Come imbiancare casa: idee tutorial

Imbiancare Casa: Idee Fai da Te, Tecniche, Rullo e Spruzzo

Imbiancare casa è uno dei modi più semplici, originali ed economici per rinnovare le stanze e dare un nuovo look alla propria abitazione. Basta dare uno sguardo all’arredo e alla tonalità dei mobili e subito vengono in mente mille combinazioni possibili per la tinteggiatura delle pareti. Imbiancare casa non è un lavoro molto complicato e se non avete grandi pretese potete affidarvi al fai da te. Il fai da te è un ottimo mezzo per stimolare creatività e immaginazione, rilassarsi e prendere un po’ di tempo per sé stessi. Se la famosa Carrie Bradshaw di Sex and The City diceva che imbiancare casa è un ottimo metodo per non pensare e rischiare di chiamare la persona sbagliata, è anche un ottimo metodo per eliminare pensieri negativi e concentrarsi sui colori.

In caso contrario niente paura, affidatevi a un imbianchino esperto e chiedete consigli su colori, vernici e tecniche a seconda dell’ambiente che volete rinnovare. Una casa le cui pareti siano ben tinteggiate risulta piacevole alla vista e accogliente, specie se le nuance scelte si sposano perfettamente con arredi e complementi d’arredo. Ogni ambiente però ha delle sue caratteristiche ed è bene conoscerle per scegliere così il colore giusto per ogni stanza.

Imbiancare casa

Imbiancare Casa Idee Fai da te

Avete deciso di tinteggiare casa per dare un nuovo look alle stanze? Niente paura, ecco una mini guida per organizzarvi al meglio ed avere il massimo del risultato:

  • prendete le misure: il primo step è sicuramente questo, ovvero prendere la misure delle pareti da tinteggiare. Fate attenzione all’altezza e alla larghezza e calcolate bene i metri quadri da verniciare. Solo in questo modo capirete quanta vernice vi occorre e farvi una prima idea del prezzo.
  • comprate l’occorrente: optate per attrezzi professionali per avere un buon risultato finale. Vi occorreranno nello specifico sia gli attrezzi del mestiere (pittura, rullo, scala, pennellessa per angoli piccoli) sia protezioni idonee (copri-scarpe, guanti usa e getta, mascherina, tuta in TNT, teli di plastica per proteggere mobilio e pavimenti)
  • preparate la casa: significa togliere tutto ciò che c’è sulle pareti (quadri, foto) ma anche coprire lampadari, mobili, termosifoni e complementi d’arredo. Prendete dei teli di cellophane e coprite il pavimento. Mettete il nastro adesivo sui battiscopa e stipiti di porte. Non dimenticare di togliere le placche di interruttori e prese elettriche.
  • riparate le pareti: prima di procedere, è bene vedere se ci sono vecchi buchi o crepe nell’intonaco e se il muro è soggetto a muffa.
  • iniziate a dipingere: questo è l’ultimo step della nostra mini guida. Preparatevi con tuta, mascherina, guanti. Dopo aver immerso il rullo, fatelo gocciolare su una griglia se c’è troppo vernice in eccesso. In base alla stagione e alle temperature cambiano i tempi di asciugatura. Vi consigliamo di fare sempre una seconda mano di pittura per avere un colore omogeneo. Quando iniziate una stanza, completatela senza fermarvi per non rischiare di avere diverse intensità di colore. Usate la carta vetrata in caso di sbavature e gocce in rilievo. Attenzione alle macchie sul pavimento: pulitele prima che seccano.Teli da pittore

Di seguito i link ad alcuni dei migliori video-tutorial disponibili sul web:

Imbiancare casa Tecniche: Rullo

Il Rullo è una delle soluzioni più opzionate e preferite per chi ama dipingere o ritinteggiare casa. Questo perché è uno strumento comodo e versatile, facile da utilizzare e che riesce a soddisfare a pieno. Inoltre sul mercato sono disponibili vari modelli di rullo che, a seconda del materiale di cui si compone, è possibile ottenere effetti particolari sulla pittura. Basti pensare, ad esempio, all’effetto che è possibile ottenere con rulli rugosi o scamosciati; per non parlare dei rulli con decorazioni. Ricordate di effettuare sempre una passata con una pennellessa prima di procedere col rullo, questo per definire meglio il colore e darci la giusta base. Inoltre, per chi intende tinteggiare con il rullo è utile sapere che in base alla pressione è possibile ottenere un colore più o meno marcato, in base alle esigenze.

Imbiancare casa Tecniche: spruzzo

La verniciatura a spruzzo è un metodo di imbiancatura semplice ed efficace, perfetto per gli amanti del fai da te. Con questo metodo è possibile ottenere un risultato ottimale e duraturo. Le superfici saranno perfettamente lisce e in tempi ridotti, senza scomodi inconvenienti come aloni e segni lasciati con l’imbiancatura a rullo. Per fare questo tipo di tinteggiatura si usa un attrezzo chiamato pistola a spruzzo. È fondamentale diluire bene la vernice. Per una resa ottimale è bene tenere l’attrezzo a 20 cm dalla parete.

Lavorate in un ambiente pulito per evitare che si sollevi polvere e si depositi sulla parete. Vi consigliamo 2-3 mani piuttosto che una passata corposa. Per avere un risultato più professionale stuccate prima le parti rovinate, levigate con una carta vetrata a grana sottilissima e poi passate una o più mani coprenti. Se non provvedete prima ad eliminare i difetti sottostanti, questi verranno ancor più evidenziati. Che cosa vi occorre per la verniciatura a spruzzo?

  • Mascherina: è d’obbligo proteggere le vie respiratorie dalla polvere, dall’odore della vernice e dalle microparticelle
  • Guanti: sempre meglio usare guanti in lattice di protezione anche se in teoria non dovreste sporcarvi le mani con questo metodo
  • Protezione occhi: è importantissimo ripararsi gli occhi
  • Pennello: vi servirà in caso di ritocchi
  • Viscosimetro: ideale per gli amanti della precisione
  • Teli e nastro adesivo: c’è il rischio con la pistola a spruzzo di microgocce di vernice a terra.

Imbiancare casa: Prezzi

Prima di imbiancare casa, valuta attentamente la possibilità di affidarti a un esperto. Le tariffe degli imbianchini non sono molto alte (in genere 200€ totali per una stanza). Affidarsi al fai da te, invece, implica innanzitutto tanto tempo a disposizione da dedicare alla tinteggiatura della casa. Se sei pratico e vuoi affidarti al fai da te, non optare per la pittura a tempera (economica ma poco resistente). Punta piuttosto all’idropittura (più costosa, ma con una resa più ottimale e bastano poche passate e di conseguenza meno vernice e non ci sarà il pericolo di tinteggiare nuovamente dopo pochi anni). Ma quanto costa imbiancare casa? Maggiore è il numero di stanze e i metri quadri da tinteggiare, più il prezzo scende.In genere il prezzo per una stanza è di circa 200€.Tre sono i punti da considerare nel prezzo:

  • costo rasatura e stuccatura al mq (da 6€ a 8€ al mq)
  • costo della tinteggiatura delle pareti con vernice per interni lavabile(da 6€ a 10€ per 10 mq)
  • imbianchino a giornata (da 150€ a 180€ al giorno)

Si deve anche considerare l’uso di tecniche di vernice differenti come lo stucco veneziano, lo spugnato, ecc. Riassumendo i costi per tinteggiare casa sono dai 15€ ai 25€ al mq. Il nostro consiglio è di fare diversi preventivi nella vostra zona di residenza e vedere il più conveniente.

Parete color rosa

Imbiancare Casa: colori di tendenza 2020

Consideriamo una stanza per volta: quali sono i migliori colori per ogni ambiente della casa?. Ogni ambiente della casa ha un suo scopo e quindi il colore delle pareti deve rispecchiare e favorire questo scopo.

  • Soggiorno: se il vostro è un soggiorno classico, sono aboliti i colori pop e le tinte accese. Il colore ideale è il bianco, un evergreen sempre vincente. Esalta i mobili e dona luminosità all’ambiente. L’abbinamento perfetto è legno (per i mobili) e bianco (per le pareti). La sensazione sarà quello di un caldo abbraccio. Se non amate il bianco (c’è chi lo odia perché ricorda gli ospedali o è troppo anonimo) può optare per il beige o il tortora (il colore neutro più amato da oltre un decennio). Se il vostro è un soggiorno scandinavo, il total white è la scelta giusta. Stile contemporaneo? Puntate allora su colori forti e decisi. Non abbiate paura. Stile industriale? Il colore ideale è il grigio.
  • Camera da letto: la zona notte è destinata al riposo. I colori devo rilassare e conciliare il sonno. Negli ultimi anni si è diffusa la moda del color lavanda. Questa tinta andrà di moda anche quest’anno. È una tonalità fresca, ma rilassante e dona una sensazione di immediato benessere e relax. Una sua variante molto apprezzata è il glicine. Questa tinta rievoca il piacere di addormentarsi nei prati provenzali. La scelta del colore della camera da letto dipende molto dal gusto personale, anche se gioca sempre un ruolo l’arredo. Vi consigliamo se possibile sempre tonalità pastello e tinte tenui e rilassanti, che non stancano gli occhi. Potete anche optare per decori stencil sulla parete dietro la testata del letto.
  • Cameretta: un grande classico (oggi considerato banale) è l’azzurro (o il colore carta da zucchero) per la cameretta dei maschietti e il rosa per quella delle bambine. In realtà qui più che in ogni altro ambiente della casa c’è la possibilità di giocare con i colori. Non vi consigliamo comunque toni accesi (perché stancano subito la vista), ma sempre tinte pastello, rilassanti, che conciliano il sonno dei bambini. I colori di tendenza sono il giallo pastello e l’avorio. Giocate con la fantasia e abbellite le pareti con stencil simpatici e divertenti, come figure di animali o dei loro personaggi animati preferiti.
  • Cucina: la cucina è il cuore della casa. L’ambiente più vissuto e il più importante quando si deve tinteggiare. L’ultimo trend è quello di applicare stencil sulle pareti per scrivere parole a tema cibo. Se si tratta di un open space o una zona living, meglio optare solo per un buon colore per le pareti che non stanchi e che si abbini a pennello con il mobilio. Se è una cucina classica con mobili in legno potete scegliere un giallino, se è colorata meglio optare per pareti bianche e fantasie geometriche o in stile maiolica per le piastrelle.
  • Bagno: al bagno spesso non viene data l’attenzione che merita in termini di tinteggiatura, dimenticando che è il biglietto da visita per gli ospiti. Bianco blu è l’accoppiata vincente, un evergreen che non tramonta mai. Non dimenticate, a prescindere dal colore, di usare sempre un’antimuffa o una vernice che prevenga la formazione di muffa. La stanza da bagno è quello dove si concentra maggior umidità e il pericolo della fuoriuscita di macchie gialle è sempre dietro l’angolo.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.