Casette in legno: quando tecnica, praticità ed eleganza si incontrano

Molto più di un prefabbricato. Se nell’immaginario collettivo la casetta da giardino rimane un semplice capanno dove riporre gli attrezzi, spesso abbandonato all’incuria e al disordine, oggi non si può prescindere dal considerare questa opportunità per conferire ulteriore design all’ambiente outdoor e all’abitazione in generale. Ma quali sono i segreti per trasformare una banale rimessa in un oggetto di design?

Il primo ingrediente sono, come è facile immaginare, i materiali. Nel posizionare una casetta nel bel mezzo di un giardino curato, il materiale da prediligere non può che essere il legno:

  • naturale
  • ecosostenibile
  • con buone prestazioni termiche e acustiche
  • traspirante
  • il legno possiede oltretutto una innata eleganza
  • e una tradizione di lavorazione senza pari

Un ottimo materiale è l’abete, che da tavolame segato grezzo può essere lavorato in base al modello di destinazione, plasmandolo in pannelli o perline. La materia prima dovrà certamente essere certificata e seguire le normative europee attualmente in vigore.

Una ulteriore buona norma è rifornirsi presso foreste che facciano parte del sistema forestale verificato PEFC: si tratta di una garanzia di ecosostenibilità, in base alla quale per ogni albero abbattuto a scopo di commercio di legname, ne viene piantato un altro in stato di arbusto. Questo garantisce una rotazione che mantiene pressoché inalterato il bilancio delle risorse ambientali.

Il secondo ingrediente è senz’altro poi un attento bilancio di tradizione e innovazione tecnologica. La lavorazione del legno è infatti un’arte antica e pregiata, che è stata spesso tramandata di padre in figlio attraverso lavorazioni uniche e dedizione appassionata. Su questa solida base di artigianato si vanno poi a introdurre le moderne lavorazioni, con lo scopo di aggiungere funzionalità e prerogative alla lavorazione senza tuttavia andarne ad inficiare la qualità: è il caso ad esempio di software di progettazione che collaborano con macchine CNC, costituendo il perfetto legame uomo – macchina che può garantire al tempo stesso unicità, sicurezza, rispetto degli standard tecnici e delle caratteristiche del materiale.

L’ultimo ingrediente è poi la flessibilità nelle forme e nel design. La casetta da giardino costituisce infatti un anello di congiunzione tra la struttura del fabbricato e l’estetica dello spazio outdoor: un trait d’union tra interno ed esterno che non può essere vincolato ai dictat di uno stile unico.
Ecco perché gli artigiani del legno forniscono diversi modelli di casetta, dalla più moderna, con forme squadrate e design essenziale, a quella più tradizionale, con linee morbide e delicate e una particolare cura ai dettagli estetici.

Eccellenza tutta italiana nel settore sono le casette in legno La Pratolina: una realtà che sorge da un modesto laboratorio di falegnameria di inizio ‘900, e che dalla conduzione familiare si è man mano espansa fino ad acquisire un nome di spessore in ambito imprenditoriale.
Le realizzazioni de La Pratolina vantano materiali certificati di alto livello, esperienza e passione nella lavorazione del legno unite all’utilizzo di macchinari di ultima generazione. Un nome che è garanzia di qualità, a cui si associa una attenta costumer care con assistenza mirata anche per le attività precedenti e successive all’installazione della casetta.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.