Scegliere le tende per la casa

tende interni

Le tende, se scelte con accuratezza, permettono di dare un tocco originale a qualsiasi ambiente, migliorandone l’aspetto estetico e anche la funzionalità. Si tratta infatti di strutture dal duplice compito: abbelliscono la stanza in cui sono installate e permettono di gestire al meglio la luce solare che proviene dalle finestre.

Il colore delle tende

Molto spesso non ci si rende conto che una delle principali caratteristiche di una tenda è il colore del tessuto che le compone. Non è possibile scegliere un tendaggio basandosi esclusivamente sui gusti personali, perché ogni colore permette di assorbire in modo diverso la luce e di modificare l’aspetto di un’intera stanza.

Ad esempio, in ambienti molto piccoli e bui, è sempre consigliabile scegliere tende di colore neutro, bianche o nei toni del panna, per permettere alla luce di penetrare in modo ottimale. In un soggiorno di ampie dimensioni invece si possono posizionare anche tende dai colori scuri, che aiutano a rendere più intimo l’ambiente.

Nella camera dei bambini è bene scegliere dei colori vivaci, preferendo però i toni del verde o dell’azzurro: questi colori infatti stimolano un sonno sereno.

Per le pareti della cucina, le tende dovrebbero permettere alla luce di filtrare un po’ di più rispetto alle stanze della casa, poiché si tratta di un’ambiente molto utilizzato durante la giornata, in cui è necessario avere la giusta visibilità per cucinare.

Per cui, a seconda del tipo di arredamento presente in cucina, si consiglia di optare per dei colori molto chiari come il bianco, il beige, il grigio chiaro, il giallino, il verde chiaro e il rosa, tutti colori che permettono un buon filtraggio della luce all’interno della stanza.

I tessuti

Le tende per interni sono costituite da tessuti di materiale e trama ben diversi tra loro. Per i tendaggi più pesanti e importanti si può utilizzare un tessuto compatto e spesso, che permette anche di modulare il passaggio dei rumori, della luminosità e dell’aria. In stanze come il bagno e la cucina è consigliabile utilizzare un tessuto che impedisca la vista all’interno della casa, ma di tessuto leggero e vaporoso, in modo da permetterci di arieggiare comodamente l’ambiente, anche quando le tende sono perfettamente chiuse. Sono disponibili sul mercato tende di tessuto sintetico simile al tulle, ideali come decorazione di una stanza, o anche in spesso tessuto da tappezzeria, perfette per grandi saloni eleganti. Quando si sceglie il tessuto di cui è composta una tenda conviene sempre ricordare l’arredo della stanza in cui si posizionerà la struttura.

Il tipo di tenda

Sono diversi i modelli di tenda oggi disponibili sul mercato, si può trovare un interessante approfondimento in merito sul sito brianzatende.it. Le tende più classiche sono quelle a pacchetto verticale, arricciate o no, che permettono di chiudere totalmente l’accesso ad una finestra; si installano appendendole ad appositi bastoni, che si attaccano sopra la finestra. Per poterle spostare si fanno scorrere lungo il bastone che le sostiene, cui sono collegate con anelli di tessuto, o anche semplicemente tramite una tasca cucita nella tenda stessa.

Molto contemporanee sono invece le tende a vetri;  semplici e pratiche da installare, regaleranno in pochi instanti un nuovo look alla stanza, filtrando la luce naturale nel modo desiderato. Disponibile in vari tessuti, colori e fantasie, questo tipo di tenda è in grado di adattarsi alla perfezione a qualsiasi stile di arredo.  La semplicità di installazione rende le tende a vetri davvero comode, soprattutto quando si desidera in pochi instanti cambiare look alla stanza. Le tende a vetri si sposano particolarmente bene negli interni dal design scandinavo, dove dominano colori chiari e linee pulite e geometriche, ma grazie alla varietà di stoffe e colori, ben si adattano anche a interni dal gusto più romantico.

Particolarmente eleganti sono invece le tende a pannello, che si installano inserendole in binari posizionati a soffitto. Questo tipo di tendaggio permette di modulare la luce che entra in casa: è possibile anche sovrapporre i diversi pannelli, aprendo o chiudendo la finestra a piacere.

Pareti neutre adatte a qualsiasi colore di tende

Per scegliere le tende giuste che sappiano ‘vestire’ bene i tuoi spazi, dovrai tenere conto dei colori da armonizzare con l’arredamento, i pavimenti, i complementi d’arredo e, non ultimo, il colore delle pareti.
Un buon punto di partenza è individuare uno dei colori predominanti del tuo arredamento (divani, tappeti, ecc.) per creare una continuità di tonalità negli elementi del tuo arredo, soprattutto se hai intenzione di rendere l’ambiente ordinato ed ospitale.

Se, però, ti piace cambiare (sia complementi d’arredo sia tende) ti conviene concentrarti subito sul colore delle tue pareti. La soluzione ottimale potrebbe essere scegliere colori neutri (pareti grigie di tonalità chiare oppure bianche), soprattutto se ami un ambiente multicolore e ti piace rinnovare le tende a seconda della stagione.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.