Tavolo legno

Tavolo Legno: da interni o da giardino, come sceglierlo

Alzi la mano chi non ha un ricordo di infanzia legato a un tavolo di legno, magari con venature evidenziate. Il tavolo di legno era il protagonista delle case dei nonni, era lì che facevamo colazione, svolgevamo i compiti, pranzavamo tutti insieme. Su un tavolo di questo tipo, magari dotato anche di cassetti laterali, le nonne impastavano le tagliatelle, disponevano i ravioli fatti in casa a riposare una notte intera. Il tavolo di legno era il simbolo della casa, il re indiscusso della cucina, alleato robusto e fedele.

I tavoli da pranzo sono arredi da scegliere per la loro funzionalità ma anche per la loro bellezza. È difficile trovare qualcosa di più affascinante di un piano con venature e nodi a vista. La sensazione di intimità e calore che ci da il legno è impareggiabile. Per questo motivo questo materiale è protagonista di tantissime proposte di arredo, tra cui i tavoli da pranzo. L’affidabilità del tavolo di legno, soprattutto se realizzato con un legno di qualità, è molto alta: il tavolo di legno è solido e sicuro.Tavolo in legno da interno

È molto comune ritrovarsi avere a disposizione un elemento d’arredo che arriva dal passato: può essere una credenza, uno specchio, un quadro, un letto, una madia, o un tavolo. Nella stragrande maggioranza dei casi l’elemento ereditato dai nonni o da una vecchia zia si discosta completamente da quello che è lo stile di arredo della casa. Ma ciò non significa che non lo si possa comunque inserire ed utilizzare anche in un interior design di impronta contemporanea.

Tavolo legno da interni

Il tavolo di legno da interni è un fattore determinante, che gioca un ruolo importante nella visione generale dell’ambiente. Che sia in cucina o in sala da pranzo, se decidiamo di acquistare un tavolo in legno esso dovrà essere e rappresentare il centro dal quale tutto ha inizio. Sarà la base dalla quale partire per realizzare un ambiente caratteristico e originale, improntato su un determinato stile d’arredamento. Non importano molto i gusti personali in questo caso, dal momento che il tavolo in legno si adatta a qualsiasi stile: dal classico al moderno, passando per il vintage o l’industriale. Anche lo shabby chic e lo stile provenzale tengono come elemento caratterizzante il legno, l’elemento naturale e, dunque, di conseguenza un tavolo rispecchia perfettamente l’idea di stile che intendiamo applicare alla nostra abitazione. Inoltre, la robustezza del materiale lo rende durevole e resistente a urti, graffi e quant’altro.

Tavolo legno giardino

Un tavolo in legno in giardino è sinonimo di rustico, country. Ma questo non significa che un taglio diverso del legno non possa rispecchiare anche degli esterni più indirizzati verso la modernità. Scegliere un tavolo di questo tipo da posizionare in giardino significa dare importanza agli elementi naturali e, quindi, sottolineare il ruolo chiave del legno. In giardino è possibile accogliere gli ospiti, organizzare feste e party in piscina ma anche cene romantiche al lume di candela e dare spazio al protagonista indiscusso: il tavolo in legno. Ma non solo, anche come tavolo da lavoro per le attività in giardino, dalla cura dell’orto alla manutenzione ordinaria, è una scelta da prendere in considerazione. Molte sono anche le opzioni di tende Ikea, anche da esterno.

Tavolo Legno: come sceglierlo

Negli ultimi anni il tavolo in legno è tornato di grande tendenza, soprattutto la rivisitazione delle essenze classiche in chiave moderna. Difatti è ormai considerato un evergreen, un elemento d’arredo e funzionale alla vita in casa che non passa mai di moda. In commercio ci sono tavoli di legno di tanti modelli e realizzati con tecniche diverse. Come orientarsi nella scelta del tavolo giusto?

1. Considerare bene lo spazio che si ha a disposizione

Per calcolare le dimensioni e la forma di un tavolo si devono considerare per ciascun posto i canonici 60 cm. Se si colloca in uno spazio ad angolo meglio optare per un tavolo tondo/ovale o per un tavolo quadrato rispetto al classico rettangolare, a meno che non si decida per un tavolo con cassapanca. Eventuali altri mobili o piani di appoggio meglio dovrebbero stare ad almeno 80 cm di distanza.

2. Creare uniformità di stile

È bene inserire un tavolo, ma la regola vale per tutti i tipi di arredo, che si integri bene con il resto del mobilio, che ricrei nell’insieme un’atmosfera uniforme, indipendentemente dallo stile. Quindi meglio abbinare a un ambiente rustico un tavolo in legno grezzo, con mensole o complementi in linea. In un ambiente moderno, invece, è meglio optare per un tavolo di design dalle dalle geometrie ben definite.

3. Giocare sui contrasti

Anche il contrasto è un buon modo di procedere. Giocare con i contrasti personalizza l’ambiente e lo rende unico: un tavolo in legno massello abbinato a sedute in policarbonato, colorate o trasparenti, ad esempio. Oppure inserire un tavolo sempre in legno in una cucina ultra moderna.

4. Porre l’attenzione sui complementi d’arredo

Luci, tende, oggettistica, tutto contribuisce, assieme al tavolo in legno, al risultato finale. Il tavolo di legno non vi deluderà, non vi stuferà. Questo perché il tavolo di legno possiede la forza di un materiale naturale e la bellezza che può essere di un design moderno o di ispirazione classica. In ogni caso il denominatore comune è accoglienza, calore, solidità, casa.

Tavolo legno: vantaggi

Sono tanti i motivi per i quali si dovrebbe scegliere un tavolo di legno per la nostra casa. Il principale è senz’altro da associare alla robustezza di un materiale naturale come il legno: durevole e funzionale. Il legno è sinonimo di accoglienza, calore e famiglia. Non stanca e non risulta invecchiare l’ambiente, anzi dona un tocco di tradizione ma sempre con originalità e raffinatezza. Vediamo tutti i vantaggi di un tavolo in legno.

1. La versatilità

Il tavolo in legno, che sia grezzo o lavorato, vintage o contemporaneo, chiaro o di legno scuro, è sempre e comunque un pezzo classico e intramontabile, un evergreen capace di rendere calda e accogliente ogni tipologia di ambiente e di stile. In commercio si trovano tavoli in legno rustici, classici o moderni, di design e che riescono, da soli, a personalizzare l’ambiente. Il tavolo in legno è un elemento che ben si abbina con diversi stili di arredo, è molto versatile e si coniuga perfettamente con arredi moderni, classici, industriali, rustici e shabby chic. Può inoltre costituire l’elemento “diverso” che spicca tra gli altri: quindi si può ben inserire in un contesto complementarmente diverso.

2. La durata

Inoltre il legno vanta la proprietà di rendere l’ambiente caldo e accogliente. Il legno è affidabile e robusto, ha una longevità che consente di tramandare il pezzo per generazioni. Se ci si orienta sul legno massello si ha la certezza di acquistare un tavolo che ci accompagnerà per molto molto tempo.

3. Il prezzo

Si può scegliere tra tante tipologie di tavoli in legno anche in base al budget che si ha a disposizione, in commercio ci sono tavoli realizzati, con diverse tecniche: tavoli impiallacciati, trucciolari e laminati, e tavoli con lavorazione più nobile come i tavoli in legno massello.

4. La funzione salvaspazio

I tavoli in legno possono essere allungabili e quindi fungere come mobili dall’alta versatilità e come mobili salvaspazio. Si tratta quindi di una soluzione idonea anche per spazi ristretti, per cucine piccole o soggiorni dalle dimensioni ridotte. È un’ottima alternativa anche per chi ama stare in compagnia e organizzare feste private in casa dove invitare parenti, amici e vicini di casa.

5. L’abbinabilità con sedie diverse

Il tavolo in legno può essere abbinato a diversi tipi di sedute: a sedie in legno, a sedute rivestite in stoffa, a sedie moderne, a cassapanche, a sedie in metallo. Si può dare vita a combinazioni diverse per ogni tipo di stile e realizzare così dei contrasti originali. Ciò renderà la vostra casa particolare e capace di stupire chiunque entri in contatto con la vostra idea di stile d’arredamento. Osate e rivoluzionate l’ambiente senza remore!

6. La reperibilità e l’adattabilità

Il tavolo di legno si può acquistare in negozio, si può ereditare dai nonni, si può prendere a casa dei genitori, si può trovare usato in un mercatino, si può adattare, restaurare, ridipingere, personalizzare. Difficile davvero non riuscire a trovare una collocazione per un tavolo di questo tipo. Per tale motivo rappresenta sempre una scelta giusta, una scelta da non sottovalutare e un’alternativa sempre apprezzata!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.