Vasca da bagno

Sin dall’antichità la vasca da bagno, dapprima realizzata in legno poi in materiali più resistenti e duraturi come pietra e marmo, è sempre stata sinonimo di relax e benessere.

Benché i ritmi frenetici di vita e la riduzione del tempo libero hanno ridotto notevolmente la richiesta di questo elemento d’arredo a favore della cabina doccia, ancora oggi per gli amanti del wellness è impensabile avere un bagno privo di vasca.

La vasca da bagno non è solo un complemento d’arredo, ma un piccolo lusso che migliora la qualità della vita di tutti gli abitanti della casa.

Nella scelta delle vasche da bagno misure e prezzi sono due fattori che vanno attentamente considerati, oltre all’estetica e allo stile, in modo da progettare un’area relax in grado di inserirsi in maniera organica negli spazi abitativi.

Vasca da bagno prezzi e misure 

Misure e prezzi spesso vanno di pari passo, anche se a influire sul prezzo finale concorre anche il materiale e la forma della vasca da bagno da voi prescelta.

Le misure standard di una vasca da bagno tradizionale ad incasso sono 160×70 cm e generalmente la profondità della vasca è tra i 55 e i 60 cm. Il costo di una vasca da bagno di questa tipo si aggira intorno ai 100 €.

Vasche delle stesse dimensioni, ma freestanding costano dai 600€ a salire.

Le vasche circolari occupano un diametro di 170 cm e intorno dovete prevedere ulteriore spazio di 40 cm. Le vasche angolari occupano un quarto di questo spazio e costano intorno ai 500 €.

Le vasche da bagno di piccole dimensioni misurano generalmente 120×65 cm, ma hanno la stessa profondità delle vasche tradizionali.

Vasche dal design moderno e dalla forma particolare costano dai 400€ a salire.

Vasche da bagno piccole

Le vasche da bagno piccole, ovvero di dimensioni ridotte, sono ideali per quegli appartamenti cittadini in cui la stanza da bagno è molto piccola e lo spazio a disposizione è ben poco. I modelli classici prevedono un piccolo rialzo che si estende per metà della vasca per garantire una seduta più confortevole. Le vasche da bagno piccole, ma di ultima generazione sono invece di forma arrotondata e di profondità maggiore, per contenere in altezza l’acqua che non possono contenere in estensione. Tra le idee bagno più interessanti possiamo valutare anche le vasche da bagno piccole, ma lussuose (e costose) con sistema di idromassaggio incorporato.

Vasche da bagno su misura

Non sempre ci sono le soluzioni abitative adatte per installare una vasca da bagno di dimensioni standard. Così come in altri casi si dispone di spazi abitativi molto ampi tali da accogliere vasche da bagno per più persone, rotonde, ovali o di forme speciali e dal design innovativo.

Perché allora non scegliere una vasca da bagna su misura? Meglio rivolgersi a professionisti e tener conto sia dei propri gusti personali sia delle caratteristiche della stanza da bagno.

Vasca idromassaggio

Avere una bella vasca idromassaggio è il sogno e il desiderio di tante persone. Oggi è un lusso che tutti possono concedersi, non più un’esclusiva di centri benessere, hotel e spa. La vasca idromassaggio è la soluzione perfetta per chi desidera creare una piccola area relax per il benessere personale nell’ambiente domestico.

A differenza di quella tradizionale, la vasca idromassaggio è provvista di bocchette di erogazione da cui fuoriescono getti mescolati di aria ed acqua, creando un piacevole effetto benefico stile massaggio sul corpo.

I getti favoriscono la circolazione sanguigna e stimolano l’epidermide. La vasca è fornita di sensori che controllano il livello dell’acqua: per funzionare regolarmente è necessario un certo quantitativo d’acqua, altrimenti il meccanismo non si attiva.

Ecco i benefici di un bagno in una vasca idromassaggio:

  • Diminuzione della tensione muscolare (ottimo per sportivi)
  • Maggiore stimolazione della circolazione sanguigna
  • Miglior drenaggio dei liquidi corporei (ottimo per la cellulite)
  • Depurazione dell’epidermide
  • Favorisce il rilascio di endorfine, procurando benessere e piacere

Ricordatevi di immergersi in una vasca colma d’acqua della temperatura intorno ai 37°.

Esistono diversi modelli di vasca idromassaggio in commercio:

  • Vasca idromassaggio ad incasso- ha un’installazione fissa
  • Vasca idromassaggio fuori terra- ha un’installazione mobile
  • Vasca idromassaggio per nuoto controcorrente- adatte a strutture ricettive di lusso come hotel a 5 stelle, sono progettate per l’allenamento ed l’uso professionale. Il flusso d’acqua può essere regolato a diverse velocità (da 0 a 20 km orari) cosicché lo sportivo, anche principiante, può sviluppare le sue abilità anche in uno spazio ristretto.

La scelta dipende anche dallo stile dell’ambiente in cui inserire la vasca, ad esempio per un bagno country si prediligerà un modello di idromassaggio più rustico e originale, mantenendosi invece sul classico per un bagno elegante e formale.

Ad aumentare il livello di comfort ci sono numerose opzioni aggiuntive che consentono di godere di alcuni trattamenti piacevoli:

  • Cromoterapia , ovvero una terapia basata sulla luce, irradiata in colori differenti con lo scopo di donare benessere e tranquillità, attraverso led posizionati all’interno della vasca.
  • Aromoterapia- ovvero una terapia che prevede l’uso di essenze aromatiche per rilassare e distendere i nervi.

Vasca doccia

La vasca doccia è una delle scelte più frequentemente quotate. Il motivo è semplice: è perfetta per qualsiasi bagno con poco spazio a disposizione. Oggi ne vediamo diversi modelli anche sulle migliori riviste di arredamento, si tratta infatti di un accessorio pratico ma anche piacevole. Perfetta per creare un look minimal ed elegante, si risparmia spazio e si ha la doppia scelta vasca da bagno o doccia. La vasca doccia ha diversi vantaggi:

  • Risparmia spazio
  • Crea un look moderno
  • Design asimmetrico moderno
  • Design angolare versione a destra o sinistra
  • Doccia e vasca nel medesimo spazio

Come opzioni addizionali:

  • Parete vasca
  • Pannello frontale o laterale

vasca da bagno

Vasche da bagno angolari

Disponibili in numerose varianti di design e dimensioni, le vasche da bagno angolari sono sia funzionali che scenografiche. Questa tipologia di vasca può essere acquistata anche con sistema idromassaggio incorporato. Per quanto riguarda la spesa, il costo di quest’ultima tipologia di vasca oscilla dagli 800€ per un prodotto di media qualità fino ai 1500€ per uno di alta qualità. Per una vasca da bagno angolare semplice, invece, si va dai 350 ai 450€.

Le vasche da bagno angolari possono avere diverse dimensioni. I modelli più piccoli sono adatti per bagni piccoli e di forma quadrata. Le misure vanno da un minimo di 120 x 120 centimetri a un massimo di 170 x 170 centimetri.

Per chi ama la semplicità senza rinunciare all’eleganza, può optare per una vasca angolare semplice come il modello Studio del brand Kaldewei. In acciaio smaltato, questa vasca è provvista di braccioli e poggiatesta e può essere installata sia da destra che da sinistra. Si tratta di un modello molto versatile che si adatta a essere montata in diversi tipi di bagno.

Esistono poi in commercio vasche da bagno angolari super accessoriate e tecnologicamente molto avanzate. Il modello A101B della ditta Frascio & Compan, ad esempio, offre idromassaggio e cromoterapia per un bagno all’insegna del massimo comfort e relax.

Vasca da bagno freestanding

Per chi ama la vasca da bagno freestanding ovvero a installazione libera o centro stanza, la scelta è davvero vastissima da quelle modernissime a quella retrò, con o senza piedi. Squadrate, sinuose, candide o colorate. La vasca non ad incasso vive un revival. Questa vasca va bene anche se non si dispone di un bagno enorme (certo non deve essere nemmeno un mini-bagno), poiché alcuni modelli sono realizzati in misure contenute (lunghezza intorno ai 140, 160 centimetri e larghezza intorno ai 65/75 centimetri). La vasca freestanding non ha misure standard. Ci sono anche modelli con dimensioni speciali (200 x 95 centimetri) dove è possibile immergersi in due.

Bisogna valutare sempre lo spazio intorno disponibile. L’ideale è la collocazione a centro stanza. Un’alternativa trendy chic è installare la vasca da bagno in camera da letto, ricordando però di circondare la vasca con una pavimentazione perimetrale resistente all’acqua come una ceramica effetto parquet.

In passato verso metà Ottocento le vasche da bagno freestanding erano in ghisa, un metallo che trattiene il calore dell’acqua (le vasche erano riempite non tramite tubi ma con bacinelle). Oggi esistono ancora vasche in ghisa smaltate, ma si preferiscono altri materiali come acrilico, ceramica fino a mix innovativi e brevettati.

Come pulire e sbiancare la vasca da bagno

La vasca da bagno (soprattutto quella in camera da letto) è il simbolo del relax che tanto desideriamo e ci meritiamo dopo una giornata di intenso lavoro, ma spesso la manutenzione crea qualche problema, specie per l’ingiallimento dello smalto o le macchie di ruggine e calcare.

L’acqua dura, con la sua grossa percentuale di calcare, è uno dei peggiori nemici della vasca da bagno.

La prima accortezza per evitare la formazione di chiazze ruvide e gialle sullo smalto è asciugare la vasca dopo ogni utilizzo.

Contro il calcare, invece, un’arma infallibile è l’aceto. Basta spruzzare aceto direttamente sulla vasca e lasciarlo agire per dieci minuti, e poi strofinare con un mix di acqua, aceto e detersivo per piatti.

Per sbiancare la vasca il miglior rimedio è l’olio di trementina. Basta strofinare 20 grammi di olio in cui si è sciolto un cucchiaino di sale fino.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.