arredare casa con i pouf

Arredare Casa con i Pouf

Arredare casa con i pouf, un’idea interessante e geniale per dare un tocco di personalità ad ogni ambiente domestico. Questi complementi d’arredo sono estremamente versatili e si adattano bene a qualsiasi stile d’arredo: basta scegliere i colori e i modelli giusti.

Arredare casa con i pouf significa giocare con la fantasia e la creatività, senza però mai perdere di vista la funzionalità. Non esistono delle regole precise da seguire, ma è bene tenere presenti alcuni principi per orientare la scelta. 

arredare casa con i pouf

Parlando della storia del pouf, si tratta di un complemento funzionale e multiforme da sfruttare in diversi ambienti della casa. Piano di appoggio nella zona living, ma anche complemento estetico in un bagno moderno: le possibilità sono tantissime.

Si narra che il buffo nome del pouf derivi da una eclettica acconciatura della regina Maria Antonietta di Francia. Nel lontano 1774, il suo parrucchiere inventò una “costruzione” alta il doppio della testa della sovrana composta da un telaio metallico e cuscini imbottiti ricoperti con capelli. Il tutto, era impreziosito anche da gioielli, fiori, piume e frutti.

Da qui nasce la forma e il nome del pouf che conosciamo, un elemento contemporaneo che è tornato in auge a partire dal Salone del Mobile 2016, che lo ha ribattezzato sia per la zona giorno che per la camera da letto.

Esistono infinite sfumature cromatiche di pouf da acquistare in commercio, sia negli store che online sui siti specializzati. La scelta del colore del pouf è determinante per completare l’arredo di una stanza. La tonalità può essere scelta in armonia con l’arredo o costituire un elemento di rottura nell’insieme, diventando così un focus visivo nella stanza.

Anche le dimensioni del pouf sono un elemento da valutare attentamente in base alla collocazione e alla funzionalità. Iniziamo!

Arredare casa con il pouf giusto 

Morbido, rigido, rotondo, rettangolare, in velluto o in pelle, a contenitore o a sacco: esistono infinite tipologie di pouf tra cui scegliere. Per non perdersi nel mare magnum delle infinite possibilità tra cui scegliere è necessario porsi una semplice domanda: che funzione avrà il pouf? Sarà usato come poggiapiedi o come tavolino per riviste e una tazza di caffè fumante? Sarà usato come contenitore della biancheria o dei giochi dei bambini?

Dall’arredamento moderno allo stile shabby chic, il pouf si adatta a tutti. Possiamo persino decidere di usare i pouf per l’arredamento giardino, come in foto.

In base alla risposta, deve essere orientata la scelta. La funzione del pouf cambia a seconda della sua destinazione. Fino a poco tempo fa, la collocazione del pouf era solo in salotto. Oggi lo troviamo praticamente ovunque: in bagno, in camera da letto e nella stanzetta dei bambini.

Essendo estremamente versatile, si adatta bene a qualsiasi ambiente e arredo. Importante è però capire se il materiale deve essere resistente ad acqua e calore, inserendolo in bagno, oppure fungere da sempre complemento di arredo. Vediamo 10 idee da cui prendere spunto. 

pouf
Geo Pouf Outdoor di Saba, adatti anche all’esterno.

Zona Giorno con il Pouf 

Il soggiorno è la collocazione classica del pouf, da sempre. Solitamente la posizione strategica è vicino al divano, affinché possa fungere da poggiapiedi all’evenienza o anche poggia vivande all’occorrenza. Un’idea geniale è quella di optare per il pouf contenitore così da riporre al suo interno riviste e libri, ma anche oggetti che usiamo quotidianamente come i plaid in inverno o ventagli in estate. 

Se l’arredo elegante il pouf in velluto è la scelta giusta: in sfumature tenui e colori neutri, come sabbia o grigio perla, ma anche colori più intensi, come giallo canarino o fucsia per chi cerca l’elemento di rottura nell’ambiente. Anche tra la collezione di divani IKEA, ad esempio, troviamo diversi modelli di pouf.

Pouf in Camera da Letto

Nella camera destinata al riposo un piccolo pouf è sempre consigliabile come complemento d’arredo. Perfetto per appoggiare i vestiti durante i cambi d’abito, una copertina da utilizzare solo la notte o come complemento estetico. Originale anche l’idea di utilizzare il pouf come sostituto del comodino. Tante anche le possibilità nel Catalogo Semeraro, appena aggiornato.

Meno originale ma più gettonata invece l’idea di usare un pouf contenitore rettangolare lungo ai piedi del letto come panca. Che si tratti di una camera da letto moderna o classica, poco importa!

pouf camera da letto
Pouf Michigan di Beliani

Pouf coloratissimi in camera dei bambini

La cameretta è il regno dei bambini, anche noti come “piccole pesti”. Un’idea carina è arredare la cameretta dei bambini con tanti pouf coloratissimi facendoli scegliere direttamente da loro, secondo i loro gusti e preferenze.

Il pouf è la soluzione d’arredo perfetta per la cameretta poiché funge da appoggio, seduta aggiuntiva, complemento d’arredo e molto altro. Naturalmente dobbiamo fare attenzione al tipo di tessuto e materiale, che deve essere molto resistente e a prova di bambino.

Si potrebbero anche abbinare i pouf alle tende e sceglierli in tinte forti e vivaci per creare un elemento di rottura in una stanza dai toni neutri o pastello. Un’altra idea divertente è quella di comprare pouf a forma di animali. L’importante è scegliere sempre pouf soffici, morbidi e lavabili. 

Pouf in bagno, idea stilosa?

Mai pensato al pouf in bagno come elemento d’arredo? Spesso il bagno è di piccole dimensioni e quindi è necessario scegliere una soluzione salvaspazio. In bagno la scelta giusta è un pouf contenitore dove riporre la biancheria usata, da nascondere elegantemente da sguardi indiscreti prima di passarla nella lavatrice e poi nell’asciugatrice.

Anche in questo caso, meglio evitare il velluto o altri materiali poco resistenti all’usura. Interessante anche l’idea di scegliere un modello con legno. Sempre abbinare il pouf ai colori camera da letto, naturalmente. Sono tante le idee di design a prezzi contenuti, come i modelli creati da Divani e Divani by Natuzzi. 

pouf bagno

Pouf Contenitore

Il pouf contenitore è un complemento di arredo che si adatta alla perfezione sia nella zona notte che in quella giorno. Oltre alla comodità di un poggiapiedi o di una seduta in più, nel pouf contenitore possiamo riporre panni, coperte, ma anche riviste o accessori da avere a portata di mano, in camera da letto o in soggiorno.

Dal legno rivestito con tessuto, solido e robusto, passando per la pelle o l’ecopelle, le soluzioni sono tanto diverse tra loro. La cosa fondamentale, al momento dell’acquisto, è optare un modello in linea con lo stile della casa o della stanza. 

pouf contenitore ikea

Nel catalogo IKEA, troviamo KIVIK, qui sopra, un poggiapiedi con contenitore, nella colorazione beige grigio o grigio turchese. Il costo di acquisto è 149, con un ampio contenitore dove riporre tutto ciò che vogliamo. La fodera è in Tibbleby, un tessuto in poliestere tinto in massa, facile da lavare e caratterizzato da un discreto motivo a lisca di pesce.

Un altro marchio che ci sentiamo di consigliarvi è that’s casa, con modelli di pouf contenitore come VULGANO, Made in Italy in Velluto Giallo venduto a €189,00. 

Materiali dei Pouf, Quali Scegliere?

Il trend del momento è quello di prestare attenzione all’ambiente e scegliere arredi e complementi d’arredo che siano realizzati in materiali naturali e sostenibili. Perché allora non optare per un pouf in vimini, midollino o rafia per la camera da letto o la zona living? Molto bello il pouf intrecciato in juta e cotone color marrone ed ecrù della Maison du Monde o quello in giunco marittimo intrecciato sempre dello stesso brand. 

Pouf a Crochet 

Il crochet è il materiale di cui abbiamo più sentito parlare nel campo della moda e dell’interior design negli ultimi mesi. Perché allora non scegliere un pouf a crochet? Magari in una bella tonalità naturale e neutra come il beige che si sposa bene con qualsiasi stile e ambiente. 

pouf crochet

Pouf da Esterno: Arredare il Terrazzo con Stile 

Perfetto come seduta da esterno in abbinamento ad un tavolino da esterno basso e sedie a sdraio, il pouf da esterno marrone con motivi vegetali della Maison du Monde è la soluzione perfetta per arredare il giardino con stile.

In estate, ma anche in primavera cosa c’è di meglio che rilassarsi con amici in giardino comodamente seduti a parlare del più e del meno sorseggiando una Cedrata con ghiaccio e limone? L’ideale è scegliere una fantasia sui toni neutri con motivi geometrici, una stampa esotica e sognante o un motivo ispirato alla natura e al relax.

Pouf in Velluto in Camera da Letto 

Il pouf in velluto è elegante e stiloso ed è l’arredo perfetto per la camera da letto. In grigio, verde salvia o rosa antico con dettagli dorati, il pouf è perfetto come poggiapiedi o anche per poggiare abiti quando si rientra stanchi la sera e non si ha voglia di sistemarli nella cabina armadio.

Molto belli i pouf in velluto di Maison du Monde o quelli venduti da West Wing che addirittura li propone in dodici varianti colori: impossibile non trovare quello giusto! Con o senza piedini il pouf ben si addice in una camera da letto stile shabby chic o anche classica o in stile nordico. Il velluto è un materiale che richiede particolari attenzioni ovviamente. Il nostro consiglio è di collocare il pouf in velluto nella zona notte e mai nella zona giorno. 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.