Open Space Cucina Soggiorno: Arredamento, vantaggi e svantaggi

Come arredare un open space cucina soggiorno? Si tratta di uno spazio molto importante della casa e che deve essere funzionale, comodo ma anche esteticamente apprezzabile. Cerchiamo di capire i vantaggi e gli svantaggi di un open space che inglobi cucina e soggiorno e gli arredi da tenere in considerazione.

Nelle case moderne è sempre più diffuso l’open space per la zona living. Ciò significa che soggiorno e cucina sono in un ambiente unico. In passato la cucina era un ambiente solo funzionale, veniva progettata per la preparazione dei cibi e il suo stile poteva anche non possedere alcun filo conduttore con il resto della casa ed essere completamente slegato dal resto dell’arredamento. Ma la vita moderna ha totalmente rivoluzionato questo concetto ed oggi avere la cucina in un unico ambiente assieme al soggiorno è diventata un’esigenza.

Oggi, al posto di muri e porte, che dividevano gli ambienti, si utilizza l’arredo per separare idealmente le zone, ma averle sempre unite. La cucina a vista è sempre più apprezzata perché favorisce l’interazione tra le persone e la condivisione di momenti familiari spesso sacrificati per motivi di lavoro. Cucina e zona living, soggiorno e sala da pranzo, acquisiscono un grande valore, si ingrandiscono, aumentano le loro funzioni. Questo potrebbe fare storcere il naso a chi pensa che sia difficile arredare due ambienti con funzioni sostanzialmente diverse. In realtà i moderni arredamenti della zona living hanno previsto e progettato delle soluzioni che consentono di arredare cucina e soggiorno mantenendo ad ognuno il proprio ruolo ma conferendo all’ambiente una sorta di continuità che rende il tutto molto molto gradevole.

"<yoastmark

Open Space cucina soggiorno: Arredamento

La cucina soggiorno open space deve essere bella e funzionale, ampia ma non dispersiva, confortevole ma senza troppi elementi a vista. Vediamo nello specifico quali sono gli elementi imprescindibili, gli oggetti di design e gli arredi principali per realizzare un open space originale ma anche versatile. Si inizia sicuramente dallo stile generale dell’ambiente passando per i complementi d’arredo, i mobili ecc. andando anche a considerare un open space piccolo.

Lo stile di arredo

Per realizzare un open space cucina soggiorno moderno, in primis occorre scegliere lo stile di arredo  più adeguato alla casa e alle singole esigenze. Non è detto che le zone living con cucina soggiorno insieme seguano uno stile moderno, questo ambiente può essere arredato anche con lo stile classico, vintage e industrial.

Chi preferisce lo stile minimal può optare per arredi total white, valorizzati da qualche elemento in netto contrasto come una parete o semplicemente di un complemento d’arredo. Le cucine soggiorno classiche hanno mobili ed elettrodomestici rivestiti in legno che, collocati in grandi spazi aperti e a vista, danno risalto alla loro straordinaria bellezza. In linea generale, è bene seguire alcuni consigli per arredare al meglio:

  • È meglio usare colori neutri capaci di creare un’atmosfera armoniosa. Le nuance eleganti caratterizzano tutto l’arredo in maniera omogenea. Se si punta sulle tinte neutre si rende l’ambiente visivamente più ampio e luminoso. Si possono poi aggiungere tocchi di colore qua e là, tra i complementi di arredo
  • È bene personalizzare con gli accessori dando carattere alla zona
  • La visuale va mantenuta libera per rendere l’ambiente arioso: no al disordine.

Elementi d’arredo

Per quanto riguarda gli elementi d’arredo, attualmente l’open space cucina soggiorno può vantare mobili che coniugano la funzionalità della cucina al relax del soggiorno. In un open space di questo genere troviamo:

Divisori

Ci sono progetti che rivoluzionano la zona living, ricavando una zona giorno aperta e “trasformista”. Si tratta di soluzioni flessibili che all’occorrenza garantiscono un po’ di privacy. Per  delimitare lo spazio si possono usare diversi elementi:

  • Le porte scorrevoli che consentono, all’occorrenza, di dividere o unire gli ambienti
  • Il bancone o isola o penisola che delimita zona della cucina
  • Le pareti vetrate per separare senza dividere in voga soprattutto negli stili industrial, la trasparenza del vetro rende distinte le zone ma da sempre l’idea dell’ambiente unico
  • Le colonne o le strutture portanti scandiscono lo spazio e dividono le aree
  • Il soffitto aiuta a dare una percezione di divisione degli spazi
  • Cartongesso si possono costruire piccole pareti o muretti che diano l’idea di una suddivisione dello spazio
  • Librerie da utilizzare come divisori

Cucina soggiorno in open space piccolo

Se lo spazio manca si è quasi obbligati a disporre  a cucina in maniera meno invadente possibile. In commercio ci sono soluzioni salvaspazio che consentono di sfruttare ogni centimetro e creare comunque una zona living ariosa e funzionale. Credo che la zona living aperta sia davvero un nuovo modo di vivere la casa: abbattere i muri per unire le persone.

Open space cucina e soggiorno: vantaggi

Progettare un open space che comprende cucina e soggiorno ha i suoi vantaggi, vediamoli.

  • Si può acquistare l’arredamento di  tutta la zona giorno da un unico rivenditore affidandosi quindi a marche che hanno già progetti pensati per questi ambienti unici. Si tratta di soluzioni total look per i due ambienti.
  • La zona giorno open space, che comprende cucina e soggiorno crea un living uniforme dal punto di vista delle finiture, accogliente e multifunzione, da vivere nell’intero arco della giornata, dalla colazione alla cena fino al momento di relax davanti alla tv.
  • L’assenza di vincoli strutturali che tende a demolire le pareti divisorie offre la percezione di avere ambienti più ampi. Si tratta di una scelta quasi obbligata nei piccoli appartamenti, ma di grande impatto ed effetto anche in quelli più grandi. Eliminando le pareti divisorie, aumenterà la  luce naturale.
  • La cucina a vista favorisce l’interazione tra le persone, e rende più semplice la  condivisione di momenti familiari.

Open space cucina soggiorno: svantaggi

Seppur i vantaggi di avere una zona living che comprende cucina e soggiorno in un unico ambiente sono tanti e innegabili, non mancano gli svantaggi, vediamoli.

  • Con l’eliminazione delle pareti si ma meno spazio per mobili e cassettiere dove riporre piccoli elettrodomestici, stoviglie e utensili (il problema è risolvibile con isole, penisole, colonne midi e i mobili bifacciali)
  • Se si ha la passione per la cucina,  gli odori possono diffondersi nell’ambiente, inoltre i rumori dei robot da cucina possono dare fastidio  a chi si trova in soggiorno, magari per studiare o guardare la tv
  • Negli ambienti open space, è fondamentale  tenere sempre tutto in ordine
Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.