Colori arcobaleno

Colori Arcobaleno: significato, ordine con sequenza esatta

I colori arcobaleno sono una serie di colorazioni che formano il tanto amato fenomeno ottico atmosferico. L’arcobaleno è uno dei fenomeni atmosferici più affascinanti da sempre. Non importa quante volte già l’abbiamo visto, ma qualsiasi volta che compare nel cielo quella striscia di 7 colori il nostro cuore si emoziona, torniamo improvvisamente bambini e una sensazione di benessere e gioia ci pervade l’anima. Spesso parliamo di arcobaleno senza sapere quali siano i colori arcobaleno né l’ordine esatto. 

Per chi non lo sapesse, l’arcobaleno, per quanto magico ed affascinante sia, non si forma certo per opera di un incantesimo fatato né è un ponte per l’aldilà, ma si tratta di un preciso fenomeno ottico con una spiegazione razionale e scientifica. Si crea ogni volta che la luce solare attraversa una goccia di acqua, quindi compare subito dopo la pioggia, ma può anche essere nei pressi di una cascata.

Quali sono i colori dell’Arcobaleno e significato

L’arcobaleno è formato da 7 colori, ma non sono perfettamente netti (tra un fascio cromatico e l’altro ci sono sfumature che i nostri occhi non percepiscono, ma che esistono). Quindi i colori dell’arcobaleno non sono 7 (questo numero indica solo quelli che l’occhio umano riesce a percepire), ma sono molti di più. Si parla di circa un milione di sfumature di colore impercettibili presenti nel meraviglioso arcobaleno. Incredibile vero? 

Ma quali sono esattamente i colori dell’arcobaleno visibili all’occhio umano? La sequenza è la seguente:

Alla luce dei recenti studi c’è però da fare una “piccola” precisazione. Secondo la fisica moderna, l’indaco classificato da Newton come uno dei colori dell’arcobaleno, in realtà deve essere escluso. I colori quindi sarebbero solo 6 in totale percepibili dall’occhio umano, e non 7 come si suole credere.

Ma qual è il significato di ogni colore dell’arcobaleno? I colori sono parte attiva della nostra vita quotidiana ed ogni colore dell’arcobaleno agisce differentemente sulla psiche umana.

Il rosso

Il primo colore dell’arcobaleno è il rosso, una nuance che subito ci trasmette forti emozioni ed una carica di energia positiva. Se pensiamo al rosso, la mente subito immagina il fuoco, il sangue, il calore, la forza, la passione e l’attrazione. Questo colore è associato al primo Chakra ed ha il potere di stimolare il nostro corpo e la nostra mente, accelerando i battiti del cuore e la pressione sanguigna. Questa nuance seduce a prima vista ed è amata da chi denota una forte personalità e voglia di apparire in mezzo alla folla o più semplicemente voglia di vincere e brama di potere. 

L’arancione

Il secondo colore dell’arcobaleno è l’arancione. In Occidente compare solo nel XIV secolo quando vengono importati i primi alberi di arance (non a caso questo colore viene spesso anche chiamato semplicemente arancio). Prima era considerato una variante del rosso (pensate a quando ancora oggi diciamo “gatti rossi”, “capelli rossi”, “pesci rossi” e in realtà sono arancioni). Questa nuance è accesa, vibrante, energetica, stimola la creatività, la concentrazione e l’immaginazione. 

Il giallo

Il terzo colore dell’arcobaleno è il giallo. Appena pensiamo al giallo, subito immaginiamo il sole, la luce e l’allegria. Questa tinta stimola l’apprendimento, la creatività e l’attenzione. Si tratta di un color caldo che in passato era sinonimo di regalità e fierezza. 

Il verde

Il quarto colore dell’arcobaleno è il verde. Da sempre si associa alla natura ed è simbolo di ecosostenibilità ed equilibrio. Dal punto di vista psicologico, questa tonalità simboleggia la perseveranza, l’armonia e l’autocontrollo. Viene associato al quarto Chakra. In ambito cromoterapico rappresenta la calma e la pace interiore, mentre nella vita quotidiana il verde viene associato ai soldi (dollari), al destino, all’invidia, alla speranza, alla stranezza (gli alieni sono sempre rappresentati verdi). Questa tinta è da sempre associata ai Celti e all’Irlanda.

Il blu

Il quinto colore dell’arcobaleno è il blu. Viene considerato il simbolo del relax, della pace interiore, della calma e della tranquillità. Allontana lo stress, l’ansia e le preoccupazioni quotidiane. Ha il potere di rilassare la mente e diminuire i battiti cardiaci. Per i Cinesi è il colore dell’immortalità, per i buddisti quello della purificazione. Visivamente il blu esprime sicurezza, solidità e fiducia. 

L’indaco

Il sesto colore dell’arcobaleno è l’indaco. Si tratta di un colore molto particolare e misterioso e rappresenta l’incontro tra il viola e il blu. Stimola la meditazione e favorisce la concentrazione. L’indaco è il colore della spiritualità ed è associato al Granda Chakra del Terzo Occhio (quello della vista ultraterrena, l’Ajina). Questa tonalità è associata al divino, alla magia e alla fantasia.

Il viola

Il settimo colore dell’arcobaleno è il viola. Simboleggia il mistero, la metamorfosi e la spiritualità. Spesso viene associato alla sfortuna. Questa tinta stimola la mente, la purificazione e contrasta la tristezza. 

Ordine esatto in sequenza dei 7 colori arcobaleno

Ecco l’ordine esatto dei 7 colori dell’arcobaleno (dall’esterno verso l’interno dell’arco):

  • rosso
  • arancione
  • giallo
  • verde
  • blu
  • indaco
  • viola 

Colori arcobaleno: la questione dell’indaco

L’indaco è il penultimo colore dell’arcobaleno e oggetto di diverse questioni, specie per quanto riguarda la sua esatta posizione nell’arcobaleno. Molti sono coloro i quali lo escluderebbero dall’arcobaleno, sostenendo che in realtà sono solo 6 i colori arcobaleno. Altri, invece, sostengono il contrario, sottolineando che sia ben visibile il confine tra indaco e viola.

L’indaco è quel colore che si colloca a metà strada tra il viola e l’azzurro ma sarebbe il valore spirituale a determinarne la sua importanza. Come abbiamo già specificato in precedenza, infatti, l’indaco è associato al risveglio spirituale e alla forza interiore e, proprio per questo motivo, sono molti quelli che ne evidenziano il suo valore, specie come catalizzatore sui sensi e le percezioni.

Oggetti, mobili e curiosità sui colori arcobaleno

Il design arcobaleno è diventato sempre più amato negli ultimi anni, complice il fatto che sia il simbolo della comunità LGBT+. La bandiera arcobaleno è da più di 30 anni usata con orgoglio e fierezza dalle persone amo-bi-trans-intersessuali per rivendicare i loro diritti. Fu creata nel 1978 dall’attivista gay ed ex veterano dell’esercito Gilbert Baker per il San Francisco Gay Freedom Pride Parade

Se amate il design arcobaleno, tutto in casa si può tingere di questo colore, partendo dalla cosa più semplice ovvero i complementi d’arredo: biancheria, tovaglie, presine, strofinacci, tappeti, lenzuola, piumini e trapunte. Per l’arredo arcobaleno potete optare per dedicare ad ogni colore del fascio luminoso un ambiente della casa (per esempio giallo per la cucina, arancione il living, blu la camera da letto, indaco lo studio) oppure commissionare a artigiani mobili arcobaleno. 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.