monaco di baviera

Monaco di Baviera: Cosa visitare, cosa fare e architettura contemporanea

Monaco di Baviera, una delle città più apprezzate e visitate della Germania. Stiamo parlando non a caso della capitale della Baviera, la terza città tedesca per numero di abitanti. Le motivazioni per cui ogni anno tanta gente da tutto il mondo decide di fare tappa in questa città sono diverse, a partire dalle numerose attrazioni. Residenze reali, chiese in stile barocco, le tradizioni tipiche bavaresi e, non per ultima, la celebre manifestazione autunnale: l’Oktoberfest. Una città ricca di storia e tradizione, capace di farci immergere nel pieno spirito tedesco per una esperienza indimenticabile. Non a caso, la fondazione della città risale al 1158, anno in cui il duca Enrico il Leone fonda questa città bavarese nei pressi del fiume Isar. Alcuni angoli gotici di Monaco ricordano anche Praga, altra meta europea molto ambita.

monaco di baviera

La posizione di Monaco non è affatto casuale, poichè si trattava di un importante punto di scambio commerciale. Inoltre, il nome di questa città bavarese deriva dal fatto che il terreno era di proprietà di un monaco e dunque gli venne dato il nome di “Munchen“, monaco in tedesco. Un altro anno importante per la storia di Monaco è il 1254, quando la famiglia Wittelsbach stabilì il proprio ducato a Monaco di Baviera. La dinastia dei sovrani di Baviera riuscì anche a conquistare il trono imperiale negli anni successivi, ottenendo sempre più importanza. Un disastroso incendio riuscì nel 1327 a radere al suolo Monaco, che venne poi successivamente ricostruita.

L’importanza della birra per questo luogo nasce nel 1516, quando fu pubblicato il Decreto di purezza della birra. Si tratta di un evento molto importante nella storia della città. La consacrazione arriva con il matrimonio tra Ludovico I di Baviera e Teresa di Sassonia, nel 1810, in cui ricorre la prima manifestazione ufficiale dell’Oktoberfest. Vediamo cosa visitare, cosa fare e quali sono gli esempi di architettura contemporanea a Monaco.

Della stessa serie: Viaggio a Los Angeles e New York

Monaco di Baviera: Cosa visitare?

Quali sono le attrazioni principali da visitare a Monaco di Baviera? Partiamo dal presupposto che, per visitare le attrazioni principali in città, 3 giorni sono più che soddisfacenti. Nel caso in cui avessimo a disposizione più tempo, è possibile fare una ricerca più dettagliata dei luoghi da visitare, spostandosi anche nei dintorni per ammirare l’intera Baviera.

  • Al primo posto tra le cose da visitare a Monaco non possono mancare il Neues Rathaus e l’Altes Rathaus, i due municipi vecchio e nuovo della città. Sono entrambi visitabili e sono due dei monumenti più suggestivi della città, collocati nel centro di Monaco, ai lati di Marienplatz, la piazza dedicata alla Madonna riconoscibile per un’alta colonna al centro. Il Neues Rathaus vanta una torre visitabile da Aprile a Novembre, con una salita di ben 306 scalini. L’Altes Ratahus è visitabile invece tutti i giorni dell’anno, al costo di circa 3€. Un’altra attrazione molto amata, sulla bellissima facciata gotica del Neues Rathaus, è il Glockenspiel, l’orologio-carillon con delle bellissime statue animate. I movimenti delle statuette riproducono un ballo tradizionale tedesco messo in scena dai mercanti di cavallo per scongiurare la peste. Le campane suonano alle 11, alle 12 e anche alle 17 in estate.

monaco di baviera

  • La chiesa di Dom zu Unserer Lieben Frau, costruita tra il 1468 e il 1488 in perfetta architettura gotica. La cosa interessante è che questa Cattedrale fu creata sui resti di una antica basilica romanica, poi ricostruita dopo i danni legati ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Sul pavimento della chiesa troviamo l’impronta di un piede, l’impronta del Diavolo, che i costruttori della Cattedrale sfidarono. Contavano di poter costruire una chiesa senza finestre, in realtà nascoste dalle colonne guardando dall’altare, e il Diavolo non si accorse di essere stato preso in giro. Visitabile tutti i giorni dalle 7 alle 19 e il venerdì dalle 7 alle 18.
  • Il palazzo reale di Monaco di Baviera, anche detto la Residenz poichè residenza reale della dinastia Wittelsbach. Uno dei palazzi più spettacolari di tutta Europa, tappa imperdibile. Il palazzo è visitabile ad un prezzo di 11€, ridotto a 9€.

residenz

  • L’Englischer Garten, il celebre giardino inglese di Monaco. Si tratta del bellissimo polmone verde della città bavarese, che si estende per circa quattro chilometri. Qui possiamo nuotare, prendere il sole, fare una bella passeggiata oppure leggere all’ombra degli alberi.
  • Il Deutsches Museum, il più grande museo dedicato alla scienza e alla tecnologia al mondo, con esposizioni dalla prima automobile fino alla fissione nucleare. Il biglietto intero ha un costo di 17€.

Cosa fare a Monaco di Baviera

Cosa fare a Monaco di Baviera? Oltre a quelle che sono considerate le attrazioni principali di questa cittadina, dedicheremo questo paragrafo anche a punti di interesse meno tradizionali.

  • Dachgarten, un punto di ristoro situato vicino alla stazione della metropolitana di “Stachus”. Un punto panoramico oltre che un semplice bar, situato sul tetto di un parcheggio dal quale è possibile godere una bella vista sui tetti della città. Una piccola oasi urbana, tra piante e costruzioni in legno. I bar e i ristoranti segreti a Monaco sono numerosi, tutti da scoprire!

dachgarten monaco

  • Palazzo di Nymphenburg, la residenza reale dei re di Baviera. Stiamo parlando del cosiddetto castello delle Ninfe, un palazzo del 700 in pieno stile barocco a Monaco di Baviera. Il biglietto d’ingresso ha un costo di 6€, meritati grazie anche ai meravigliosi giardini che circondano il palazzo.
  • Hofbrauhaus, una tradizionale birreria dove gustare i sapori tipici di questa zona della Germania. Si tratta di una struttura sviluppata su 3 piani, dove non solo possiamo assaporare cibi e birre tedesche ma anche assistere a divertenti spettacoli dal vivo.

hofbrahaus monaco

  • Hellabrunn Zoo, ideale per gli amanti di questo tipo di attrazioni, adatte anche ai più piccoli. Non si tratta di un punto di interesse tipico di Monaco o della Baviera, ma in ogni caso è una tappa molto affascinante. Si tratta infatti del più antico geo-zoo del mondo, costruito nel 1911 sulle sponde del fiume Isar.

Vedi anche: Viaggio a San Francisco, a Barcellona e a Tokyo

Monaco di Baviera: architettura contemporanea

Concludiamo questo tour virtuale nelle principali città europee alla scoperta delle architetture contemporanee più interessanti, con una visita a Monaco di Baviera. Famosa ai più per la storica festa della birra che si tiene in ottobre, Monaco di Baviera, come molte altre città del Nord Europa è un insieme eterogeneo di vecchio e nuovo, anche dal punto di vista architettonico.

Vedi anche: Architettura moderna, differente da quella contemporanea

BMW Welt

Iniziamo con il BMW Welt: inaugurato nel 2007, questo edificio progettato dallo studio austriaco Wolf D. Prix, Helmut Swiczinsky + Partner rappresenta un nuovo punto di riferimento nell’architettura della città, creando al tempo stesso un punto di incontro e un luogo di dialogo. Lo stile architettonico che richiama il futurismo e la posizione del BMW Welt tengono conto della sofisticata architettura del quartiere in cui è ubicato l’immobile, tra lo Stadio olimpico, il Museo BMW e il grattacielo BMW.

Il BMW Welt è quindi un pezzo di città concepito, costruito e finanziato da un’azienda privata, in un luogo come Donnerhall: tra i tetti aperti dell’Olympiapark di Monaco e il grattacielo BMW. Sicuramente la caratteristica principale di questo edificio è la sua copertura a nuvole di 16.500 mq, il cui effetto visivo è in parte il risultato della forma particolare della sezione inferiore del tetto a griglia portante che nasce nel doppio cono e costituisce uno degli appoggi principali della struttura.   BMW Welt Wolf interno

Swiss Re

Dall’architettura “futurista” del BMW Welt, passiamo al “verde verticale” della nuova sede della compagnia assicurativa Swiss Re: nella zona industriale di Unterföhring, cittadina appartenente alla cintura metropolitana di Monaco, lo studio BRT Architekten ha completato nel 2007 questo edificio per uffici dalla forma estremamente geometrica e semplice in pianta, ma con una notevole articolazione volumetrica. 

L’edificio risulta quasi completamente rivestito da una vegetazione rampicante, che genera una fascia vegetale continua a schermatura dei piano dal primo al terzo fuori terra. Dal punto di vista tecnologico, tale elemento a verde consiste in una struttura reticolare parzialmente sospesa da terra, ospitante un rivestimento contenente una grande varietà di piante (circa 200 esemplari di specie differenti) sistemate a terra.

  • Nella stessa sezione dedicata ai viaggi, leggi anche l’articolo dedicato a Parigi e a Berlino

Swiss Re BRT Architekten Monaco   Swiss Re BRT Architekten Monaco esterno

Fünf Höfe

Rientriamo in città per la visita al Fünf Höfe, situato  tra Theatinerstrasse e Maffeistrasse: realizzato dagli architetti Herzog e De Meuron fra il 1999 e il 2003, questo centro commerciale dal design minimalista, in cui prevalgono il vetro e l’acciaio, ma con episodi verdi e con l’inserimento di numerose opere d’arte di artisti contemporanei, è costituito da una serie di passaggi, cortili (gli Höf, appunto) e arcate su cui si affacciano una serie di attività commerciali. Altrettanto degna di interesse è anche la facciata su Theatinerstrasse, dove  la pelle esterna dell’edificio è composta da elementi mobili  in metallo lavorato.

Fünf Höfe Herzog e De Meuron

Innumerevoli sono gli spunti architettonici in una città come Monaco di Baviera. Dal Parco Olimpico di Frei Otto alla Allianz Arena (Herzog e De Meuron) fino al Siemens Forum (Richard Meier).

 

Arch. Elena Valori

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.