cucina isola

Cucina Isola: Composizione, Elementi, Dimensioni, Vantaggi e Svantaggi

Cucina a Isola: come realizzarla? Cerchiamo di capire la composizione ideale e gli elementi da tenere in considerazione per creare una cucina moderna e funzionale. Le dimensioni e i prezzi, inoltre, sono importantissimi quando si parla di isola: vediamoli e vediamo come rendere la nostra cucina originale ma anche comoda.

Tutto le ruota attorno a 360 gradi, è l’indiscussa protagonista della cucina, il simbolo della modernità. È la cucina a isola, visibile e funzionale, perfetta come piano di lavoro ma anche come tavolo per consumare i pasti. Questa soluzione è una vera e propria rivoluzione in cucina, si tratta di una soluzione perfetta anche per le zone living aperte dove il soggiorno e la cucina convivono in un unico spazio. In questo caso l’isola sostituisce le mura fungendo da parete divisoria. Voi cucinate e mentre lo fate non siete rivolti verso il muro come avviene nelle cucine tradizionali, ma verso il soggiorno. Questa soluzione aumenta la condivisione: consente di chiacchierare con i propri famigliari dopo una giornata di lavoro, di controllare i bimbi che giocano, di sbirciare la tv e magari seguire passo dopo passo la ricetta che stanno suggerendo in un programma, di preparare la cena interagendo con i vostri ospiti.

cucina con isola moderna ed elegante

Cucina a Isola: Composizione e Elementi

Per realizzare una cucina a isola si necessita sicuramente di un ambiente grande, che sia solo cucina o che sia cucina e soggiorno insieme. Non tutti possono realizzare il sogno dell’isola: ci vuole infatti spazio sufficiente. Lo spazio operativo circostante di cui necessita l’isola deve essere di circa 120cm, si tratta della misura che consente di aprire contemporaneamente e le ante dell’isola e delle eventuali colonne poste lungo la parete. Si deve dunque considerare questa misura o, ameno, un minimo di 100 cm per lo spazio operativo. La vera rivoluzione è l’isola operativa, per averla occorre predisporre tutti allacciamenti elettrici e idraulici. Se la cucina ad isola è un valore aggiunto della vostra zona living, la scelta degli accessori non è da meno. Difatti la composizione dell’isola è direttamente proporzionale alla scelta degli elementi indispensabili che renderanno la cucina unica e funzionale. Gli elementi da considerare sono:

cucina isola

Cucina a isola: Dimensioni

Per quel che riguarda le dimensioni, occorre considerare diversi elementi, in primis lo spazio generale che abbiamo a disposizione. Dopo un’attenta disamina delle misure della cucina o della stanza in cui decidiamo di posizionare l’isola, dobbiamo tener conto anche di altri fattori. Bisogna infatti considerare che la profondità del piano dell’isola dovrebbe essere di almeno 60 cm, ma molto dipende da ciò che si desidera: con piano cottura, lavabo e spazio per consumazione cibi, si devono considerare 90-120 cm. Per quel che concerne l’altezza, la misura ottimale è attorno ai 90 cm. Le sedute saranno le sedie alte, ovvero gli sgabelli, che possono essere nascosti nell’isola (in una soluzione salva-spazio) oppure esterni.

Cucina a isola: Vantaggi e Svantaggi

Vediamo i pro e i contro della cucina con isola. Nei vantaggi, possiamo considerare in primis la resa estetica e la valorizzazione dell’ambiente che si presenta elegante e professionale, armonioso e funzionale e che consente di vivere la zona living in modo pratico e dinamico ma non si tratta dell’unico grande vantaggio. Vediamo gli altri.

  • Aumenta lo spazio

Bicchieri, piatti, tazze, ciotole, contenitori, padelle, pentole, centrifughe, griglie, tostapane e tutti gli altri accessori che abbiamo in cucina, possono essere riposti nell’isola stessa. Questa, infatti, non solo regala il piano lavoro ma cassetti e ante che fungono da veri e propri pensili. Addirittura può essere il “nascondiglio” dei contenitori per la raccolta differenziata.

  • Aumenta la visuale

Chi ha bambini per casa sa bene quanto sia importante tenerli d’occhio continuamente. La cucina con isola consente di avere la visuale aperta sul soggiorno e di controllare i bambini che giocano, fanno i compiti, guardano la tv. Inoltre i bambini possono cimentarsi nella preparazione delle pietanze con i genitori. Nella cucina ad isola possono lavorare più persone contemporaneamente in completa sinergia e comodamente.

  • Aumenta i posti a tavola

La cucina ad isola è versatile anche sotto questo punto di vista. Lo spazio che ruota attorno al ripiano centrale consente, al bisogno, l’aggiunta di sedute consentendo quindi di aggiungere posti per una merenda o un’apericena. Aumenta la possibilità di avere accessori per cucinare. Gli elettrodomestici sono sempre in evoluzione, e avendo più spazio a disposizione si può pensare all’affettatrice, al microonde e ai tanti accessori di design perfetti per essere messi in vista.

  • Aumenta lo spazio alle pareti

Scegliendo una soluzione cucina con isola con allacciamento d’impianti ad acqua e gas posti al centro della stanza libera ovviamente le pareti che possono essere quindi sfruttate in altro modo. Le possibilità di ampliamento dell’arredo di tutta la zona living possono raggiungere il l massimo potenziale, senza gravare sullo spazio e la sua fruibilità.

  • Aumentano le soluzioni di arredo

La cucina con isola è estremamente versatile dal punto di vista progettuale, sono davvero tantissime le combinazioni e le possibilità di disposizione dei mobili e anche di materiali.

cucina isola

Svantaggi

Veniamo agli svantaggi. Un problema potrebbe essere rappresentato dallo spostamento al centro della stanza del piano cottura e del lavabo. Si tratta infatti di una problematica impiantistica che richiede un prolungamento delle tubature per l’acqua e lo scarico, alloggiate nella muratura. Non si tratta di un problema insormontabile ma sicuramente comporta un costo in più. L’isola in cucina richiede un ambiente più ampio rispetto alla cucina separata, e non è quindi la soluzione ideale per gli spazi ristretti.

Cucina a isola o penisola?

Spesso si confonde la cucina a isola con la cucina a penisola. Si parla di cucina con isola quando l’elemento è completamente separato dalle pareti o dal resto del mobilio. Si parla di cucina con penisola quando invece l’elemento è un proseguo dei mobili o del muro e prende la forma a L o di U. Questo dà la possibilità di racchiudere lo spazio, mantenendo una certa autonomia della zona lavoro. La scelta tra le due soluzioni deve essere ben ponderata si tratta di implicazioni estetico-funzionali che andrebbero valutate con l’assistenza di un interior designer.

Ti potrebbe interessare anche…

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.