idee-tende-cucina

Tende da Cucina: Come sceglierle? Classiche, Moderne, Country, Rustiche

Mille idee per scegliere le tende da cucina ma nessuna adatta alla porta finestra o al vetro delle finestre? Cerchiamo di capire, attraverso questo articolo, le diverse tipologie di tende adatte alla cucina e come abbinarle allo stile scelto per una delle stanze più importanti della nostra abitazione. Le tende da cucina sono una delle scelte più importanti quando si decide come arredare l’interno della propria abitazione. La zona cucina, negli ultimi anni, è sempre più al centro dell’attenzione e ogni dettaglio deve essere curato al meglio. Anche la tenda concorre dunque alla buona riuscita dell’ambiente cucina. Si tratta, infatti, di un elemento d’arredo che aiuta a creare la giusta atmosfera, grazie anche all’effetto creato dalla luce naturale filtrata.

Una caratteristica importante da valutare è anche quella del giusto spessore delle tende da cucina: in base a come sono dislocate le nostre finestre in cucina e quanta luce naturale entra all’interno della stanza, le tende dovranno avere un tessuto più o meno pesante. Una regola generale, per evitare di rendere poco arioso l’ambiente o di farlo apparire troppo austero, è quella di preferire tessuti leggeri, facilmente lavabili e in grado di restituire la giusta luminosità, come le tende in stile shabby chic. Le possibilità sono innumerevoli e dipende tutto dalle nostre esigenze, preferiamo creare un ambiente con luce naturale oppure garantire maggior privacy?

Tende da Cucina: Come sceglierle?

Ma come scegliere le tende da cucina perfette per la nostra abitazione? Decidere il colore più adatto richiede tempo e dipende, anche qui, dal risultato desiderato. Possiamo scegliere una tinta molto definita in grado di creare contrasto con le pareti della stanza. È importante soprattutto se desideriamo far risaltare le finestre come elemento d’arredo. Se la nostra cucina ha pareti a tinta unita e mobili dai colori neutri, possiamo anche optare per tende con pattern geometrici colorati per creare una sensazione di maggiore spazio e vivibilità. Nel caso in cui preferissimo invece mantenere coerenza stilistica e delicatezza, l’opzione migliore è quella di prediligere tende con colori simili all’ambiente cucina. Un ultimo particolare, non solo estetico, da valutare è il bastone più adatto alle nostre tende da cucina. Il materiale di cui è composto potrebbe non essere adeguato, come nel caso del legno, a causa della sua duttilità. In cucina vengono quotidianamente prodotti vapori e fumi dovuti alla preparazione dei cibi, il cambio repentino di temperatura potrebbe provocare problemi dunque alluminio e ferro risultano essere la scelta più conveniente.

Idee tende da cucina

Come per altri ambienti della casa, anche le tende da cucina dovrebbero seguire lo stile dominante nel resto dell’abitazione e, soprattutto, lo stile del mobile cucina presente nella stanza. Accanto alle tipologie di tende per interni basate sul sistema di scorrimento e sulla tipologia di struttura, oggi vedremo insieme quali sono gli stili maggiormente utilizzati per le tende da cucina, divise a seconda dei vari stili. (Vedi anche: cucina a isola)

1. Tende da cucina classica

Le tende da cucina classica rispecchiano il gusto decorativo e dettagliato dello stile classico, seppure le classiche tende siano anche e soprattutto quelle total white. Il bianco è sicuramente il colore principale, che fa anche da base alle più svariate combinazioni di tonalità. L’attenzione ai dettagli, infatti, è il fattore determinante per acquistare le tende giuste per la nostra cucina. Le tende da cucina classica devono caratterizzarsi per l’armonia delle linee e dei tessuti: spesso quelle che si preferiscono per uno stile classico sono le tende con passanti. Per quanto riguarda i dettagli: fermatende a tema, a cordoncino, decorazioni su tenda sono sempre da considerare.

2. Tende moderne

Sono il modello più usato ultimamente, dalle linee essenziali e pratiche da installare: la maggior parte delle tende moderne, caratterizzate da colori chiari e fantasie discrete, si istalla come fosse una tende a vetri, per risparmiare spazio e non creare ingombro durante la preparazione dei cibi. È la scelta ideale se amate forme lineari e pulite, perfette in una cucina dalle linee minimal e dai colori neutri. Le tende moderne si abbinano generalmente a uno stile scandinavo, con linee geometriche ed essenziali, colori puri o toni pastello. Per approfondire, consigliamo la lettura dell’articolo tende da cucina moderne.

4. Tende country

Diametralmente opposto al precedente troviamo lo stile country, adatto in contesti dal sapore rustico ispirati alla “cucina della nonna”. Le tende country sono lavorate, con fantasie tipiche della tradizione country (quadri, rombi, fiori ecc), accompagnate da nastri e decorazioni per dare maggiore corpo al tessuto. Questo stile d’arredamento si basa essenzialmente sull’elemento naturale per antonomasia: il legno. Da questo elemento, infatti, si possono successivamente scegliere diversi colori da abbinare, specie in relazione alle tende, ai tessuti della casa e ai complementi d’arredo classici. Se lo stile country della vostra casa è fondamentalmente focalizzato su colori scuri, ovviamente bisogna optare per tende dai colori neutri e chiari e viceversa. Se la vostra cucina è arredata con mobili in legno e note campagnole, questa è l’opzione per voi!

5. Tende da cucina rustiche

Quando ci si immagina delle tende da cucina rustiche, il nostro pensiero subito va alle tende a quadretti o country. In realtà, lo stile rustico non solo predilige i quadretti, le forme geometriche o dettagli e decorazioni varie. Difatti questo stile si contraddistingue in primis per l’attenzione agli elementi naturali nell’ambito della scelta dei tessuti. Materiali come lino, canapa, cotone rappresentano le fibre migliori per le tende, specie se da cucina, perché in grado di assorbire l’umidità. Sono inoltre antibatteriche, antifuligine e antimuffa! Si tratta di tende che possibilmente possiamo definire “grezze” perché non particolarmente lavorate, ma comunque funzionali e di tendenza.

6. Tende da cucina a quadretti

quadretti sono un po’ un crossover, si adattano a vari stili dal country al rustico, passando per lo shabby chic: tutto si gioca sui colori e sulla tipologia di fantasia del tessuto scelto. Sarà possibile scegliere tende con decori a quadretti se lo stile della nostra cucina è moderno, o optare per una fantasia interamente quadretti per conferire un aspetto country all’ambiente. L’importante è non esagerare e rendere l’ambiente piacevole e accogliente senza esagerare con contrasti di colori e di forme geometriche.

7. Tende da cucina Shabby

Accanto al design minimal e moderno, negli ultimi anni ha preso piede lo stile shabby chic, ispirato alle vecchie case inglesi di campagna. In accordo con il carattere vintage che contraddistingue un arredo shabby, via libera a tende da cucina shabby in lino, con intagli e lavorazioni dettagliate, tendenzialmente in colori chiari e neutri come il bianco, l’ecrú e il beige. Uno stile romantico, elegante e molto ricercato che si caratterizza anche per la presenza di dettagli ricamati, applicazioni e ricami che rendono le tende (e i tessuti in generale) molto particolari. Spesso, infatti, le tende shabby chic si caratterizzano anche per la presenza di fiocchi, nastri o dettagli in legno bianco che valorizzano lo stile e l’arredamento generale della casa.

8. Tende da cucina a vetri

Volete regolare la luce che entra nella vostra cucina, renderla ariosa e proteggervi da occhi indiscreti riducendo al minimo tessuti e tendaggi? Le tende a vetri sono la soluzione adatta a voi, un elemento di arredo versatile e perfetto connubio tra estetica e funzionalità. Sono generalmente più economiche dei sistemi tradizionali, estremamente pratiche e dalle linee essenziali. Non sono necessari fori nei muri poiché la tenda viene inserita nell’intercapedine tra le due lastre di vetro, senza isolare le proprietà isolanti della finestra. Le opzioni in commercio risponderanno alle vostre esigenze!

9. Tende cucina per Porta Finestra

Le tende per la porta finestra possono essere davvero una scelta comoda e ideale per chi non ha intenzione di “bucare” muri per il classico bastone. Si tratta di una tipologia di tende a vetro create appositamente per le porte finestre e dunque sono particolarmente pratiche. Prima di acquistarle, però, bisogna prestare attenzione alle misure, non della porta finestra in sè quanto piuttosto dei vetri cui applicare le tende. Dal momento che una porta finestra è molto chic e piacevole, consigliamo di non coprire la bellezza della stessa con tende particolarmente pesanti ma di preferire colori tenui abbinabili al colore della porta finestra. La luce, infatti, deve essere solo filtrata lievemente e non per forza oscurata. Tende di colore beige, tortora o bianche, l’importante è che siano di colori neutri o pastello. (Vedi anche: Tende per la camera da letto)

10. Tende da cucina con mantovana

Questa tipologia, nota come mantovana, consiste in un tendaggio posto a coprire i binari delle tende stesse, oppure applicato sopra il cassone del sistema di oscuranti ad avvolgibile, per non notarlo all’interno degli ambienti. Nascondere alcuni dettagli tecnici è desiderio di molti, proprio per questo si tratta di un sistema estremamente comune, adatto generalmente a contesti shabby e country. Se un tempo venivano realizzate solo su misura, oggi internet permette di trovare la soluzione di tenda con mantovana che fa al caso nostro.

11.Tende da cucina a pacchetto

Le tende a pacchetto sono una soluzione essenziale e decorativa, considerata da molti un vero e proprio elemento d’arredo. In cosa consiste? Un sistema di cordicelle e anelli che permette di raccogliere la tenda nella parte alta della finestra, spesso motorizzato nei modelli più evoluti. Massima libertà nella scelta del tessuto, generalmente teso o steccato ma anche arricciato dal fondo. Il punto di forza è la possibilità di modulare il passaggio di luce, modificando a seconda della luminosità l’ambiente cucina. Poco tessuto per mantenere lucentezza, innumerevoli fantasie e colori adatte a ogni esigenza, generalmente si tratta della soluzione migliore per ambienti classici e minimal.

12. Tende da cucina Ikea

Ikea propone moltissime idee per cambiare look alla propria cucina. Qualsiasi sia la vostra esigenza, indipendentemente dallo stile e dal budget, a partire dalle tende a veneziana fino ai tessuti per confezionare mantovane. Potrete trovare un’ampia fantasia di tessuti, dallo stile minimal, ai colori pastello in puro stile scandinavo fino ai tessuti chiari abbinati a un contesto moderno. Ikea propone molte soluzioni anche per il sistema delle tende a vetri: pratico e semplice da installare, ottimo per le zone cucina che non dispongono di molto spazio. (Vedi anche: come scegliere le tende online)

Tende a rullo

Colori

Oltre ai modelli e alle tipologie di tenda da acquistare per la nostra cucina, l’importante è anche tener conto dei colori. Ovviamente, dal momento che si tratta di uno degli ambienti più importanti della nostra casa e uno di quelli più vissuti, è utile scegliere colori che non stanchino. Le tende ovviamente, oltre a rappresentare i nostri gusti, devono essere utili a oscurare e garantire privacy, specie se abbiamo balconi e porte finestre che si affacciano sulla cucina. I colori che più vengono utilizzati sono quelli neutri, ma anche colori come il verde petrolio, azzurro, carta da zucchero o arancione. I colori che non sono consigliati per le tende da cucina sono quelli particolarmente scuri come il nero o il blu notte ma anche colori come il rosso, tipico delle stanze da letto.

Idee e spunti

La parola d’ordine per la cucina è praticità: le tende non devono essere di ingombro alla preparazione dei cibi, devono filtrare la luce senza creare troppa ombra e ripararci da sguardi indiscreti. Se avete la passione per il cucito, un ottimo modo per personalizzare la vostra cucina è confezionare da soli le vostre tende. Acquistato il tessuto e scelto il sistema desiderato, non resterà altro che dare spazio alla creatività, creando ricami, nastri e fantasie. Ricordate di fare attenzione al tipo di trama e di tessuto. Evitate tessuti troppo sottili, incapaci di schermare a sufficienza la luce solare, o troppo pesanti, capaci di creare eccessiva ombra. Se non volete rinunciare al tessuto oscurante, potreste predisporre due strati di tessuto, uno leggero e uno oscurante. Questo resterà fissato ai nastri durante il giorno per poi oscurare la cucina di sera o in estate per evitare l’eccessivo surriscaldamento. Buon acquisto!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.