rivestimento pareti

Rivestimento Pareti: Tipologie e Guida al rivestimento

Rivestimento Pareti: come scegliere il giusto rivestimento e come rivestire le pareti di casa? Una guida alle tipologie di rivestimenti per le pareti e come sfruttare al meglio tutte le possibilità, decorando o diversificando una parete. Difatti, un modo per arredare e personalizzare la propria casa è quello di applicare un rivestimento alle pareti e non si tratta, dunque, soltanto di una scelta funzionale a eliminare imperfezioni o problematiche causate dall’umidità.

Un tempo, qualcuno lo ricorderà, la carta da parati era un vero e proprio must che ha poi lasciato spazio alla parete nuda e bianca. Oggi le pareti tornano ad essere protagoniste, non solo con i colori ma anche con i rivestimenti, comprese le carte da parati. Sono tantissime le possibilità e le varianti tra le quali si può scegliere: pietra, marmo, sasso, legno, carta da parati adesiva, piastrelle in ceramica, placchette e pannelli. La scelta dipende dall’effetto che si vuole ottenere, da cosa si desidera, oltre l’effetto decorazione, dal rivestimento, dallo stile di arredo. Vediamo allora come scegliere il rivestimento adatto per le pareti della vostra casa.

rivestimento pareti in pietra spaccata

Rivestimento Pareti: tipologie

Oltre a decorare ed a personalizzare la vostra casa, i rivestimenti alle pareti sono in grado di risolvere i problemi di intonaci imperfetti, di isolare le pareti umide e di prevenire la formazione di muffa. Si tratta di vantaggi non di poco conto, come:

  • la posa in opera dei rivestimenti è semplice e si fa, generalmente, con colla e gesso.
  • I rivestimenti si possono applicare anche sulle piastrelle già esistenti.
  • I rivestimenti decorano ed hanno una funzione isolante prevenendo la formazione della muffa causata dall’umidità.
  • I rivestimenti rivestono pareti rovinate o intonaci imperfetti.
  • I rivestimenti migliorano l’isolamento termo acustico della casa

Ma vediamo le tipologie più in uso di rivestimento per le pareti:

Pietra di Vicenza

Si tratta di una pietra molto popolare in Italia. Si presenta con un aspetto rustico e antico ma nel contempo molto elegante. È porosa e può essere liscia o decorata con linee orizzontali.

Pietra rustica

Le pareti in pietra grezza sono sicuramente di tendenza negli ultimi anni. La pietra, irregolare ed eterogenea, è perfetta per rivestire una piccola parete o un elemento divisorio. Si tratta di un rivestimento che appesantisce quindi è bene applicarlo solo su spazi limitati.

Pietra decorativa

I rivestimenti delle pareti in pietra decorativa è tra i più scelti. Si presenta in blocchi sottili, molto simili a piastrelle, per una maggiore facilità di installazione. Ha una finitura e meno rustica e occupa meno spazio della pietra naturale, ma garantisce comunque un ottimo risultato

Marmo

Esistono tantissime tipologie marmo che differiscono per colori e sfumature, o per la presenza di  venature. In ogni caso si tratta di un materiale che ha un’eleganza unica ed insostituibile. Perfetto per le case in stile classico ed in stile coloniale.

Mattoni

Ci sono delle varianti sottili dei classici mattoni che possono essere impiegati per rivestire le pareti. Si tratta di una soluzione perfetta per gli arredi industrial anche quella delle pareti con mattoni a vista. Per ottenere un effetto mattone senza impiegare i mattoni veri si può stendere sulla parete uno strato di cemento e si può imprimere con un pannello acrilico la forma dei mattoni sulla parete. Quando il cemento secca si possono dipingere mattoni finti e fughe.

Melammina

La texture liscia e perfetta della melammina conferisce alle pareti un effetto moderno, elegante e sofisticato, in grado di adattarsi a qualsiasi forma e grandezza. Si tratta della soluzione ideale per chi ama la stile minimal e ultramoderno.

  • Vedi anche l’articolo dedicato a usi e caratteristiche del poliuretano 

Legno

Il legno vanta proprietà isolanti ed è un materiale molto versatile che ben si presta soprattutto per gli ambienti rustici o country chic come le case di campagna o le baite di montagna. Anche per chi ama l’arredamento provenzale o shabby chic, il legno potrebbe essere una scelta vincente.

Legno colorato

Il legno colorato pur mantenendo le stesse proprietà del legno naturale rappresenta il rivestimento perfetto per le pareti di case in stile shabby, o in stile vintage.

Mosaico

Il mosaico è un rivestimento pareti formato da piccoli pezzi quadrati in ceramica o vetro. Solitamente lo si sceglie per rivestire le pareti umide come il bagno o la cucina perché è molto semplice da pulire.  Offre inoltre il vantaggio di creare diverse forme giocando con i colori.

Piastrelle di ceramica

Si può rivestire una parete della vostra cucina moderna con le piastrelle di ceramica tridimensionali che sono belle da vedere e da toccare.

Maioliche

Le pareti della vostra cucina classica o country può essere rivestita con maioliche in porcellana

Mattonelle

Per rivestire le pareti umide si possono usare le mattonelle, ci sono tanti colori e decori con i quali si può giocare. Gesso, modanatura e pittura. Solitamente le pareti vengono rivestite con gesso, poi vengono levigate e infinte vengono verniciate.

Calce

Dipingere la pareti con calce pura diluita in acqua è un modo economico ed ecologico, che dona alla parete un aspetto fresco e naturale.

Microcemento

Il microcemento è un materiale molto flessibile che si può applicare alla parete in forma grezza o spatolato. Si tratta del rivestimento pareti ideale per chi cerca uno stile giovanile se in forma grezza o per un ambiente raffinato se spatolato e reso liscio.

Rivestimento effetto mattone o effetto pietra naturale o effetto sasso

Si tratta di rivestimenti che consentono una posa senza fughe e stuccature, offrendo un risultato moderno. Si può applicare su una parete intera oppure solo in alcuni punti come la testata del letto. Le placchette e i pannelli decorativi sono realizzati con diversi materiali che differiscono per durevolezza, resistenza, leggerezza, capacità di isolamento. Si tratta di caratteristiche che determinano se il rivestimento è indicato per essere collocato solo in interno o anche in esterno.

Cemento

Cemento e pietra naturale sono i materiali più resistenti e duraturi, per questo sono adatti a pareti esterne oltre che interne. Il cemento è piuttosto pesante (tra i 30 e i 50 kg per mq), pertanto è necessaria una certa dimestichezza. Non necessita di alcun trattamento di manutenzione.

Poliuretano

È semplice da posare è leggero, resistente a umidità e gelo e non subisce variazioni di colore con la luce del sole. È dunque perfetto sia in interno sia in esterno. Ha anche il vantaggio di essere un ottimo isolante termo acustico.

Pietra naturale

È adatta per ambienti interni e esterni, è molto resistente e il suo peso permette di realizzare formati di forme e dimensioni diverse.

rivestimento pareti in pietra

Impasto al quarzo

Consente la realizzazione di placchette e mattoncini di diversi effetti ed è adatto anche per gli ambienti umidi. Si posa facilmente e si può verniciare.

Gesso

Si presta per la realizzazione delle placchette da interno. È molto leggero e si può dipingere (Vedi anche: pareti grigie o grigio perla)

Pannello in fibra di legno

I pannelli in fibra di legno rappresentano un’ottima soluzione per rivestire le pareti, sono chic, leggeri, moderni, e versatili. Donano all’ambiente un aspetto contemporaneo, sofisticato e casual.

Carta da parati

Un evergreen è la carta da parati oggi disponibile con stampe dall’alto potere scenografico. Si tratta di un rivestimento largamente impiegato per la decorazione di una sola parete, ad esempio dietro la testata del letto. Se decidete di rivestire le pareti della vostra casa valutate quello che può essere il materiale più adatto considerando anche le qualità dei diversi prodotti, cosi da decorare e risolvere anche eventuali problemi di umidità o di irregolarità delle pareti.

Rivestimento Pareti: guida al rivestimento delle pareti

Si può scegliere di rivestire le pareti usando i materiali come pietra, legno, le placche con effetti materici, i pannelli decorativi o i classici rivestimenti ceramici. Le placchette con effetti materici riproducono molto fedelmente l’aspetto di mattoni, sassi, listelli o lastroni di pietra naturale. Sono realizzate con diversi i materiali: naturali come la pietra, il cemento, il gesso, impasto di quarzo, legno e bambù oppure artificiali come la resina, il poliuretano.

Ti potrebbe interessare anche…

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.