decorazioni natale giardino

Come decorare il giardino a Natale: 10 idee creative

Addobbi natalizi esterni: le idee creative da cui prendere ispirazione, per rendere incantevole l’esterno della nostra casa, sono moltissime. L’arredamento giardino e esterni richiede un’attenzione particolare, a partire dalla scelta dei materiali e dei colori. L’obiettivo è creare un atmosfera magica e festiva, con addobbi natalizi esterni, funzionali e durature. Senza eccedere nella scelta dei dettagli, dobbiamo partire dal presupposto che gli addobbi natalizi esterni sono una continuazione di quelle dentro casa. Accogliendo ospiti e familiari, vogliamo accompagnarli in un viaggio tra le meraviglie del Natale e delle feste. Tra le 10 idee creative scelte per voi, troverete un grande utilizzo di materiali naturali, come legno, ferro e ghirlande. Quale occasione migliore per esaltare la meraviglia delle materie prime?

Con lucine e dettagli colorati, renderemo unico lo spazio esterno. Scegliete sempre opzioni e idee su misura per voi e per il giardino: optare per installazioni troppo grandi, con poco spazio a disposizione, rischia di rimpicciolire l’ambiente. Less is more quindi poche cose, ad effetto e capaci di stupire. Facciamo sempre attenzione a scegliere decorazioni adatte a sopportare ogni condizione atmosferica, soprattutto invernale. Soprattutto nella scelta delle luci natalizie, affidiamoci a chi progetta complementi outdoor con certificati di garanzia: che disastro sarebbe dover sostituire un’intera fila di luci bruciate?

decorazioni giardino natale

Quando si tratta di addobbi natalizi esterni, non dimentichiamoci di dare anche allo spazio esterno un po’ di attenzione festiva. Sia che voi preferiate sottili illuminazioni scintillanti, abbinate a una semplice ghirlanda alla porta, che un audace proiettore di luci sulla facciata, queste idee di addobbi da esterno aumenteranno il fascino festivo della nostra casa. Iniziamo a vedere le idee creative pensate per voi!

Cascata di luci

Una soluzione estremamente elegante e ad effetto, adatta alle decorazioni natalizie e non solo. La cascata di luci può essere studiata e inserita nel nostro giardino in modo diverso, per esempio pendente dai rami di un grande albero oppure appesa sopra al vialetto d’entrata. In generale, prima di iniziare la fase di montaggio delle cascate, è sempre consigliato testare le singole strisce luminose. Solo in questo modo, riusciamo ad individuare subito se qualche lampadina è guasta o presenta anomalie. Lasciamole accese per qualche ora, in questo modo l’uso prolungato si traduce in un riscaldamento delle singole parti, capace di evidenziare eventuali funzionamenti anomali. 

decorazioni nataleLa disposizione della cascata deve anche tenere conto della disposizione del giardino. Prima di tutto, dobbiamo localizzare la fonte di energia più vicina al tetto o alla casa, così da essere più riparata dalle intemperie. Consideriamo anche di avere bisogno di almeno un’estensione, da tenere il più possibile vicina all’edificio, riparata da pioggia o neve. Per ricreare l’effetto a cascata, le luci dovranno essere direzionate verso il basso. Il bellissimo effetto di questa decorazione da Natale in giardino, vi proietterà immediatamente nell’atmosfera magica e romantica del periodo. 

Le variabili da prendere in considerazione, quando parliamo di luci a cascata, sono: dimensioni delle lampadine, colore e lunghezza della striscia luminosa. Nel primo caso, facciamo attenzione a valutare lo spazio e la disposizione. Luci piccole daranno un effetto particolarmente scintillante, lampadine di dimensioni più grandi sono ideali quando la superficie da ricoprire è maggiore. Inoltre, luci più grandi sono perfette quando l’osservatore è lontano. Attenzione anche alla distanza tra lampadine, capace di cambiare del tutto l’effetto finale. Il colore più adatto al periodo natalizio è una tonalità calda, ma tutto dipende dalle altre decorazioni da giardino. Anche un color ghiaccio può fare al caso vostro! Valutate con attenzione anche la lunghezza, a seconda della disposizione delle luci.

Slitta in metallo

La slitta è uno dei simboli più famosi del Natale, in tutto il mondo. Insieme alle renne, la slitta è il prezioso alleato di Babbo Natale per portare regali la notte del 25 Dicembre. In perfetto stile shabby chic, la prima idea per arredare il nostro giardino è quella di inserire una slitta in metallo. Visto che parliamo di addobbi natalizi esterni per arredare la nostra casa, possiamo anche pensare di personalizzare questo complemento. Per esempio, possiamo decidere di invecchiare il metallo con la vernice per rendere la slitta un pezzo unico, possiamo utilizzare l’acido per invecchiare un metallo galvanizzato, creando un aspetto ruvido da antiquariato, oppure possiamo creare una patina che ricordi l’ottone. Scegliamo materiali e prodotti adatti all’esterno, naturalmente. 

natale in giardino

Per creare questa addobbi natalizi esterni, partiamo dall’utilizzo corretto della vernice. Prendiamo la nostra slitta in ferro battuto lucido per poi smerigliarla con carta vetrata a grana 80. Possiamo anche optare per una smerigliatrice elettrica per le superfici più ampie, in questo modo il ferro diventerà ruvido e comincerà ad assumere un aspetto anticato. Rimuoviamo la polvere e passiamo acquaragia o aceto, per far aderire il successivo strato di vernice. A questo punto, tamponiamo la vernice acrilica sulla slitta, aspettiamo una notte e concludiamo la lavorazione. Per utilizzare l’acido su un metallo galvanizzato, passiamo la carta vetrata a grana 80 per rendere la superficie ruvida. Proteggiamoci e manteniamo l’ambiente ventilato, poi applichiamo con una spugnetta in lana d’acciaio l’acido e lasciamo agire per 30 minuti.

Creare una patina simile all’ottone sul vostro oggetto di metallo è possibile: la soluzione da usare include tre parti di aceto di mele e una parte di sale non iodato, da versare in una bottiglia a spruzzo, in base alla grandezza dell’oggetto da trattare. La miscela permette di ottenere colori diversi, quindi facciamo diversi tentativi per raggiungere il colore desiderato. Lasciamo che la soluzione agisca per circa 30 minuti e lasciamo la slitta all’aperto. Questa lavorazione vale per tanti complementi, come panchine da giardino e sedie da giardino

Ghirlande alle finestre

Che Natale in giardino sarebbe senza qualche bella ghirlanda appesa? Che sia alle finestre o all’ingresso esterno della casa, possiamo confrontare diverse opzioni per scegliere quella più adatta a noi. Con pochissimi materiali a disposizione, possiamo risparmiare e creare un pezzo unico per arredare con creatività il nostro giardino a Natale. Soprattutto se abbiamo la possibilità di passeggiare tra parchi e boschi, creare questa ghirlanda sarà anche un ottimo modo per collaborare con adulti e bambini in famiglia.

Di che cosa abbiamo bisogno? Prima di tutto, rami di legno flessibili, fondamentali perché andranno intrecciati tra di loro e non si dovranno spezzare. A proposito di questo materiale, ne abbiamo parlato anche in riferimento ai centrotavola natalizi. Una ghirlanda di questo tipo è perfetta anche per pranzi e cene in festa. Oltre a questo, abbiamo bisogno di spago o corda, oltre a rami di agrifoglio, edera e qualsiasi tipo fogliame sempreverde. Forbici e cesoie saranno importanti per maneggiare il materiale senza farci male. 

natale in giardino

Il primo passaggio consiste nell’intrecciare i primi 4 o 5 pezzi di ramo, di circa 80-100 cm di lunghezza. Una volta intrecciati, fissiamoli con della corda o dello spago. A questo punto della lavorazione, possiamo iniziare a renderci conto delle dimensioni della ghirlanda. Allo stesso modo del ragionamento sulle luci da esterno, dobbiamo pensare a dove posizionare questi addobbi natalizi esterni. Per renderla visibile anche a grande distanza, l’ideale è creare un modello piuttosto grosso. A questo punto, quando tutti i rami saranno intrecciati tra di loro, dobbiamo curvarli per formare un cerchio e fissare insieme tutte le estremità. A questo punto, aggiungiamo nastri, rametti di sempreverde e lucine, per creare un effetto unico!

Lanterne da giardino

Tornando alla meraviglia delle illuminazioni per il giardino durante le festività di Natale, arriviamo alle lanterne. Entrate ormai nella tradizione perché considerate e mezzo per segnalare la propria abitazione a Babbo Natale e alle sue renne, questa decorazione natalizia è perfetta anche per coinvolgere i più piccoli. Le lanterne possono essere posizionate in diversi punti del giardino, vicino alla porta d’ingresso e non solo. Inoltre, possiamo decidere se inserire lanterne con luci automatiche oppure con candele. Per l’esterno, è senza dubbio più comoda la prima opzione.

lanterna natale giardinoUno dei modelli in stile rustico di cui ci siamo innamorati è la coppia in ferro di Lanterne Chasse del marchio Loberon. Alter 42 cm e 52 cm, la finitura anticata è perfetta per decorazioni natalizie in stile vintage. In questo caso, il modello prevede l’utilizzo di grandi candele cilindriche, per intravedere il tremolio delle candele attraverso il vetro, che offre uno spettacolo nostalgico e in perfetto stile natalizio. Lo sportellino facilita l’inserimento delle candele all’interno, dando vita a un complemento di arredo perfetto per l’ingresso di casa, il giardino o il terrazzo. Un complimento di questo tipo è perfetto anche per una funzione ornamentale degli interni, di fianco al divano o al camino. 

Per creare lanterne fai-da-te, possiamo anche decidere di sfruttare un altro materiale, perfetto per l’esterno, come il vetro. Sfruttando grossi barattoli possiamo inserire all’interno file di sottili lucine oppure candele. In questo caso, possiamo anche decidere di abbellire le lanterne con della neve finta all’interno, evitando l’utilizzo di candele con cera. Per creare la neve, saranno sufficienti 15 g di amido di mais, 2 cucchiaini di colla vinilica e 7 gr di vaselina. Facendo sciogliere colla e vaselina in un pentolino a fuoco basso, aggiungiamo l’amido. I fiocchi inizieranno a crearsi, una volta raggiunta la consistenza che desideriamo, togliamo dal fuoco e versiamo su un foglio di alluminio. Senza scottarci, stropicciamo la neve ancora calda per poi farla raffreddare.

Lampadine colorate in legno

Su ispirazione del fantastico sito creativo di Sugar & Cloth, abbiamo pensato di inserire queste fantastiche ghirlande con lampadine colorate realizzate in legno. Si tratta di una preparazione che richiede un po’ di manualità ma non eccessivamente difficile. Contate che il tempo necessario per crearle è all’incirca 6 ore. Vediamo insieme come realizzare queste maxi lampadine colorate, da utilizzare in esterno ma anche dentro casa come addobbi natalizi esterni. Cosa ci serve? 

  • 1 barattolo di pittura e primer per ogni colore delle lampadine, a nostro piacere! Dal rosso, blu, giallo fino ai colori neutri. Il marchio consigliato sul sito è Krylon ma possiamo trovare alternative altrettanto valide, anche di vernice a spruzzo adatta per esterni.
  • Prodotti per le finiture, metalliche, opache o lucide 
  • Quadrati sagomati di legno e anelli di legno. Consideriamo che questi due pezzi ci serviranno per creare l’attaccatura della lampadine quindi le dimensioni dipendono dall’ovale.
  • Grandi ovali in legno, da tagliare e personalizzare
  • Colla per legno
  • Fiocchi dorati
  • Telo per verniciatura a spruzzo
  • Trapano e chiodi dorati di circa 3 cm
  • Nastri e decorazioni natalizie di ogni tipo

Per iniziare a creare le nostre lampadine, partiamo dall’attaccatura. Incolliamo con colla per legno un anello a due quadrati, da entrambi i lati. Lasciamo asciugare e spruzziamo di vernice oro. Fatto questo passaggio, incolliamo all’interno dell’attaccatura della lampadina la forma ovale. In questo modo, il corpo della lampada sarà completo! Prima di passare a colorare l’ovale, fissiamo ulteriormente le estremità inferiori del quadrato utilizzando due chiodi dorati. Così sarà più sicuro appenderle! Pronta la nostra creazione, possiamo decidere dove utilizzarla. In foto, qui sotto, vediamo le lampadine appese a una ghirlanda. Maggiori informazioni in inglese e foto qui

addobbi natalizi giardino

Panchine in legno 

Inserire una panchina nel patio d’ingresso oppure in giardino è un’idea piuttosto funzionale. Si tratta infatti di un comodo punto di appoggio o di seduta, che possiamo arredare personalizzare a nostro piacere. In questo caso, parlando di addobbi natalizi esterni, l’obiettivo è addobbare questo complemento a festa. Non serve molto, nel caso in cui la panchina sia al coperto: possiamo utilizzare qualche sottile fila di lucine, un cuscino morbido e della neve finta. In questo modo, anche organizzando una merenda in giardino, tutto sarà a tema Natale. 

Nel caso di una panchina in legno che vogliamo personalizzare, dando un tocco vintage, possiamo pensare di antichizzare naturalmente il materiale. Per una panchina in ferro battuto, vi rimandiamo al secondo paragrafo, dedicato alla slitta di Natale da giardino. È possibile dare al legno un aspetto vissuto, senza una lavorazione troppo complessa ma piuttosto lunga. Gli ingredienti necessari sono: aceto bianco e pagliette in ferro per i piatti. Facciamo attenzione alla paglietta giusta, che deve essere in ferro e non in acciaio per evitare la formazione di ruggine. 

panchina giardino

Dentro a un grande barattolo di vetro, mettiamo una paglietta di ferro immersa in circa mezzo litro di aceto. Tenete conto che, con mezzo litro di aceto, possiamo trattare circa 2m. Il barattolo va chiuso per evitare l’evaporazione dell’aceto: lasciamo qui la paglietta per un minimo di 2 settimane, contando che il tempo ideale sarebbe 1 mese. Già dopo qualche giorno, noteremo che l’aceto ha assorbito parte della paglietta e il colore del liquido è scuro, piuttosto torbido. Terminato il tempo di preparazione dell’aceto, possiamo filtrarlo per eliminare tutti i residui della pagliuzza ed evitare che interferiscano nella stesura del composto. 

Concluso questo passaggio, carteggiamo il legno con carta abrasiva a grana fine per aprire tutte le venature del legno. Eliminiamo la polvere e stendiamo il nostro aceto scurito, seguendo le venature della panchina. Già qualche ora dopo l’asciugatura, vedremo comparire affiorare un colore grigiastro chiaro, con sfumature differenti. Possiamo decidere di intensificare questi colori, con l’applicazione aggiuntiva di colore. Inoltre, possiamo aggiungere olio o cera, ma anche lasciare grezzo. 

Ghiaccioli di luci

I ghiaccioli di luci sono un’idea divertente e molto conosciuta, anche per le decorazioni di Natale in giardino. L’obiettivo è proprio quello di riprodurre dei ghiaccioli di ghiaccio, tipici delle zone più fredde durante l’inverno. Sulla facciata di casa o come addobbo in giardino, vediamo come fare.

Prima di tutto, possiamo optare per uno dei tanti modelli di luce a ghiacciolo presente in commercio. Per esempio, i Ghiaccioli Luminosi di Natale venduti da De Matteis, un negozio e shop online molto fornito. I ghiaccioli luminosi in questione sono un articolo della collezione di Natale Kaemingk, azienda olandese leader nella produzione di articoli decorativi natalizi. I ghiaccioli con led sono delle decorazioni perfette per decorare sia esterni che interni, pensati per addobbare casa a Natale, o meglio i cornicioni dei tetti o il proprio balcone. Con un cavo lungo 250 cm, i led sono color bianco freddo e sono perfetti da posizione dove più preferiamo. 

ghiaccioli luminosi

Se invece il nostro obiettivo è quello di creare dei ghiaccioli luminosi più piccoli, possiamo ricorrere al fai da te. La lavorazione è davvero molto semplice, ci basteranno del filo placcato argento e perline di vetro a goccia. In questo modo, creando dei piccoli grappoli di vetro, potremo sfruttare dei piccoli ghiaccioli anche in giardino. Partiamo tagliando un pezzo di filo argentato che misuri il doppio del ghiacciolo desiderato, inserendo poi cinque perline sul filo. Raddoppiamo il filo e infiliamolo dentro alle perline, lasciando la prima da parte. Dividiamo le due parti di filo e procediamo aggiungendo le perline, opache, lucide e di dimensioni differenti. Dopo di che facciamo un occhiello all’estremità e avvogliamo il filo, creando un piccolo ghiacciolo. Sui bordi di vasi da esterno oppure appesi davanti all’ingresso, possiamo posizionarli dove preferiamo. 

Sculture in fil di ferro

Chi non ha mai sognato di aver un magico giardino incantato a Natale? Con il fil di ferro, possiamo dare vita a sculture di ogni tipo e dimensione, per decorare l’esterno senza troppa difficoltà e creare deliziosi pezzi di oggettistica casa. Tutto pronto: lucine accese, pacchetti sotto l’albero e fil di ferro per creare addobbi minimal e salvaspazio. Anche sui rami in giardino o all’ingresso, sono perfette. Le cose necessarie sono: fil di ferro (diametro di 1,8 mm), un trapano, delle pinze a becco lungo piatto, scotch di carta, sagoma del disegno, decorazioni e bombolette spray. 

Le forme che si possono riprodurre sono moltissime, dalle forme più semplici come le stelle fino ai disegni più complessi. Partiamo dal misurare la sagoma da riprodurre: in questo modo, sapremo la lunghezza del fil di ferro. Fissiamo un margine del fil di ferro alla gamba di un tavolo e quello opposto dentro a un trapano al posto della punta. Stringiamo il trapano in modo che il fil di ferro sia ben fissato. Accendiamo il trapano lentamente e tiriamo il filo: così, attorcigliandosi su se stesso, il filo si tirerà e diventerà dritto, facilitando la creazione delle decorazioni.

decorazioni natale in giardino

Una volta dritto, liberiamo il filo e iniziamo a sagomarlo: aiutandoci con lo scotch, fissiamo un’estremità del filo lasciando 5 cm di esubero, per creare l’anello a cui appenderla. Modelliamo con le pinze, aiutandoci con lo scotch per tenerlo fermo. Finito questo passaggio, tagliamo il filo in eccesso e decoriamolo a nostro piacimento con colori e luci! In caso di esterno, la bomboletta di vernice e le lucine devono essere adatte all’arredamento da giardino.

Vedi anche: tante idee per Lavoretti di Natale

Alberello di Pigne 

Per chi ha un giardino di piccole dimensioni, dove è impossibile inserire un pino illuminato a festa, è possibile optare per alberelli in miniatura. Tra le decorazioni di Natale in giardino troviamo anche un delizioso alberello fatto di pigne, un materiale naturale e facile da trovare. Cosa ci serve?

natale pigne giardino

  • Cartoncino semi rigido color naturale, le dimensioni dipendono da quanto grande vogliamo l’alberello. Nel caso di una zona del giardino non protetta da pioggia e agenti atmosferici, possiamo pensare di sostituire la carta con del cartoncino plastificato o simili.
  • Pigne di diverse misure e dimensioni
  • Bacche rosse
  • Cera lacca
  • Colla a caldo
  • Pennello e matita
  • Forbici
  • Righello

Per prima cosa, dobbiamo ottenere un cono con il cartoncino. Creiamo un triangolo da arrotolare su se stesso fino a ricavare un cono, da fermare e fissare con la colla a caldo. Rifiliamo con le forbici e iniziamo ad incollare con la colla a caldo scaglie di pigne, bacche e tutto ciò che desideriamo aggiungere. In questo modo, avremo una fantastica creazione ottenuta sfruttando il riciclo creativo. Le pigne possono anche essere utilizzate come semplice addobbo da appendere, in ingresso oppure ai rami degli alberi del nostro giardino. Utilizzando la neve spray, per esempio, possiamo aggiungere del bianco e renderle perfette come addobbi natalizi esterni. 

Proiettori di luci

I proiettori luci di Natale da esterno arrivano direttamente da un paese famoso in tutto il mondo per le decorazioni natalizie più sfarzose: Stati Uniti d’America. Proprio da qui, con le gare tra vicini di casa, nasce l’idea di abbellire l’esterno della propria abitazione con proiezioni di luci natalizie. I proiettori da esterno possono avere un sistema di illuminazione a LED o a laser, e sono composti da apparecchi formati da un piccolo faro, generalmente di colore nero. Oltre a questo, il proiettore include picchetto che proietta sulla casa immagini a tema natalizio.

proiettore luci addobbi natalizi esterni

Creashine è tra i marchi più consigliati tra i proiettori di luci, direttamente dalla Germania. In questo caso, l’immagine proiettata è sempre quella di bellissimi fiocchi di neve blu e bianchi, che si intrecciano tra loro. La lampada di proiezione a LED è impermeabile IP44 e con 3 modalità di installazione: indoor, a parete o a terra in esterno. Il proiettore di luci è fatto di ABS, un materiale di alta qualità, resistente al freddo e al calore. La bassa tensione di 5 V rende il modello più sicuro e affidabile. Anche nei giorni di pioggia, il proiettore Creashine sopporta temperature da -20°C a 40°C e funziona bene sulla neve. Eecoo, Minpe e FethFire sono 3 marchi ugualmente apprezzati dai consumatori per proiettori da esterno.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.