pareti colorate

Pareti Colorate: Particolari o Moderne, Idee e Esempi

Pareti Colorate particolari e moderne: come realizzarle? In questo articolo cercheremo di elencare alcuni esempi di abbinamenti di colori ideali per caratterizzare la nostra abitazione. Pareti moderne e particolari possono rendere l’atmosfera originale e accogliente, l’importante è non esagerare con colori forti e creare dei punti di contrasto sempre funzionali e mai a caso. Molto spesso si cade nell’errore di non dare la giusta importanza alle pareti di casa. Quindi mentre si pone grande attenzione all’arredamento, si trascurano le pareti, lasciandole bianche o spoglie.

Colorare le pareti in effetti può sembrare una scelta azzardata, ma con i giusti abbinamenti e la giusta scelta cromatica, le pareti colorate riescono a trasformare completamente un ambiente e anche il nostro umore. Ma prima di addentrarci nella scelta delle diverse colorazioni delle pareti capiamo cosa sono i colori primari, i colori caldi e i colori freddi.

Pareti Colorate Particolari e con triangoli

Le pareti colorate particolari sono capaci di rendere l’ambiente della nostra abitazione molto originale. Per realizzare pareti colorate particolari, però, non bisogna eccedere con gli abbinamenti forti ma caratterizzare la stanza con contrasti ricercati di massimo tre colori. Questo perché altrimenti le nostre stanze potrebbero trasformarsi in un’accozzaglia di tonalità senza un filo conduttore. Anche in questo caso è bene partire da un solo colore di base per poi andare a creare abbinamenti caratteristici. Le tonalità dovranno sposarsi alla perfezione, in modo da rendere l’ambiente quanto più originale possibile. I colori di tendenza per accostamenti particolari sono sicuramente:

  • il celeste polvere
  • il carta da zucchero
  • rosa antico
  • tortora
  • senape
  • verde petrolio
  • verde salvia
  • grigio

Si tratta di nuance neutre che si sposano benissimo in ambienti di stile etnico, eclettico ma anche semplicemente moderno. Si consiglia di particolareggiare una stanza anche solo attraverso la tinteggiatura di una sola parete, in modo da conferire all’ambiente quel tocco personale ma non ingombrante. Di seguito alcuni esempi:

pareti colorate con disegni

Pareti Colorate Moderne

Per realizzare delle pareti colorate moderne, bisogna armarsi di fantasia ma anche di buon gusto. L’esagerazione è dietro l’angolo e spesso si potrebbero commettere errori di abbinamento in grado di rendere l’ambiente claustrofobico o poco accogliente. C’è da dire che nello stile moderno si prediligono colori neutri come il beige, il tortora, il total white ma anche il grigio. Creare abbinamenti con questi colori è molto semplice dal momento che sono particolarmente versatili.

La difficoltà sta nell’abbinare colori forti e sgargianti: come fare? Innanzitutto bisogna partire da un solo colore forte come il corallo, il blu, il rosso o il giallo per poi andare a combinare tonalità che richiamino quei colori oppure creando contrasti piacevoli. Per realizzare contrasti è utile anche richiamare il colore delle pareti attraverso complementi d’arredo dello stesso colore. Di seguito alcuni esempi di pareti colorate moderne:

Abbinamento tra toni freddi e caldi

parete con colori freddi

Pareti colorate soggiorno

I colori più indicati per colorare le pareti di un soggiorno ampio sono i toni del beige e del marrone scuro, altrimenti si può scegliere di colorare solo una o due pareti. Per la zona living è molto indicato anche il colore verde, che secondo la cromoterapia ha un effetto stabilizzante dell’umore. Il tipo di verde si può scegliere anche in base allo stile di arredo: acido, verde mela, oliva, verde scuro o verde salvia. Si possono anche abbinare viola o fucsia, con un mobilio chiaro o con legno naturale. Il colore vanta proprietà calmanti, il colore rosso acceso abbinato al color avorio o al grigio perla sono molto indicati per i soggiorni in stile classico.

Pareti colorate cucina

Solitamente la cucina è il luogo della casa che si vive maggiormente, dove si trascorre la maggior parte della giornata preparando pasti, torte o infornando pizze. Per tale motivo il colore delle pareti non dovrebbe risultare stancante e non dovrebbe annoiare col tempo. Per caratterizzare la cucina, però, è possibile scegliere tonalità complementari, andando a dare un’occhiata anche all’arredamento e allo stile dei mobili. Il colore predominante è sicuramente il bianco ma possiamo decidere di rendere la nostra cucina originale, andando a tinteggiare una sola parete di un colore differente. Le colorazioni consigliate sono sicuramente il giallo, il carta da zucchero o il verde tiffany. Anche il verde petrolio o il grigio antracite potrebbero essere delle scelte ideali se abbinati a mobili chiari.

Pareti colorate camera da letto

La camera da letto è il luogo destinato al relax ed al riposto, per questo motivo è opportuno orientarsi su colori freddi come l’azzurro e le tonalità chiare del rosa o come il viola che vanta proprietà calmanti e riduce l’insonnia. Anche il colore beige è ideale per la stanza da letto: calmante e rilassante. Per la cameretta dei bambini optiamo per verde o lilla per la zona riposo e giallo e arancione per il luogo di studio dove è richiesta concentrazione.

Pareti colorate bagno

Nel bagno ogni colorazione potrebbe essere quella giusta. A partire dal rosa antico o dal verde acqua dei bagni anni ’60, dal gusto vintage o retrò fino al total white moderno e minimal. In realtà non esistono colori ideali per questa stanza, dal momento che si prediligono piastrelle o mattonelle colorate, addirittura in stile capri o mosaico. Essendo però il luogo nel quale custodire la nostra privacy, deputato al relax e alla pulizia, è bene scegliere abbinamenti di colori non troppo accesi che siano in grado di stimolare concentrazione e immaginazione.

Pareti colorate: come scegliere i colori

La scelta dei colori delle pareti deve essere ben ponderata, non si può solo seguire i propri gusti personali anche se, ovviamente, il gusto personale ha la priorità su tutto. Ma è bene procedere con criterio, seguendo quelle che sono le regole basilari. Sul web e sulle riviste di arredamento si sono tante immagini di pareti colorate dalle quali si può prendere ispirazione. È bene premettere che non esistono colori impossibili , le pareti si possono dipingere con tutti i colori: dal nero al bianco ma sempre considerando una serie di fattori. Vediamoli.

  • Scegliere il colore in base alla stanza

Nella scelta dei colori delle pareti occorre considerare anche la stanza: i colori caldi accelerano i battiti cardiaci in colori  freddi vantano invece proprietà rilassanti. Se optate per rosso, arancione e giallo favorirete la vitalità, mentre pareti  viola o il blu sortiranno tranquillità e relax. Le tonalità fredde riducono la voglia di comunicazione, mentre colori pastello ispirano ottimismo. Tenete quindi presenti queste caratteristiche soprattutto nella scelta dei colori delle pareti zona giorno e zona notte.

  • Scegliere il colore in base alle dimensioni

Il colore influisce sulla percezione dello spazio: i colori scuri rimpiccioliscono gli ambienti mentre colori chiari li amplificano, pertanto riservate colori come blu scuro o rosso scuro per spazi ampi, e chiare come tonalità avorio, grigio perla per gli  ambienti piccoli. Vedi anche: pareti in legno.

  • Scegliere il colore in base allo stile di arredamento

A seconda dello stile di arredamento, e dei colori dei mobili, si può decidere tra un colore ed un altro.  Gli stili moderni possono osare anche con tinte più cariche, magari riservandole ad una parete o con tonalità come il tortora, o il grigio. Per gli  stili rustici sono invece più indicati i colori caldi, come l’arancio o il giallo. Pareti pastello invece per lo stile shabby.

Toni freddi

Pareti colorate: perché è una buona idea realizzarle

Sono tanti i motivi per i quali si sceglie di colorare le pareti: per scelte stilistiche, per dividere gli spazi, per l’influenza che i colori hanno sulla nostra psiche. Abbinare i colori per rendere l’ambiente accogliente o solo per questioni di scelte personali, è un’ottimo metodo per stimolare la creatività e la fantasia. Vediamo tutti i motivi per i quali dovremmo colorare le pareti di casa.

  • La cromoterapia

Innanzitutto è doveroso premettere ricordando l’importanza della cromoterapia. Si tratta di un’antica terapia naturale praticata dagli Egizi che aggiungevano pigmenti e polveri colorate alle sostanze terapeutiche, esaltandone le proprietà curative. Oggi la cromoterapia è considerata una medicina alternativa che si fonda sulle reazioni che i colori hanno sul nostro organismo. Che i colori influenzino gli stati d’animo e che migliorino il nostro equilibrio psico-fisco è un dato di fatto, e allora ecco che colorare le pareti diventa anche un modo di farci stare meglio, di migliorare il nostro umore, di stimolare positivamente specifiche funzioni organiche e psichiche.

  • La divisione degli spazi

Nelle case moderne gli spazi sono aperti, soprattutto nella zona living si opta per soluzioni open space che consentono una maggiore condivisione. Colorare le pareti diventa anche un modo, soprattutto in questi casi, di dividere gli spazi. Nel solito ambiente si possono avere pareti colorate in modo diverso a differenziare, ad esempio, la zona pranzo con il soggiorno. I colori riescono a dare una percezione diversa dello spazio. Ecco che colorare le pareti può diventare una soluzione per ampliare ambienti piccoli o riproporzionare quelli grandi.

  • Personalizzare l’ambiente

Una casa con le pareti colorate sortisce certamente un effetto diverso rispetto ad una casa con semplici pareti bianche. La casa con le pareti colorate, con i giusti abbinamenti cromatici, avrà più carattere, più stile e sarà più originale: difatti, uno dei motivi per cui si preferiscono contrasti particolari di colori è proprio quello di personalizzare la propria abitazione.

Pareti colorate: Consigli e suggerimenti

Se si hanno dubbi si possono dipingere solo alcuni angoli ad esempio dietro la televisione o la testata del letto o anche colorare una sola parete della stanza. Cercando ispirazioni dalle immagini di pareti colorate o anche progettando con gli appositi programmi potrete avere un’idea di quello che sarà il risultato finale.

E allora via libera al colore!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.