doccia walk in

Doccia Walk In: Che cos’è, Misure, Costi e Opinioni

Doccia Walk In, una doccia aperta progettata con 4 pareti intorno e un lato libero, senza che l’acqua possa fuoriuscire. La traduzione dall’inglese di walk in significa proprio “entrare dentro”, per indicare la semplicità di ingresso. Una soluzione di arredamento elegante e perfetta per un bagno moderno, oltre che una delle soluzioni bagno più in voga ultimamente. Se stiamo rinnovando l’arredo bagno e siamo interessati a scoprire le ultime tendenze in termini di design, non possiamo non conoscere la doccia walk in. Il successo di questa soluzione doccia sta nel suo carattere innovativo, in quanto abbatte le barriere architettoniche, creando uno spazio aperto accessibile a tutti gli abitanti della casa. Perfetta per un bagno moderno o in stile contemporaneo, la doccia walk in ha anche il gran pregio di aumentare otticamente la profondità dell’ambiente, anche nel caso di un bagno piccolo.

doccia walk in

Con questa soluzione di arredo, lo spazio doccia rimane aperto ma è comunque diviso in maniera impercettibile da una sottile ed elegante parete di vetro. In definitiva, questa scelta di arredo è perfetta per chi vuole combinare funzionalità e stile in un unico gesto. Se anche tu stai pensando di mettere nel tuo bagno un box doccia walk in, non ti resta che continuare la lettura per scoprire vantaggi, svantaggi, costi e manutenzione da fare. 

Doccia Walk In: Che cos’è?

La doccia walk in è la soluzione doccia più richiesta del momento, dato che combina la bellezza del design alla praticità ed può essere utilizzata da tutti gli abitanti della casa, incluso persone anziane e bambini. Naturalmente, bisogna fare attenzione a scegliere un materiale antiscivolo per il piatto doccia. Questo è un modello di doccia aperta, in quanto la sua connotazione principale è quella di avere uno dei lati completamente aperto. Addio a doccia chiusa e porte scorrevoli o battenti, benvenuto open space!

Se temi che, essendo una doccia aperta, l’acqua schizzi dappertutto, niente paura: basta una corretta installazione per evitare questo spiacevole inconveniente. Tanti sono gli accorgimenti da tenere presenti al momento dell’installazione, come ad esempio la pendenza del box doccia, la posizione del soffione, l’aggiunta di un termoarredo nella stanza da bagno e altri dettagli. Perfetto per un bagno in stile contemporaneo, lo spazio doccia rimane aperta ma divisa da una parete di vetro, che la separa dal resto del bagno.

doccia walk in

La bellezza di una doccia walk in è che puoi entrarci senza problemi o, ancora meglio, senza ostacoli, come porte da aprire o da far scorrere su uno dei due lati. Non a caso “walk in” in inglese significa letteralmente “camminare dentro”. Questa speciale zona doccia è perfetta per chi cerca una soluzione elegante e sofisticata, ma al tempo stesso comoda e pratica da usare e da pulire. 

  • Per i bagni più grandi, vedi anche come optare per una vasca doccia

Misure e dimensioni 

Che dimensioni ha una doccia walk in? Dobbiamo avere a disposizione una stanza da bagno di grandi dimensioni per installarla? Le misure di una doccia walk in vanno da un minimo di 70 cm a un massimo di 170 cm. Naturalmente, esiste la possibilità di adeguare le misure ad hoc, qualora si abbia un bagno in camera o comunque una stanza di piccole dimensioni. Abbiamo già sottolineato come questa tipologia di doccia sia ideale per un bagno moderno o contemporaneo, ma sempre sui colori neutri possiamo però anche optare per soluzioni perfette per un bagno rustico.

L’altezza minima della parete del bagno deve essere 210 cm. Inoltre, parlando di ambienti piccoli, per evitare la fuoriuscita di schizzi, la doccia walk-in deve avere una profondità minima di 70 cm e una lunghezza di almeno 90 cm. 

doccia walk in

Doccia walk in bagno piccolo 

Molti credono che la doccia walk in sia un lusso possibile solo nei bagni di grandi dimensioni. Nulla di più sbagliato. Le dimensioni di questa doccia non sono standard e si adattano anche a un bagno in camera piccolo e confortevole.

La doccia walk in è angolo di relax, dove godere di momenti di piacere di coppia ma anche di benessere personale. Il nostro consiglio è di chiedere diversi preventivi da professionisti in zona per poi valutare vari modelli ad hoc. Meglio non optare per misure standard, proprio per cercare la soluzione più adatta al proprio bagno. 

Doccia walk in con finestra

Può capitare che, per ottimizzare gli spazi la doccia walk in, venga realizzata in prossimità della finestra. Solitamente questa soluzione si adatta bene in un bagno stretto e lungo con finestra in fondo. Prima di procedere con i lavori di ristrutturazione bagno, il nostro consiglio è di vedere esempi e modelli di come potrebbe risultare il progetto finale. Molti lamentano che sia più difficile pulire una doccia walk in con finestra. Questo perchè anche il vetro tende a bagnarsi e sporcarsi, oltre alla ulteriore manutenzione di superfici e calcare. Se c’è la necessità di ottimizzare gli spazi, questa soluzione resta la migliore.

Per evitare sguardi indiscreti, ricordiamo di scegliere per la finestra un vetro fumé o opaco oppure vetri smerigliati. Una alternativa sono anche le finestre in PVC o alluminio, impermeabili e non danneggiabili con gli schizzi d’acqua costanti. Inoltre, è importante scegliere una doccia walk in che non interrompe né la posa del pavimento né il fascio di luce proveniente dall’esterno dalla finestra in fondo. 

  • Per allargare gli spazi, vedi anche l’articolo dedicato agli specchi bagno

doccia walk in

Svantaggi e Opinioni sulla Doccia Walk In

La doccia walk in è una soluzione moderna e performante, che migliora la vita quotidiana ed impreziosisce il bagno. Come ogni arredo di design, può piacere e non piacere. Inoltre, è importante prendere in considerazione sia vantaggi che svantaggi, prima di procedere all’acquisto. I vantaggi della doccia walk in sono numerosi:

  • design accattivante e minimalista 
  • ampiezza maggiore rispetto al box doccia tradizionale
  • facile accessibilità 
  • pulizia facilitata
  • assenza di manutenzione di cerniere e guarnizioni 
  • assenza di barriere architettoniche, possono infatti usarla anche bambini e anziani

Passiamo ora agli svantaggi di avere questa soluzione doccia per il bagno:

  • preoccupazione per fuoriuscita di acqua dalla doccia, basta infatti posizionare il soffione nel modo corretto
  • costo superiore rispetto ad un normale box doccia
  • dimensioni solitamente importanti
  • fastidiosa sensazione di freddo in inverno per il contrasto immediato tra i 35° dell’acqua che fuoriesce dal soffione e i 12°all’esterno nel bagno (si risolve installando i caloriferi nella stanza) 
  • rischio di infiltrazioni e ristagni se i lavori di installazione non sono stati eseguiti adeguatamente 

doccia walk in

Costi e Manutenzione

Il costo di una doccia walk in è sicuramente superiore a quello di un normale box doccia. Su siti online specializzati e dai rivenditori fisici è possibile trovare un’ampia selezione di modelli a partire da 300€ circa. Il prezzo aumenta a seconda delle caratteristiche della doccia come il cristallo anticalcare e il vetro fumè, ideale per chi vuole maggiore privacy. Il costo cambia anche tra le opzioni di vetro satinato, vetro trasparente e vetro serigrafato, per esempio. Per avere un’idea delle tipologie di docce e dei prezzi basta dare un’occhiata su Amazon dove una parete doccia walk in parte da 210€.

Attenzione però perché va considerato anche il costo della manodopera (ad esempio il solo costo di posa del piatto doccia a filo pavimento è intorno ai 200€ a cui si devono aggiungere altri 250€ se si vuole anche l’impermeabilizzazione del sottofondo, a cui si aggiunge il costo di posa del soffione e degli altri accessori intorno ai 30€ ed eventualmente la posa delle piastrelle in ceramica che sta in media 15€ al mq senza contare il costo di rimozione del precedente rivestimento). 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.