accessori-bagno

Accessori Bagno: Quali sono e come sceglierli, dal WC alla Doccia

Quali sono e come scegliere gli accessori bagno? Il bagno è il luogo della casa dove l’efficienza viene ancor prima del comfort. Ma chi dice che non sia possibile creare un ambiente funzionale ma al tempo stesso piacevolmente arredato? Nel bagno non contano solo gli elementi indispensabili (i sanitari, la vasca da bagno o la doccia, l’impianto idraulico e una rubinetteria correttamente funzionante), ma anche tutti quegli accorgimenti che lo trasformano da ambiente puramente funzionale a un luogo accogliente e piacevole dedicato al ristoro del corpo e dell’anima. Per questo motivo se stai pensando a come arredare il bagno, non focalizzarti solo sulla scelta del materiale del piatto doccia o sul modello dei sanitari. Prendi anche del tempo per scegliere degli accessori bagno che non sono da sottovalutare perché hanno una funzione tanto estetica quanto pratica.

accessori bagno

Accessori bagno: quali sono?

Come in tutti gli ambienti della casa, anche in bagno esistono degli oggetti di design che migliorano la qualità della nostra vita quotidiana, riuscendo anche ad abbellire l’ambiente decorandolo. Ogni bagno ha un suo stile: un bagno moderno non avrà gli stessi accessori di un bagno rustico. Per completare un bagno dal punto di vista estetico gli accessori devono sposarsi perfettamente allo stile scelto per il bagno. Niente forzature o stonature. Linearità, semplicità e gusto sono le parole chiave da tenere sempre a mente. Quali sono gli accessori giusti? La stanza da bagno può essere difficile da arredare. Ecco perché bisogna prestare attenzione alla scelta di ogni singolo accessorio, da semplici cesti per la biancheria all’illuminazione perfetta. Dalle mensole agli specchi dal design più accattivanti. Senza tralasciare i classici:

  • portasapone
  • portasciugacapelli
  • dispenser sapone
  • porta scopino
  • porta carta igienica
  • porta bicchiere per spazzolini da denti

Sono tantissimi come si può notare gli accessori da scegliere e non trascurare. Non bisogna dimenticare poi che gli accessori del bagno non servono solo per decorazione o per migliorare il comfort, ma possono essere d’ausilio per persone con problemi motori (anziani o disabili). Da tenere in considerazione è anche una possibile zona lavanderia con asciugatrice, lavatrice ecc.

Accessori bagno: come sceglierli?

Gli accessori da bagno sono essenziali per l’uso quotidiano e possono essere in legno, plastica o acciaio inox. Vanno scelti in base alle necessità, in base al proprio gusto personale e in base allo stile del proprio bagno. Gli accessori bagno si dividono in due tipologie principali, in base alla modalità di installazione.

  • Accessori da appoggio: sono i classici accessori che si appoggiano e non hanno bisogno di altre componenti per essere utilizzati. E proprio in questo sta il loro valore aggiunto: si possono spostare a piacimento senza nessun vincolo particolare, se non la comodità del momento
  • Accessori da fissare al muro: sono ideali soprattutto per i bagni di dimensioni ridotte dove non c’è molto spazio a disposizione e quello che c’è deve essere ben organizzato al millimetro! Questi accessori si possono fissare al muro con viti e tasselli, bucando quindi le piastrelle, e la loro posizione diventa vincolante anche per le future installazioni. Viti e tasselli sono inclusi nella confezione e sono quelli standard per muro/piastrelle. Se l’accessorio va fissato su un altro supporto (ad esempio al mobile) è bene procurarsi le viti corrette.

Vedi anche: Ristrutturazione casa

  • Accessori bagno da appoggio

Molti preferiscono gli accessori bagno da appoggio perché sono comodi e non necessitano di alcun utensile per essere installati. Portasapone, porta spazzolini da denti, tappetino, cesto per la biancheria sporca, dispenser di sapone, tappetino scendi-vasca, porta trucco, porta spazzole: tutto può essere scelto e dimensionato a seconda del numero di abitanti della casa e di utilizzatori della stanza da bagno e a seconda dello stile e del colore dell’ambiente. Sono facili anche da sostituire in caso di usura o di ristrutturazione bagno o semplicemente se ti viene voglia di cambiarli. Occupano una certa superficie, richiedono una frequente pulizia e sono sconsigliati nei bagni piccoli.

  • Accessori bagno da fissare

Ci sono alcuni accessori bagno che devono essere necessariamente fissati come il portasciugamani, i distributori di carta igienica, i ripiani d’appoggio. Rispetto a quelli da appoggio, gli accessori bagno da fissare sono meno soggetti da usura ed hanno una durata maggiore perché sono fissati alla parete. I materiali tra cui scegliere possono essere di vario genere: plastica, vetro, alluminio, acciaio inox, legno, pietra. È necessario un trapano per fissarli alla parete e forare il rivestimento in piastrelle.

Le aziende che producono accessori hanno a lungo studiato un sistema per fissare gli accessori, ma senza bucare le piastrelle. E ci sono riusciti: da qualche anno è possibile acquistare accessori da fissare al muro… incollandoli! Una delle aziende che ha dedicato tanto tempo e tanta attenzione a questo aspetto è Koh-i-Noor. Kohinoor è un’azienda italiana che, tra le prime, ha inserito nella sua gamma di accessori moderni e di design alcune collezioni che si possono installare utilizzando solo un adesivo 3M, già incluso nella confezione. L’unica condizione necessaria è che la superficie sia perfettamente liscia e che al momento dell’applicazione dell’accessorio sia pulita e asciutta.

Accessori bagno per il WC

Stai pensando a quali accessori colorati comprare per il WC? Il colore va scelto in base allo stile del bagno e alla tinta delle pareti. Ecco quali sono:

  • spazzolino con il suo contenitore: generalmente è di plastica e talvolta in legno o in acciaio.
  • porta-rotolo di carta igienica: è un porta-cartaigienica e va fissato al muro. Può essere di svariati materiali: acciaio inox, alluminio, legno, plastica. Il porta-rotolo può avere anche un coperchio.
  • coperchio ribaltabile per il WC: può essere in tinta unita o con motivi; è di plastica, ceramica o legno.
  • Cestino da bagno: è generalmente a pedale ed è di plastica.
  • Tappetino per WC: in cotone poliestere o microfibra, monocolore o a motivi, è chiamato anche contorno del WC.

Accessori bagno per la doccia

Ecco gli accessori bagno per la doccia:

  • Tende da doccia: possono essere a tinta unita o a fantasia, di poliestere o un misto di polietilene e di EVA.
  • Tappetino per l’uscita dalla doccia: sono antiscivolo e sono realizzati in gomma o in PVC.
  • Scaffali e cestini: sono usati per contenere i prodotti della doccia e possono essere fissati con viti o muniti di ventosa. I materiali sono i più svariati: plastica, acciaio cromato ed alluminio.
  • Erogatori di sapone/gel doccia/shampoo: possono essere fissati o da appoggio e si possono scegliere nel materiale che si preferisce: plastica, acciaio cromato, alluminio, inox.
  • I porta-asciugamani vanno collocati vicino all’uscita della doccia.

Accessori bagno: quali materiale scegliere?

Lo stile di un accessorio da bagno dipende dal tipo di materiale con il quale è realizzato. Dunque occorre scegliere il materiale in base allo stile del bagno.

  • In ceramica, vetro o porcellana: sono accessori fragili, delicati ma facili da pulire;
  • In legno o pietra: sono molto resistenti ma difficili da pulire;
  • In ferro o in acciaio smaltato: sono resistenti e di facile pulizia e quindi sono la scelta ideale per il tuo bagno.

Qualsiasi sia il materiale, è indispensabile scegliere un prodotto adeguato per pulirlo, un prodotto che non sia troppo aggressivo ma che sia disinfettante. Una delle ultime mode in fatto di accessori bagno moderni è il mix di più materiali: Koh-i-Noor, ad esempio, nella collezione Lavì che è una delle più apprezzate da padroni di casa, arredatori e designer abbina all’acciaio inox/ottone di porta salviette e porta rotolo il policarbonato del portasapone e del dispenser, in un mix perfetto di innovazione e design giovane e originale. Per un bagno più classico e sofisticato, l’abbinamento perfetto è quello di acciaio inox/ottone e vetro acidato che trova la sua migliore applicazione della collezione Tubina di Koh-i-Noor.

Accessori da bagno: che stile scegliere?

Gli accessori da bagno moderni sono i più gettonati e semplici da trovare in commercio. Ma il tuo bagno è stile retrò e non sai come fare per arredarlo? Esistono tanti stili per gli accessori quanti sono i tipi di bagno. Lo stile di un accessorio è determinato dalla sua forma e dal materiale.

  • stile moderno o di design: accessori in plastica, vetro, resina, acciaio inox o ceramica. Le forme sono semplici e lineari. Niente fronzoli.
  • Stile retrò o romantico: ferro, porcellana, acciaio smaltato. Le forme sono complesse. Gli accessori sono molto lavorati e possono avere ovali, modanature, ma anche combinazioni di più materiali.
  • Stile classico o zen: ceramica, legno o pietra. Le forme sono geometriche, classiche, cilindriche e arrotondate.

Accessori bagno: economici o costosi?

Se cerchi accessori da bagno economici, devi optare per quelli in plastica venduti in kit soluzione convenienza e risparmio. Gli accessori in alluminio o in inox sono più resistenti, durevoli nel tempo ma anche più costosi. Quelli in acciaio cromato sono belli, non costano molto, ma non sono durevoli e col passare del tempo tendono a consumarsi in corrispondenza delle saldature. Se il tuo bagno è stile shabby, retrò o romantico gli accessori saranno in porcellana e ovviamente non si tratta di una scelta economica. Infine la ceramica e il vetro, altre scelte da tenere in considerazione, sono meno care della porcellana.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.