Giallo Ocra

Giallo Ocra: come si fa? Scuro e chiaro, Pareti e Abbinamenti

Il giallo ocra è un colore evergreen dal momento che non passa mai di moda ed è utilizzabile in diversi campi: dall’interior design all’abbigliamento, passando per il marketing e le interfacce web. La parola ocra deriva dal greco ὠχρός che significa giallo. Non a caso questo colore indica una tonalità che oscilla dal giallo oro al marrone chiaro. Eletto colore dell’anno 2016 da Pantone, questa tinta ci richiama alla mente la terra naturale, con un mix di sabbia e argilla.

Il giallo ocra è significativamente un colore autunnale, dal momento che richiama le sfumature che vanno dal giallo al marrone, tipiche delle foglie secche che cadono dagli alberi. Si tratta di una tinta rilassante, capace di donare un tocco di calore all’ambiente: è accogliente e piacevole, mai noioso. Ma come si ottiene questa tonalità? E come è possibile abbinarla nell’arredo e nell’abbigliamento? Siete curiosi? Scopriamolo insieme.

Giallo Ocra: come si fa?

Originariamente questo colore era ottenuto dalla pietra di Limonite, prima macinata e poi sottoposta a un trattamento di lavatura. Si tratta di una tonalità calda, allegra, energica e stimolante. In cromoterapia è un colore associato alla forza d’animo e alla regalità. Era ampiamente utilizzato nel mondo antico per decorare tombe, monumenti sacri e abiti regali. Molto interessante è la sua scelta come colore d’arredo poiché si sposa bene con il legno e con l’oro, ma anche con materiali più complessi ed elaborati come resina e cemento. Perfetto se usato in un ambiente dallo stile country o rustico, l’ocra è la scelta giusta anche in stanze poco luminose e buie poiché ha in sé il giallo e quindi ha pur sempre il potere di conferire luminosità all’ambiente.

Giallo Ocra RAL

Nel codice RAL il color ocra ha il numero 1024. Questa tonalità è sempre più gettonata e amata dagli Italiani, specie nella stagione autunnale. Non a caso, accanto ai classici nero, marrone e blu, viene riproposto ogni anno sia nella moda che nelle palette di make-up. Nell’arredo è tipicamente associato allo stile etnico o africano, raramente a quello moderno, e talvolta a quello classico.

Giallo Ocra RGB

Il giallo ocra ha un codice RGB 204, 119, 34. La combinazione per ottenere questa tinta è la seguente:

  • rosso 80%
  • verde 46.67%
  • blu 13.33%

Esistono altre due sfumature molto interessanti:

  • giallo ocra RGB 179, 178, 29
  • marrone ocra RGB 149, 95, 32

Giallo Ocra scuro e chiaro

Il giallo ocra chiaro è un colore abbastanza tenue, ma comunque stimolante. Ideale da usare per le pareti della cameretta dei bambini o per i divani del salotto, questa tonalità non è rara come si potrebbe immaginare e sempre più spesso si trova nelle abitazioni italiane. Il giallo ocra scuro, invece, non vira al giallino ma ha una presenza più prepotente di marrone e arancio e risulta più forte, energico e vivace (ma anche più stancante alla vista nel lungo periodo). Fate attenzione a scegliere in casa per l’arredo o le pareti, perché potrebbe disturbare il sonno, il riposo e il relax. Meglio non esagerare né strafare, e limitarsi a pochi dettagli come quadri, cuscini o tende.

Giallo Ocra per le Pareti

Dotato di una vivacità intrinseca, l’ocra è un colore molto coinvolgente e stimolante: ecco perché è ampiamente usato per tinteggiare le pareti della zona giorno (cucina e zona living). Grazie al suo calore è in grado di ravvivare immediatamente qualsiasi ambiente. Il suo principale vantaggio è di essere una tinta elegante e accogliente, capace di rilassare la mente e donare una sensazione di benessere all’osservatore: ecco perché molte persone lo scelgono anche come colore per la zona notte. Senz’altro il suo impiego maggiore è rintracciabile nella sala da pranzo, per chi ha la fortuna di avere una stanza apposita. Emana luce, vigore e stimola l’appetito.

Ideale per tinteggiare le pareti di un soggiorno in stile rustico o country o messicano, dove si gioca con il contrasto con colori vivaci e tinte forte per cuscini e complementi d’arredo .Anche per la cucina, il cuore della casa, l’ocra può rivelarsi un colore vincente. Questa tonalità ha il potere di conferire all’ambiente un tocco giovanile e innovativo. Anche negli ambienti più moderni e minimal si gioca molto con il colore giallo ocra, magari abbinato a materiali freddi come l’alluminio, il ferro e il metallo ma anche al legno. L’abbinamento con il legno è senz’altro un must have dal momento che si tratta di due tonalità calde che unite rimandano al calore del focolare. C’è anche chi osa usando il giallo ocra per il bagno, specie se si tratta di un bagno cieco con vasca da bagno e rubinetteria color oro poiché aumenta il senso di spazialità.

Giallo Ocra: abbinamenti

Non è giallo, non è beige e nemmeno marrone, ma è un mix intrigante di tutti e tre. Senza dubbio è una tinta molto particolare: ha in sé la forza del giallo e quindi la brillantezza del sole, ma anche note di marrone e quindi sfumature tipiche dell’autunno. Il giallo ocra è senza dubbio un colore che sa conquistare la moda così come l’arredo. Perfetto per dare nuova vita al vostro guardaroba autunno/inverno (che è invaso da nero, grigio e blu), questo colore ha una forte carica energetica e dona buonumore a chi lo indossa ma anche a chi lo guarda. Come abbinare questo colore nell’abbigliamento e nell’arredo? Abbinare l’ocra non è così difficile come sembra.

Una delle soluzioni più adottate è l’abbinamento tono su tono o il contrasto con il blu in tutte le sue sfumature. Questa tonalità si sposa benissimo con il marrone e il color cammello, ma anche con il bordeaux. Per chi non vuole osare può sempre optare per l’abbinamento con il nero, il grigio o il color oro. Un mix vincente è ocra/bianco per una luminosità davvero abbagliante. L’abbinamento che più incanta però è con il nero da cui riceve luce e a cui restituisce invece eleganza. L’ocra spesso viene abbinamento in modo vincente anche con l’arancione, specie per outfit casual; l’importante è non strafare e non accostare colori troppo accessi (l’effetto “pugno in un occhio” è dietro l’angolo).

Per quanto riguarda l’arredo l’abbinamento ideale del giallo ocra per tappeti, tende e divani resta il legno massello, di noce o ciliegio dei mobili. Per il bagno bellissima idea è quella di una vasca freestanding giallo ocra e una pavimentazione in grigio perla. In cucina molto divertenti sono le piastrelle color ocra e i mobili blu, indaco o turchese. L’idea è quello di uno stile vintage retrò leggero e spensierato.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.