Nella scelta dei materiali molto sono ancora affascinati dal legno, dalla sua essenza naturale e dalla sua capacità di conferire a qualsiasi ambiente un’atmosfera calda e confortevole.

Ecco perché in molti optano per il parquet o il pavimento in gres effetto legno. Mentre il parquet è di legno, il gres porcellanato è un mix di argille, sabbie e feldspati. Ma perché preferire il gres effetto legno? Il primo vantaggio è la natura tecnica del gres porcellanato effetto legno, ovvero la sua resistenza e durevolezza. Il legno è sconsigliato per un ambiente ad elevato tasso di umidità o soggetto a calpestio intenso. Avete idea dei costi di manutenzione per una superficie pavimentata in legno? Non solo quella quotidiana (olii, cere e levigature), ma anche straordinaria. Il gres porcellanato effetto legno conserva immutate nel tempo le sue caratteristiche:

  • È un materiale resistente all’urto, alle abrasioni, ai graffi, agli agenti atmosferici, al fuoco, alle macchie e ai prodotti chimici
  • Non assorbe l’acqua
  • È sicuro (non rilascia alcuna sostanza, è privo di vernici e resine)
  • È più economico del parquet, del marmo, della pietra.
  • Non serve molta manutenzione
  • È ecologico
  • Offre molti formati, finiture e spessori
  • Non si usura
  • Non teme i tacchi
  • È facile da pulire e non lascia intravedere macchie, chiazze ed aloni
  • È elegante
  • Si adatta ad ogni tipo di stile e budget

Oltre alla percezione visiva, anche al tatto l’effetto è proprio quella del legno.

Battiscopa legno bianco

Detto anche “zoccolino”, il battiscopa è un elemento molto importante per la finitura degli interni. Protegge dalla polvere e dagli urti la parte inferiore delle pareti, ma funge anche da decorazione e copre il raccordo tra muri e pavimenti. In altri casi nasconde anche i cavi elettrici. La scelta del battiscopa è quindi da valutare con attenzione. Quello bianco in legno è un classico intramontabile e per diversi motivi è ancora oggi un must have. È adatto a qualsiasi stile ed arredo. Può essere collocato in qualsiasi stanza. È un elemento di eleganza e fa sembrare le pareti più lunghe e “leggere”. Richiede poca manutenzione e si ripara facilmente in caso di scheggiature.

Il battiscopa in legno bianco è prediletto per la sua innata raffinatezza (un tempo veniva dipinto sui muri), ma come abbinarlo? Tono su tono è sempre la scelta giusta (battiscopa bianco- pareti bianche), anche se va sempre più l’abbinamento pareti tortora e battiscopa bianco. Il battiscopa in legno bianco è prediletto per la sua natura estetica ma anche per il suo essere resistente. Si adatta a pavimenti in cotto, marmo, ceramica, resina e a qualsiasi stile (da quello moderno a quello country). Pe pulirlo basta utilizzare acqua e un qualsiasi detergente che avete in casa. Per piccoli ripari non occorre il falegname. È possibile scegliere tra il legno massiccio che è più costoso e più durevole e l’impiallacciato.

Ti potrebbe interessare anche...

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.