new york

New York: Cosa vedere, Cosa fare, Quartieri e Architettura

New York, soprannominata la Grande Mela, che stava a indicare grandi vincite sulle scommesse oltre che essere un sinonimo di soldi e successo. Stiamo parlando di una delle mete turistiche più desiderate e famose del mondo, capace di attirare ogni anno turisti da tutto il pianeta. Qui possiamo sempre trovare l’ispirazione che ci serve, proprio perchè accoglie il meglio dell’arte, dell’architettura e della musica dell’intero globo. New York è anche il luogo dei sogni, il simbolo del “nuovo mondo”e del viaggio oltreoceano.

new york Inizialmente in mano olandese, successivamente durante il XVIII secolo i coloni inglesi lottarono in varie occasioni contro i francesi per ottenere la supremazia sul territorio di Manhattan. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, New York divenne la città più importante del mondo, anche grazie allo scarso coinvolgimento nella guerra e alle difficoltà dell’Europa. Ad oggi, è un centro con un gran peso economico (Wall Street), politico (sede de la ONU) e culturale, oltre che famosa meta turistica.

Vedi anche, nella stessa serie di articoli:

New York: Cosa vedere?

Partiamo ora da un un tour di New York in versione base, quando i giorni a disposizione non sono molti. Naturalmente, quando abbiamo la possibilità di rimanere qui a lungo, possiamo iniziare a visitare anche i dintorni della città.

  • Empire State Building, una delle prime tappe da visitare qui in città. Stiamo parlando del più famoso grattacielo in stile art déco della città di New York e del mondo intero, grazie anche a film e fotografie passate alla storia. L’Empire è situato nel quartiere Midtown del distretto di Manhattan, si tratta di un celebre osservatore panoramico con diversi piani da poter visitare. Costruito in acciaio, come il Burj Khalifa di Dubai. Il prezzo dei biglietti parte da 48 euro, a seconda anche del tipo di pass e di piano del grattacielo.

empire state building

  • Times Square, uno degli incroci più importanti di New York. Questa piazza è caratterizzata da dozzine di maxi schermi LED oltre che una serie di personaggi particolari. Qui possiamo fare una bella passeggiata ma anche mangiare qualcosa e scattare tanti selfie.
  • MoMa, il Museum of Modern Art di New York. Stiamo parlando di uno dei musei di arte moderna più importanti al mondo, essenziale per la sua diffusione. Il prezzo è di all’incirca 25 dollari, una visita qui richiede alcune ore per poter vedere tutte le opere contenute. Nella collezione potremo ammirare opere di alcuni pittori quali Monet, Pollock, Chagall, Cézanne, Degas, Van Gogh, Andy Warhol, Toulouse-Lautrec e Picasso. Anche alcune delle opere di Vico Magistretti, noto designer e architetto italiano, sono esposte qui.
  • Central Park, uno dei parchi più bella della città, in cui perdersi rimanendo estasiati dalla sua grandezza. Oltre allo zoo, potremo ammirare giardini, cascate e laghi artificiali nei 340 ettari.

Vedi anche: Case da sogno

New York: Cosa fare?

Le attività organizzate in questa metropoli sono moltissime, naturalmente parliamo delle più importanti cose da fare quando ci troviamo in città. Ci sono infatti alcune esperienze memorabili che non possiamo evitare!

  • Memoriale per l’11 Settembre, un luogo ricco di ricordi tristi che è stato trasformato in un memoriale meraviglioso, al posto delle Torri Gemelle distrutte nel 2001 durante un attentato. Stiamo parlando di un vero e proprio monumento, in cui sono riportati anche i nomi delle vittime. La visita ha una durata di 2 ore e il prezzo è di circa 25 dollari.
  • Statua della Libertà, il simbolo di New York più celebre in tutto il mondo oltre che un’esperienza indimenticabile. La statua è alta 46.48 metri di altezza (93, se si include il piedistallo), domina New York dalla rocciosa Liberty Island. Il prezzo base è di 18,50$ per gli adulti.
  • Ponte di Brooklyn, un altro simbolo emblematico del luogo. Completato nel 1883 su progetto dell’ingegnere tedesco John Augustus Roebling, stiamo parlando del primo ponte costruito in acciaio. Per lungo tempo, è stato il ponte sospeso più grande al mondo. Una passeggiata lungo questo ponte è un rito da non perdere a New York!

brooklyn

Quartieri di New York e punti di interesse

  • Lower Manhattan, nucleo storico della città di New York. Qui si trovavano i primi insediamenti olandesi, nello specifico nella punta meridionale dell’omonima isola. Ad oggi, questa zona è molto conosciuta per il distretto finanziario e per Wall Street, un connubio perfetto tra edifici antichi e alti grattacieli.
  • Midtown Manhattan, uno dei centri più vivaci di NY. In questa zona possiamo passeggiare, mangiare in fantastici ristoranti ma anche fare shopping. Qui le strade più famose come la Fifth Avenue, la Sixth Avenue (Avenue of the Americas), Broadway, Park Avenue e Madison Avenue. Inoltre, qui troviamo edifici simbolici come l’Empire State Building, il Rockefeller Center e Times Square.
  • Uptown Manhattan, una zona a nord di Manhattan poco turistica ma molto più residenziale. Oltre ai musei più belli della città, qui possiamo visitare Harlem, un quartiere caratteristico con tanti locali di tendenza.
  • Brooklyn, quartiere che sorge all’estremità meridionale di Long Island. Anche qui, lo sviluppo degli ultimi anni ha permesso una crescita vertiginosa oltre che una profonda riqualificazione. La cosa più caratteristica qui è il melting pot di etnie, qui si contano circa 130 lingue diverse parlate.

Nella stessa serie, leggi anche del viaggio a Copenaghen, con tanti esempi di arte industriale

new york

  • Queens, anche questo è un quartiere più di natura residenziale da visitare solo dopo aver visto Manhattan. Qui Chinatown è una delle zone più belle da vedere!
  • Bronx, un quartiere da visitare con attenzione a causa della pericolosità di alcune zone. Sicure invece le zone attorno alle attrazioni più celebri, come lo Zoo del Bronx o il Giardino Botanico di New York.
  • Staten Island, zona poco conosciuta dai turisti con tanti spazi verdi e piccole villette in stile vittoriano.

Nella stessa serie di articoli: Viaggio ad Abu Dhabi e a Pechino, centro culturale e scientifico cinese

New York: Architettura

Inutile dire che New York offre una miriade di spunti per un viaggio alla scoperta dell’architettura contemporanea nella Grande Mela: in questo articolo ci limiteremo a descrivere quegli edifici che, a nostro avviso, forniscono gli spunti più suggestivi ed interessanti, fermo restando che in una città così cosmopolita   non mancano gli spunti.

Vedi anche: Viaggio a Los Angeles

New York Times Building

In Times Square, in un isolato tra la west 40th e 41st, con affaccio principale sulla 8th Avenue, si trova il New York Times Building; questo edificio progettato da Renzo Piano è un grattacielo leggero e sensibile: leggero perché gioca molto sulle trasparenze e sui diaframmi (tipica poetica delle architetture di Piano), sensibile perché cambia sfumature cromatiche a seconda di come il sole colpisca i 360.00 tubi in ceramica che ne ricoprono le facciate.Lo schermo di ceramica diffonde la luce naturale riflessa dall’esterno verso l’interno e dona all’edificio un aspetto pulito e uniforme, inoltre estendendosi oltre la sommità della torre, questo schermo dà l’impressione che il volume sfumi nel cielo. Sulla sommità della torre svetta un’antenna di 91 metri che porta il grattacielo ad un’altezza complessiva di 319 metri. New York Times Building Renzo Piano particolare

One World Trade Center

Una tappa obbligatoria è sicuramente la visita al One World Trade Center: dopo la distruzione degli edifici 1 e 2 (dei sette complessivi che componevano il World Trade Center nella sua realizzazione originaria) avvenuta  l’11 settembre 2001, ci fu un ampio dibattito sul futuro del sito del World Trade Center, fino a giungere alla soluzione finale, progettata da Daniel Libeskind ed inaugurata nel 2014; noto anche con il nome di Freedom Tower, l’edificio è composto da simmetrie lineari e da un disegno contemporaneo, secondo l’evoluzione del design dei grattacieli esistenti a New York. Il One World Trade è stato realizzato nell’ambito di un progetto di ricostruzione e riqualificazione della Lower Manhattan; gli edifici circostanti (eccettuato quello già esistente, adiacente dal lato nord) sono stati tutti interamente, o in gran parte, ristrutturati sia internamente, che attraverso il completo rinnovamento delle facciate; inoltre le facciate vetrate in tensostruttura, della Freedom Tower, disposte sui 4 lati dell’edificio per i piani più alti  sono coerenti con le altre costruzioni del complesso.

Nella stessa serie di articoli, leggi anche quello dedicato a Praga, altra meta di viaggio europea molto ambita

Daniel Libeskind One World Trade Center interniNew Museum

Concludiamo questa breve raccolta di spunti sull’architettura contemporanea a New York citando il New Museum, progettato da SANAA, di cui abbiamo già parlato in articoli precedenti, e il Prada Store, opera dello studio OMA (Rem Koolhaas): dopo aver citato lo store Prada in Rodeo Drive (Los Angeles) ci sembrava giusto menzionare anche l’allestimento per lo store di New York, curato sempre dagli stessi progettisti: inaugurato nel dicembre 2001 all’interno del Guggenheim Museum SoHo di Broadway, Rem Koolhaas e OMA creano una scenografia dal design spettacolare: un’onda di legno che collega il piano terra a quello inferiore, gabbie appendiabiti sospese e motorizzate che si muovono lungo una rete di binari montati a soffitto, e infine un palco che si schiude dall’onda per ospitare eventi speciali; questo allestimento rimane uno dei Prada store contemporanei di maggiore interesse a livello mondiale.

Leggi anche: Viaggio a Rotterdam, perla olandese ispirata allo stile di NY

Prada store New York studio OMA Rem Koolhaas

Prada store New York studio OMA Rem Koolhaas

 

Arch. Elena Valori

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.