Esempio di lampada ideale per uno stile industriale moderno

Lampade: 5 idee per tutti gli stili d’arredo e come sceglierle

Le lampade sono attualmente un elemento d’arredo vero e proprio, capace di rivoluzionare un ambiente, oltre che a essere strumenti utili per l’illuminazione generale dell’abitazione. In base ai gusti personali o allo stile d’arredamento è possibile scegliere lampade di diverso tipo, da quelle di design a lampade vintage. Ma anche conoscere bene l’ambiente è importante, in modo da scegliere nel giusto modo il tipo di lampada che serve: meglio una da terra o dei faretti a incasso? Meglio un’abat-jour o una lampada originale? Come scegliere la giusta lampada per illuminare e arricchire l’arredo della nostra casa?

Oggi, in commercio, a differenza degli anni passati in cui era disponibile solo la lampadina a incandescenza, troviamo diversi tipi di lampadina. Riuscire a fare una scelta consapevole può essere difficile se non si conoscono le caratteristiche da valutare. Attualmente in vendita troviamo le lampade e le lampadine alogene, a fluorescenza e a led ma prima di acquistarne un tipo bisogna capire qual è quella che meglio soddisfa le nostre esigenze. Iniziamo prima col valutare il tipo di lampada ideale per ogni stile d’arredo e successivamente capire come sceglierla in base alle caratteristiche necessarie per essere funzionale.

Lampade: 5 idee per tutti gli stili d’arredo

A ogni stile d’arredo la lampada giusta! Ma come fare per caratterizzare un ambiente e allo stesso tempo tener conto della giusta illuminazione? Sicuramente la scelta dipende dal gusto personale, ma non è impossibile acquistare una lampada che faccia perfettamente al caso nostro, che si adatti allo stile d’arredo e che dia un tocco di originalità alla stanza. Vediamo cinque idee per cinque stili d’arredo tra i più apprezzati e amati dell’ultimo periodo.

1. Lampade moderne

Le lampade moderne si caratterizzano per essere essenziali e funzionali. Sì a linee pulite e delineate, no a decorazioni o linee morbide e maestose. Less is more! Tra gli stili moderni più in voga ritroviamo sicuramente il minimal, che appunto prediligerà l’assenza di forme particolareggiate e la totale essenzialità di una lampada. Un esempio ideale può essere la lampada da terra a arco, da preferire nella zona living, magari associata a una chaise-longue dove rilassarsi e leggere un buon libro. Nella modernità troviamo anche lo stile industriale: qui è possibile osare con elementi metallici che richiamano l’urban style.

Lampada ideale per uno stile industriale moderno

2. Lampade classiche

Le lampade classiche sono ovviamente l’opposto di quelle moderne. Forme particolari, decorazioni e linee morbide e marcate. Lo stile classico predilige gli accessori, dunque sicuramente lampade da parete, da tavolo o abat-jour in tessuto. Anche in vetro colorato, in cristallo o in ottone lucido dalle linee armoniose. Un esempio classico di lampada adatta a questo stile e che rimanda alle case dei nonni è sicuramente la famosa lampada ministeriale, un must have per gli amanti del genere.

3. Lampade rustiche

Nello stile rustico o country chic, l’elemento imprescindibile è sicuramente il legno. Elemento naturale caldo, accogliente, ideale in ambienti di montagna, baite o case in campagna. Le lampade che si adattano allo stile rustico sono principalmente in ottone anticato o con base in legno. Ma anche il ferro battuto può essere preso in considerazione, soprattutto per gli amanti dello stile provenzale, più delicato e raffinato ma da inserire sempre nel concetto di arredamento rustico.

4. Lampade vintage

Passiamo adesso a uno degli stili più amati del momento: lo stile vintage. In questo caso il consiglio migliore è quello di armarsi di volontà e pazienza e gironzolare tra mercatini dell’antiquariato, mercati e mercatini delle pulci. L’usato è quello che fa per voi: solo in questi posti è possibile trovare pezzi unici capaci di caratterizzare l’ambiente rendendolo unico e originale. Lampade vintage sono quelle indirizzabili agli anni ’30-’50-’70: un esempio può essere Eclisse di Artemide, disegnata da Vico Magistretti oppure Nesso, sempre di Artemide e disegnata da Giancarlo Mattioli.

5. Lampade shabby chic

Lo shabby chic è entrato a far parte della grande famiglia degli stili d’arredamento soltanto da pochi anni ma già si è affermato particolarmente. Il concetto di base si rivolge principalmente alle tematiche green e del riciclo creativo. Quindi può essere annoverato tra gli stili rustici di base ma è anche moderno e raffinato. In ambienti shabby chic il tessuto è importante: per cui via libera a lampade decorate con fiori, fiocchi, cuori o a pois e anche a tessuti come cotone o ècru. Di seguito un esempio di lampade in stile shabby chic che potrebbero fare al caso vostro:

Lampade: come sceglierle

Per scegliere una lampada per casa o per l’ufficio bisogna osservare alcune caratteristiche importanti e che ci saranno utili anche sul lungo termine. In modo particolare è necessario valutare fattori come la potenza, il consumo e il tipo di luce emessa. In questo modo saremo in grado di scegliere la lampada funzionale e che risponda alle nostre necessità in campo di rapporto qualità/prezzo e anche di risparmio energetico.

Watt e Lumen

In passato si osservavano solo i Watt per capire se una lampada era potente, oggi si devono guardare i lumen che misurano l’intensità luminosa. Per esempio, una lampada a incandescenza da 100 W corrisponde a 1500 lumen, bisogna entrare nell’ottica del risparmio energetico, pensando che un wattaggio inferiore non vuol dire forzatamente avere luminosità in meno.

Tipo di luce

Il tipo di luce è importantissimo, perché a seconda dell’ambiente potrebbe volerci una luce calda o una fredda.

  • La luce calda solitamente è molto indicata per soggiorno e camere da letto
  • La luce fredda, invece, è ideale in ambienti dove si svolgono attività e si passa più tempo

Per capire se è una luce fredda o calda bisogna controllare i gradi Kelvin, più questi sono alti e più fredda è la luce, per avere una luce simile a quelle a incandescenza bisogna mantenersi sotto i 3.300 gradi.

Tipo di accensione

Questa caratteristica va valutata soprattutto nelle lampade a fluorescenza o a basso consumo, perché raggiungono la massima luminosità dopo un determinato lasso di tempo. Si parla, quindi, di accensione immediata o ritardata, sulle scatole vengono solitamente indicati i secondi entro cui la lampada raggiunge il 60% della luminosità. Questo tipo di lampade non va bene in un ambiente di passaggio, dove sarà meglio optare per quelle alogene o a led.

Durata

Per capire la durata della lampada bisogna prendere in considerazione il wattaggio, in linea di massima, più è basso e più lunga sarà la durata. Oggi una lampada a led equivalente a 100 W può offrire 50.000 ore di attività, rispetto alle 1.000 ore delle vecchie lampade, per cui anche se una lampadina a led costa di più rispetto alle altre, si ha un grosso vantaggio per ciò che riguarda la durata.

Dove acquistare le lampade migliori?

È facile trovare lampade di design e lampadine in vendita nei supermercati e nei grandi store, ma se si vogliono acquistare quelle con la qualità e le marche migliori bisogna rivolgersi a negozi specializzati nella vendita al dettaglio di impianti di illuminazione e di lampade.

Inoltre, grazie ad internet è possibile accedere anche a numerosi shop online, come Lampade.it, specializzato nella vendita di lampade e lampadine per ogni ambiente. All’interno è possibile trovare le migliori marche a prezzi vantaggiosi con frequenti sconti e offerte e consigli utili per illuminare al meglio ogni ambiente della casa e dell’ufficio. Un e-commerce professionale in cui è possibile trovare vari tipi di lampade, lampadine e sistemi di illuminazioni interni ed esterni al miglior prezzo. Acquistare presso un negozio specializzato come questo è sinonimo di sicurezza e grande qualità.

Ma perché è meglio scegliere negozi specializzati nella vendita di sistemi di illuminazione?

La risposta è semplice: la qualità e la sicurezza delle grandi marche. Nei supermercati e nei negozi generici si trovano prodotti di bassa/media qualità che possono andar bene per illuminare piccoli spazi, ma per ambienti grandi, interni ed esterni, solo lampade e lampadine di grandi marchi possono soddisfare a pieno le esigenze e assicura una lunga durata.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.