Colore Pantone 2020: Classic Blue

Colore Pantone 2020 Classic Blue: Codice, Pareti e Abbinamenti

Siete curiosi di sapere qual sarà il colore dell’anno 2020? Quale tonalità dominerà la moda e condizionerà le vostre vite? Il 2019 è stato l’anno del living coral, quest’anno sarà la volta del Classic Blue pantone. Che tinta è? Come abbinarla? Come usarla per tinteggiare le pareti? Scopriamo tutto su questo nuovo affascinante colore.

Colore Pantone 2020 Classic Blue

Il Classic Blue è il Colore Pantone 2020: una sfumatura elegante, rilassante e intramontabile. Questa tonalità rievoca le distese sconfinate del mare, dell’oceano e del cielo. È una tinta che stimola la mente e la fantasia, rilassando i sensi. Ci invita a pensare fuori dagli schemi e a esplorare gli abissi della propria anima per scovare il proprio io e il vero senso della vita umana. Questo colore favorisce anche la comunicazione e quindi sarà ampiamente usato il prossimo anno nel campo del marketing.

Nella palette colori il Classic Blue è una delle tinte più amate. Come il nero, è un colore sofisticato che porta eleganza a chi lo indossa o a chi lo adotta per tinteggiare le pareti di casa o semplicemente per i complementi d’arredo. Si tratta di una sfumatura che invita alla riflessione, a riordinare i pensieri e ad allontanare la tristezza e la malinconia. Pensate alla profondità dell’oceano e al senso di libertà e pace che vi trasmette. Immaginate un cielo all’imbrunire e come osservarlo vi svuota la mente dai cattivi pensieri e dalle noie quotidiane: tutto questo rappresenta il colore del 2020.

Il Classic Blue porta un senso di pace e tranquillità all’animo umano. Chi sceglie questo colore ha un animo pacifico, è una persona meditativa, calma e riflessiva. Chi evita questo colore ha un animo inquieto e tormentato, non sta bene con il proprio io e di conseguenza non sta bene con gli altri. In crometerapia il Classic Blue si associa alla pace dei sensi, alla serenità, alla tranquillità della mente.

Classic blue

Colore Pantone 2020 Classic Blue: Codice

Il codice del colore che segnerà il 2020 è il: 19-4052 PANTONE. L’azienda statunitense che da anni oramai detta legge in tema classifiche colori lo descrive come:

“una tonalità di blu intenso confortante e riconoscibile. Un colore senza tempo, elegante, rassicurante come un cielo al tramonto”

Al contempo questo colore è protettivo e ideale per chi desidera sicurezza e solide fondamenta su cui fondare la propria vita. Leatrice Eiseman, direttrice esecutiva del Pantone Color Institute, considera il Classic Blue una “tonalità di blu solida ed affidabile su cui possiamo sempre contare”. Viviamo in un’epoca incerta e destabilizzante, siamo in cerca di fiducia e di qualcosa di rassicurante in cui credere. Ecco perché è stato scelto questo colore come risposta a quest’esigenza umana.

Colore Pantone 2020: Classic Blue pareti

Un cielo al crepuscolo, un abito per la serata di gala, una ciotola di mirtilli maturi a colazione. Dite addio all’ottimismo e alla vitalità del Living Coral, colore dell’anno 2019, e date il benvenuto al Classic Blue. Ma come usare questa tinta nella propria abitazione? Scopriamolo insieme.

Essendo una tinta rassicurante e rilassante, è ideale per la zona notte. Questo colore è in grado di trasformare la vostra stanza in un sogno. Si può usare per tinteggiare le pareti della camera da letto ricordando un cielo stellato. Ispiratevi per l’arredo ai colori usati da Van Gogh nei suoi quadri di notte stellate. Per un effetto wow optate per un letto a baldacchino e tende dorate a drappeggio dorate.

Se non volete osare tanto si può limitare questa tinta a una sola parete, quella della testata del letto ed abbinarla alla biancheria, alle tende e all’abat-jour. Questa tonalità si addice molto bene anche a un bagno moderno, magari abbinandolo ad altre sfumature di blu. Se non volete tinteggiare le pareti, potete optare in un bagno minimalista con pareti bianche, mobiletti in questa nuance di blu e beauty case dello stesso colore e una composizione di specchi Ikea disposti a fiore. In cucina potete usare il colore dell’anno per i dettagli e i complementi d’arredo (pentole, set di tazzine, vasi di piante grasse). Anche nei salotti moderni il Classic Blue è una tinta da considerare per tappeti, tende e divani. Contrariamente a quanto si serve non è un tono freddo, ma può essere caldo ed avvolgente e quindi perfetto anche per la zona giorno.

Colore Pantone 2020 Classic Blue: abbinamenti

Cerchiamo di capire, adesso, come abbinare al meglio il colore che segnerà l’anno 2020. Dal momento che si tratta di un colore semplice, luminoso e che risulta sempre elegante e mai fuori luogo, potrebbe facilmente caratterizzare chi lo indossa o decide di utilizzarlo per la propria abitazione. Se non volete optare per il total look, potete abbinare questa tonalità a:

  • Beige
  • Rosa
  • Bianco
  • Panna
  • Viola
  • Giallo

Mai abbinare questo colore al marrone né al nero.

Colore Pantone 2020 Classic Blue: abbigliamento

Le passerelle suggeriscono senza timore il total look. Più precisamente propongono il pezzo unico: l’abito lungo, il jumpsuit, lo chemisar. In alternativa potete abbinarlo al denim jeans (un successo garantito) per un look casual e giornaliero. Interessante è anche l’abbinamento con il colore panna e il caldo beige: attenzione però all’effetto demodé (dal concetto di “classico” a quello di “noioso” è un attimo). Per non rischiare di perdere tutta l’eleganza di questo tipo di blu, evitate l’accostamento con colori carichi e vistosi. È un colore che già è stato esibito con fierezza da Kate Middleton e dalla Regina Elisabetta.

Classic Blue: come si ottiene?

Come si ottiene il colore dell’anno 2020? Il Classic Blue è un colore primario: per tale motivo non si ottiene mescolando altri colori.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.