open space

Open Space: significato, moderni, cucina soggiorno e piccolo

Open space, di cosa si tratta? Stiamo parlando di una soluzione abitativa sempre più gettonata. Questo proprio perché consente di recuperare spazio e luminosità. Soprattutto nel nel caso di appartamenti molto piccoli, è la soluzione migliore per rendere gli spazi più ampi e luminosi. Inoltre, la soluzione dell’open space ci permette di risparmiare dal punto di vista energetico, sia per il riscaldamento che per l’illuminazione. L’open space viene dunque definito come uno spazio aperto, riprendendo letteralmente la traduzione in italiano del termine inglese.

open space

Questa soluzione abitativa viene di solito scelta per la zona giorno, tipicamente per unire cucina e soggiorno ma non solo. Lo scopo è proprio quello di organizzare gli spazi in modo funzionale, abbattendo pareti che rischiano di rendere gli ambienti troppo angusti. La stessa logica che sta dietro alla scelta di colori neutri e chiari, rispecchia anche la scelta dell’illuminazione. Aprire gli spazi e renderli più ariosi cambierà aspetto alla vostra abitazione. Ogni centimetro in casa è importante e deve essere sfruttato al meglio, vediamo meglio significato e utilizzi di questa soluzione abitative.

Vedi anche: Classe energetica

Open Space: Significato

Lo spazio aperto, o più correttamente l’open space, è la porzione di casa che ingloba cucina, soggiorno e zona pranzo. L’obiettivo è proprio quello di illuminare e amplificare la zona giorno, in cui pareti possono rendere gli spazi troppo stretti. In questo modo aumenta anche la condivisione, in una zone dove la conversazione è essenziale. L’open space nasce da un’esigenza di annullare le separazioni tra i diversi ambienti della casa.

open space

Naturalmente è molto più semplice prevedere una modifica di questo tipo nella zona giorno quando i muri che vogliamo eliminare non sono muri portanti della abitazione. La funzione di questa soluzione abitativa è anche estetica, in questo modo possiamo includere complementi d’arredo più voluminosi senza rischiare di esagerare. Inoltre, è centrale la volontà di favorire la socializzazione e la condivisione di esperienze dei vari membri della famiglia. L’open space, dunque, esprime perfettamente le esigenze e le caratteristiche della società moderna. (Vedi anche: mansarde open space)

Open Space moderni

L’arredamento moderno è sicuramente quello più adatto a una soluzione abitativa come quella dell’open space. Questo perché l’obiettivo è proprio quello di riscoprire nuove alternative, capaci anche di rendere più luminosa e ampia la stanza. La scelta di creare uno spazio aperto in stile moderno parte dalla selezione dei colori. Optare per colori neutri, come bianco, grigio chiaro e tortora riuscirà a donare ancora più luminosità ed eleganza all’ambiente. Lo scopo è sempre quello di creare armonia, tra colore, luminosità e scelta dei materiali. Riuscire a trovare il giusto contrasto tra tonalità neutre e tinte più vivaci è l’ideale. Per esempio, pareti grigie e bianche con complementi d’arredo blu e verdi.

open space

Una scelta in pieno stile moderno e perfetta per l’open space è la penisola in cucina. Questo ci permetterà di creare un ambiente confortevole, elegante ma allo stesso tempo anche definito nei minimi dettagli. In poche parole, la penisola è un semplice prolungamento del piano di lavoro. Ci permette di suddividere la cucina in aree separate, sempre comunicanti fra di esse. Attenzione anche alla luminosità, lo stile moderno predilige per grandi vetrate che permettano di sfruttare al massimo la luce naturale.

Open Space cucina soggiorno

Il caso più diffuso è sicuramente l’open space cucina soggiorno con camera da pranzo e cucina a vista. Stiamo parlando di un unico ambiente in cui vengono unite zone della casa che potrebbero essere separate da muri. Il risultato è una grande zona living che trasforma la casa in un ambiente più socievole e conviviale. Qui, ad esempio, chi cucina intrattiene conversazioni con chi è sdraiato sul divano a vedere la tv. Ovviamente bisogna prestare attenzione alle fonti di illuminazione. Un’ottima idea sono le lampade a sospensione e al riscaldamento, essendo lo spazio aperto un unico ambiente ma molto più grande.

È importante considerare attentamente anche i contro di un open space. Per quanto risulti una soluzione comoda, pratica e ampiamente diffusa, può avere alcuni svantaggi. In particolare, il fatto di avere cucina e soggiorno uniti favorisce il diffondersi di cattivi odori in tutta l’area living. Lo stesso vale per fastidiosi rumori di elettrodomestici, che possono disturbare chi guarda la tv in soggiorno o sta leggendo un libro sul divano. Come possono essere evitati questi scomodi problemi? Basta una porta a scomparsa, meglio se in vetro, o a scrigno, che all’occorrenza viene chiusa per dividere cucina e soggiorno.

open space

Per quanto riguarda l’arredamento soggiorno e cucina, la prima regola da osservare in un open space è quella di garantire la continuità tra i diversi ambienti scegliendo arredi coordinati, capaci di integrarsi visivamente. La seconda regola da seguire è “occhio al disordine”. Se c’è un solo angolo disordinato nell’open space, tutta la casa sembrerà disordinata. Meglio affidarsi a molti contenitori ed armadi per riporre tutte le cose rapidamente ed evitare confusione (giocattoli, riviste, coperte, ecc). In questo modo sarete facilitati anche nelle operazioni di pulizia, come ci insegna il decluttering.

Vedi anche: Arredamento d’interni

Open Space piccolo: come sfruttarlo?

Ma come differenziare le vari aree dell’open space che devono assolvere a compiti diversi? Sfruttare al meglio questa soluzione abitativa è essenziale. Da interventi strutturali importanti a soluzioni low cost, le idee sono tante per creare uno spazio aperto flessibile, piacevole ma anche ben definito.

  • Strutture portanti: per definire le diverse zone della cucina e del salotto senza ingombrare si può ricorrere agli elementi portanti della casa come ad esempio splendide travi e colonne a vista in legno se avete una casa stile country.
  • Pavimento: il soggiorno e la cucina hanno compiti ben specifici e diversi tra loro. Come fare per riconoscerli? Semplice, basta optare per diversi tipi di rivestimenti per il pavimento. Per esempio, delle piastrelle bianche o stile ceramica viterbese per la cucina. D’altra parte, un caldo pavimento in cotto o un bel parquet per il soggiorno.
  • Vetro: per chi non è pienamente convinto di un open space “puro” può benissimo optare per una bella parete a vetrata. La luce continua a filtrare, ma le aree sono più definite.
  • Isola o divano: spesso per separare cucina e soggiorno basta un divano, o si può utilizzare un’isola.
  • Separé verde: per dividere due stanze si possono anche utilizzare le piante, piccoli giardini pensili che danno una ventata di freschezza alla casa.
  • Tappeti: si tratta di una soluzione economica, ma altrettanto efficace. Avete mai pensato ai tessili per distinguere i diversi ambienti di un open space?

Vedi anche: Come arredare casa

Open Space mansarda

La mansarda è quella zona della casa ricavata in un sottotetto o attico, molto sfruttata come spazio di conversazione, ricreativo o ideale come sala tv. Questa area è altamente personalizzabile oltre che dalle mille potenzialità. Inoltre, una mansarda open space può essere la soluzione ideale per coloro che desiderano un ambiente caldo ed accogliente. Qui possiamo creare una armoniosa connessione tra ambienti differenti, realizzando uno spazio dove possiamo avere a portata di mano salotto, cucina e sala da pranzo.

open space

Le pareti a spioventi possono rendere particolarmente ristretto l’ambiente, per questo è importante sfruttare l’ambiente al massimo. Puntiamo sulla luminosità, che spesso nella zona mansarda deriva da lucernari: colori e pavimenti chiari ci aiuteranno ad amplificarla al massimo. Per ciò che riguarda i complementi d’arredo, il consiglio è sempre quello puntare sull’essenziale. Inserire troppi dettagli e complementi rischia di appesantire l’ambiente, senza ampliare le dimensioni.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.