Stile d’arredamento moderno

Lo stile moderno nasce da una rivoluzione dell’architettura avvenuta nel periodo tra le due grandi guerre, quando furono ripensati ogni criterio estetico e progettuale. L’essenza dello stile moderno è la funzionalità, ovvero l’esigenza che ogni spazio progettato debba avere la migliore utilità possibile.

Lo stile moderno è sinonimo non solo di funzionalità, ma anche di leggerezza, semplicità, razionalità e modularità. L’ambiente deve essere rigorosamente pulito, ordinato, senza fronzoli; deve percepirsi la spazialità. Ciò è reso possibile dall’uso di tonalità neutre, chiare, sempre e solo tinta unita, accostate a quelle scure per generare movimento cromatico.

stile moderno

stile moderno

Arredamento moderno

Cosa vuol dire stile moderno nell’arredamento? Il legame tra bellezza e scopo è indissolubile, niente può essere bello se non funzionale. Due sono le parole chiave quindi:

  • Semplicità
  • Funzionalità

Lo stile moderno si caratterizza per il suo essere una soluzione completamente opposta allo stile classico. Non più camere con mobili pesanti, pomposi salotti, molteplici elementi decorativi e poca luce naturale. Largo spazio a materiali innovativi, ambienti puliti, luminosi ed ordinati.

A differenza dell’opinione corrente, lo stile moderno non è né unico né standardizzato, ma comprende differenti tipi di arredamento:

Stile moderno classico

Un casa in stile moderno classico è caratterizzata dall’eleganza delle forme e dei colori. In particolare si oscilla dall’intramontabile fascino del bianco e nero fino all’amore per le tonalità neutre e rilassanti (grigio, beige, marrone). In alcuni casi si assiste alluso di colori più forti, intensi e persino vivaci per creare un movimento cromatico. Nello stile moderno classico si predilige l’uso del legno per mobili e rivestimenti, usato nelle sue infinite colorazioni. Immancabili in una casa di questo stile sono le lampade da terre e lampadari di design.

Come complementi d’arredo, optate per portariviste moderne in metallo o acciaio e orologi da pareti dal design essenziale caratterizzati dalle sole lancette su uno sfondo a tinta unita grigio metallizzato o nero.

stile moderno

stile moderno

Stile minimal contemporaneo

Protagonista incontrastato è il bianco assoluto, colore che consente di avere una spazialità unica. Ma cosa differenzia lo stile minimal da quello moderno? In verità lo stile minimal nasce come una sfaccettatura del modernismo classico. Le differenze tra i due stili non sono sempre così evidenti.

In pratica lo stile minimal è un tipo di modernismo. La principale caratteristica che balza all’occhio è una maggiore rigidità del minimalismo nella scelta di colori e materiali (sono sempre lineari, geometrici, ordinati e sempre tendenti al bianco). Nel minimalismo non ci sono colori oltre le sfumature del bianco e del nero e tutto è ridotto all’essenziale. Una casa in stile moderno invece può optare per il legno come materiale, cosa che il minimalismo non farebbe mai.

Stile industriale

Lo stile industriale è una tendenza che ha preso piede solo negli ultimi anni nelle nostre case, ma anche nei nostri uffici, catalizzando la nostra attenzione su finiture rustiche, come il mattone a vista e il legno grezzo e su complementi d’arredo in metallo o acciaio e su ogni tipo di oggettistica che ci richiama alla mente le fabbriche. Tipici di questo stile sono i pavimenti in calcestruzzo, le pareti fatte di mattoni a vista e i sistemi d’illuminazione tipici industriali.

Stile Shabby moderno

A differenza dello shabby chic, lo shabby moderno combina l’antico e il moderno, ovvero la vena romantica al rigore moderno. Il risultato è interessante poiché mette in risalto il contrasto tra passato e presente  attraverso l’accostamento di complementi d’arredo moderni con quello di vecchio stile.

Idee arredo bagno stile moderno

Il bagno moderno è sicuramente uno dei più apprezzati. Scegliere lo stile moderno per il proprio bagno significa dare una certa personalità all’ambiente. L’eleganza si unisce all’atmosfera luminosa ed accogliente, contraddistinta dalle forme lineari e dinamiche e dall’utilizzo di colori neutri o contrastanti. Protagonista indiscussa di un bagno moderno è la materia prima, dal gres porcellanato (usato per pavimenti e rivestimenti) alla pietra sino al cemento ecologico. Il bagno viene concepito come un ambiente in cui rilassarsi circondati dall’abbraccio sensoriale dell’arredo. Molti preferiscono, per motivi di praticità e velocità, una bella doccia ad una vasca da bagno. Il grigio domina incontrastato (dalle pareti grigio perlato al parquet grigio).

stile moderno

stile moderno

Cucina moderna

Optare per una cucina moderna significa sperimentare nuovi materiali, non solo per i mobili ma anche per l’illuminazione e la pavimentazione. Una bella cucina  con penisola nella raffinata finitura laminato effetto cemento è la soluzione perfetta che chi ama il design moderno.

Oggi la cucina perfetta è essenziale. Pochi colori, total white, a volte total black; pochissimi elementi a vista e senza pensili. La cucina moderna è elegante, ordinata e meno confusionaria possibile. Non c’è spazio per i colori male accostati, anzi spesso si usa il monocromatico perché meglio rappresenta la modernità e si gioca abilmente con le luci e gli abbinamenti di sedie e tavoli. L’attenzione è rivolta ai nuovi materiali. Non c’è più solo il legno o il laccato. La cucina riscopre i classici in chiave moderna: il marmo, il cemento, la resina. Anche la luce è un elemento d’arredo. L’ideale è optare per soluzioni dal gusto semplice, ma di grande effetto con tagli luminosi speciali. I lavelli e i fuochi diventano tutt’uno con il piano lavoro. La cucina si comanda a distanza. Non c’è limite alla tecnologia, dipende dai gusti di chi acquista.

Pin It
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.