Arredamento interni

Come mettere assieme un arredamento interni con il proprio gusto personale e lo stile, la sicurezza, la fruibilità degli spazi e l’autonomia personale? Quanto ha a che fare tutto questo con il cosiddetto Interior Design?

In questo articolo si parlerà di:

  • Arredamento Interni

  • Interior Design

  • Sicurezza abitativa

  • Fruizione e autonomia negli spazi interni

Arredo d’interni come sceglierlo

Spesso il tema dell’arredo d’interno ricade nel più vasto tema del Design ma il termine Design stesso indica un idea che si va generando da una persona creativa che applica la sua sapienza e capacità all’architettura, allo stile e alla fruizione degli spazi.

Al fine di scegliere gli arredi d’interni, occorre innanzitutto valutare lo spazio generale, lo stile dell’appartamento o della casa-villa (quindi anche l’esterno di questa), mantenere il proprio gusto personale, pensare alla sicurezza generale della struttura e delle persone che vi risiederanno o vi risiedono e infine tenere a mente che ogni spazio deve essere fruibile il più possibile, senza ostacoli ne ristrettezze che possono generare anche stress in chi abita tale spazio.

Quindi:

  1. Calcolo dello spazio disponibile
  2. Messa in sicurezza dell’area
  3. Mantenimento del gusto personale e del proprio stile che si rifletterà inevitabilmente anche nell’arredamento degli spazi
  4. Mantenimento dello stile esistente, in questo caso nell’abitazione si possono anche fare delle modifiche ma mai snaturando completamente gli spazi esterni ed interni, magari accostando un altro stile a quello presente e creando un mixi tra i generi
  5. Guardare alla fruizione degli spazi

Architettura della Struttura e Arredamento interni

Dai consigli poco sopra elencati, si comprende che avere uno sguardo saldo sull’architettura dell’abitazione è importante, anche nell’arredamento.

Facciamo un esempio a seguire.

Se un appartamento avrà un corridoio stretto e lungo e lateralmente quattro camere pressappoco delle medesime dimensioni:

  • Cucina
  • Bagno
  • Salotto
  • Camera da letto

i mobili inseriti nello spazio stretto e lungo dovranno essere di piccole dimensioni, per permettere una fruibilità dello spazio consona a tale spazio che risulta essere immutabile, di certo non si potranno buttare giù le pareti, e comunque non è l’esempio che si intendeva fare, si parla infatti di spazi dati e non cambiati o adattati ad esigenze diverse da quelle fornite dall’ambiente interno stesso.

D’altra parte nella circostanza evidenziata, avendo a disposizione delle camere che hanno su per giù le medesime dimensioni e che sono quadrate ad esempio, invece che rettangolari o angolari, si può concentrare ancor di più il gusto della persona nell’arredarle.

Arredamento Interni e Stile

Quando si parla di stile nelle tendenze figurano:

  • Colori
  • Forme
  • Linee
  • Idee
  • Design

Partendo dai colori questi ogni anno variano, a tal proposito viene in mente la Palette che viene pensata ciclicamente dal marchio Pantone e che individua la tendenza anche nel Design di Interni e quindi nell’arredo destinato agli interni di un abitazione.

Al di là di ciò che suggerisce però Pantone occorre sempre tener ferma la barra del gusto personale, la domanda è infatti:

Perché avere una casa di “tendenza” se questa non è abitata in maniera piacevole? e se un arredamento interni non corrisponde al vostro gusto?

Il gusto personale può incontrare stili e tendenze ma non deve mai essere messo da parte. Per comprenderci meglio portiamo un altro esempio.

Si prenda l’arcistra noto stile Shabby Chic che coniuga colori pastello con linee morbide e un richiamo al Vintage e alla natura. Mettiamo il caso che la struttura della casa nella quale si abita sia in stile rustico il binomio rustico-Shabby si coniuga davvero bene e basteranno pochi sforzi alla persona che abita tale luogo per mettere insieme complementi d’arredo in stile Shabby in ambienti dove magari è presente del legno sul soffitto o alle pareti, mentre se (al contrario) l’appartamento sarà in stile moderno, semplice e scarno di calore, adattarvi uno stile completamente Shabby sarà complesso, si potranno trarre dei singoli elementi di arredamento ma gli interni non potranno essere totalmente “investiti” da questa tendenza stilistica.

La persona che abita questo luogo potrà optare per un mix tra pareti bianche, da lasciare tali, e un complemento con la vernice invecchiata e sfogliata, color pastello come lo Shabby richiede, oppure con piccole cornici a parete sostenute da fili di spago ma decorate con la vernice bianca che riprenda le pareti stesse. Insomma saranno piccoli accorgimenti che non snatureranno l’ambiente ma si integreranno con esso.

Un piccolo accenno al Riciclo del Materiali

In conclusione, quale che sia lo stile di arredamento per il quale il vostro gusto verrà soddisfatto, è bene pensare anche all’ambiente. Attualmente sono diversi i designer d’interni che nelle loro creazioni impiegano materiali di riciclo dandone ad essi nuova forma e quindi un nuovo impiego. Scegliere questo genere di mobili può essere un idea carina e Eco-Friendly assieme!

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *