colore ambra

Colore Ambra

Colore ambra, una tonalità molto particolare, una sorta di arancione che si indirizza verso le colorazioni del giallo e che seduce al primo sguardo. Fonte di energia e carica positiva, prende il nome dall’omonima pietra organica ed è il colore utilizzato per i semafori e gli indicatori di direzione nelle auto. Come, ad esempio, le frecce e i segnali per richiamare all’attenzione sulle strade.

Alla base, trattandosi anche di una delle pietre più antiche del nostro pianeta, abbiamo una forte connotazione spirituale. Nel buddismo, rappresenta uno dei sette tesori associati alla saggezza. Non a caso, le vesti di monaci richiamano il colore Ambra e indicano il distaccamento dalle passioni terrene, capace di indurre calma e pace dei sensi.

colore ambra

Si tratta, dunque, di un colore molto forte, che richiama subito lo sguardo, per cui ideale a chi non ama stare nell’angolo. Oltre a moda e abbigliamento, vedremo nello specifico come inserirlo dentro casa. Infatti, anche per l’arredamento, è un colore particolare, originale, largamente utilizzabile in uno stile eclettico e non solo.

Il colore ambra è molto particolare. Per via della sua eterogeneità di colori – sostanzialmente si tratta di una forma di arancione che tende al giallo ma che ha anche alcune striature violastre – cattura la vista e fa parlare di sè. Inoltre, molte persone lo associano facilmente all’omonima pietra (meglio, resina fossile) molto preziosa e apprezzata in gioielleria, specialmente se adornata di intagli e decorazioni particolari.

Il colore ambra può essere utilizzato in arredamento, facendo naturalmente le dovute attenzioni. Non a casa, nella vita di tutti i giorni si tratta di una tinta che richiama facilmente l’attenzione (non a caso i semafori e i lampeggianti delle macchine sono di queste tonalità) e che deve essere ben ponderato prima di essere applicato sulle pareti.

Con le giuste accortezze, però, sarà possibile godere di pace e gioia dei sensi: come predicato dal Buddismo, infatti, il colore ambra rappresenta il tesoro associato alla saggezza e come tale deve essere sfruttato in modo da godere a pieno di tutti i suoi benefici. Scopriamo insieme tutte le peculiarità e specificità del colore ambra, studiandone la possibilità di inserirlo all’interno dell’arredamento di casa.

Vediamo le caratteristiche di questa colorazione e come utilizzarla.

Colore ambra occhi

Non molto lo sanno, ma il colore ambra è una tonalità di cui possono tingersi gli occhi di alcune persone. Si tratta di un colore molto raro a trovare e ha particolari sfumature di tipo giallo e marrone, con alcune striature di giallo tipo rame. In realtà, da un punto di vista genetico la trasmissibilità di questa caratteristica è molto elevata nelle persone che hanno degli antenati provenienti dall’Asia ovvero dalle località a sud dell’America e dell’Africa. Mischiandosi con i tratti caucasici, questo è il risultato molto caratteristico e sicuramente unico che permette a chi li possiede di brillare e farsi ricordare.

Molte persone sono attratte dagli occhi ambrati. Hanno un fascino indiscutibile che attrae le persone. Molti vip dello spettacolo e del cinema hanno questa caratteristica: ad esempio, ad avere gli occhi colore ambra sono Justin Bieber, Eliza Dushku e Jennifeer Lopez. Questa peculiarità ha contribuito sicuramente a renderli famosi e desiderabili dai tanti fan presenti in circolazione.

Colore ambra capelli

Chi ama questo colore ma non può sfoggiarlo con gli occhi, probabilmente troverà molto interessante la possibilità di tingere i capelli colore ambra ricorrendo a parrucchieri professionali. Si tratta di una tinta molto apprezzata e sexy se utilizzata correttamente.

Su capelli fluenti e lisci, i capelli color ambra si caratterizzano per una tonalità tendente al rosso ramato, senza però essere troppo accesi, ricordando più un mix perfetto brillante e sfaccettato. In sostanza, è una tinta per capelli perfetta per le donne che hanno una spiccata personalità e vogliono mostrarla a tutto il mondo. Dà il meglio delle proprie potenzialità soprattutto con la carnagione chiara.

Naturalmente, i capelli colore ambra devono essere abbinati a un abbigliamento che li esalti, pieno e intenso. Per questo motivo è bene fare attenzione al proprio outfit quando si sfoggia una chioma di questa tonalità, avendo cura di scegliere colori caldi e vestiti suadenti per risaltare sempre all’occhio.

Colore ambra chiaro

Il colore ambra chiaro ha note particolarmente sfumate, di solito derivanti dall’inclusione di molto bianco all’interno della tonalità. In questo modo, i gialli e i filamenti rossastri tendono ad assottigliarsi fino a svanire. Vista la sua delicatezza e i colori molto più spenti e graditi di un giallo acceso, il colore ambra chiaro viene usato in arredamento, in particolare per creare una discromia con colori più vivaci, come il verde o il blu. Non è un caso infatti che molte tende siano fatte di colore ambra chiaro, in modo da sottolineare la differenza di tono fra arredamenti interni e pareti pittate.

Con una tonalità ambra chiaro, comunque, è possibile comunicare energia e vitalità: per questo viene utilizzato spesso in zone living-

Colore ambra fondotinta

Per i fondotinta, il colore ambra viene utilizzato per dare tono alla pelle del viso. In particolare, può essere una scelta corretta per quelle donne che hanno una cute particolarmente pallida durante tutti i giorni e, almeno la notte, vogliono spiccare per bellezza, eleganza e sensualità. Inoltre, è meglio utilizzare il fondotinta ambra in periodi freddi o durante le stagioni autunnali, per dare un colore vivido soprattutto durante i giorni di pioggia.

Naturalmente, a scelta del colore del fondotinta segue poi a diverse altre particolarità come il tipo di texture e la base: bisogna prendere la più appropriata in base alle proprie caratteristiche, come ad esempio una base neutra e texture minerale per chi ha la pelle particolarmente grassa, mentre quelle sensibili hanno bisogno di maggiore accortezza.

Colore ambra scuro

La tonalità di ambra scuro tende ad essere più arancione che dorata. É un colore molto difficile da utilizzare perché rischia di spegnere facilmente ogni tipologia di arredo o abbigliamento con cui viene abbinata, oppure essere una tinta fraintesa, considerata come arancione da chi non riesce a capire le sue sfumature e unicità.

In questo senso, è sempre meglio evitare il colore ambra scuro. Meglio rivolgersi a soluzioni più tenui se non si è particolarmente amanti della tinta.

Ambra pietra

L’ambra, prima di essere un colore, è soprattutto una pietra di resina. Ha diverse proprietà benefiche per il corpo ed è utilizzata per alleviare i sintomi che affliggono corpo, mente e spirito dell’uomo. Circondarsi di colori ambrati permette di arrivare a ponderare la pace e la tranquillità, portando ottimismo e felicità a chi la indossa oppure la espone in casa.

In particolare, l’ambra è in grado di alleviare lo stress e gestire meglio le difficoltà della vita, funzionando anche come amuleto per proteggersi dalle negatività: non a caso molti la usano anche come monile, ovvero come pendente. Siccome l’ambra è una resina fossile molto antica, la cui storia si perde nel tempo, al suo interno sono presenti tutte le energie positive della terra e del cosmo.

Per l’aspetto mentale, invece, il colore ambra trasmette sicurezza e scaccia le paure e le fobie: per queto motivo, circondarsi di ambienti di questo colore trasmette felicità e voglia di vivere e consente di gestire meglio i problemi quotidiani della vita, regolando anche il sistema endocrino e ghiandolare: secondo le analisi in cromoterapia, chi utilizza spesso oggetti di colore ambrato o vivere in luoghi circondati da queste tinte, ha più facilità a gestire problemi della tiroide e migliorare la respirazione, soprattutto se in accoppiata si frequentano corsi di yoga.

Una piccola ambra posta in esposizione sugli scaffali, oppure collocata sul comodino vicino al letto rinfranca l’anima. Si tratta, inoltre, di un regalo molto spesso gradito per amici o amiche.

Colore Ambra Pantone e Abbinamenti

Il colore ambra, nel celebre catalogo Pantone, è identificato con il codice seguente: 14 – 1045 TCX. Infatti, il colore ambra nella scala RGB si forma mescolando i colori primari nelle seguenti proporzioni:

  • Rosso 100%
  • Verde 74,9%
  • Blu 0%

Variazioni di colore connesse sono: il giallo zafferano, il giallo traffico e il giallo segnale. Naturalmente, derivando da una pietra naturale e organica estremamente antica, esistono tante sfumature e tonalità di colore ambra. Sia in casa che nel mondo della moda, possiamo spaziare da un colore ambra chiaro, simile a un giallo dorato molto luminoso, a tonalità di ambra scuro, più tendente al giallo ocra. In entrambi i casi, parliamo di una tonalità avvolgente e molto calda ma possiamo inserire tonalità differenti in ambienti diversi della casa. Vedremo più avanti nel dettaglio.

Che colori si abbinano all’ambra? Ecco i nostri suggerimenti di abbinamenti:

  • Bianco, soprattutto con una punta di giallo. In questo modo, è capace di smorzare l’intensità del colore ambra.
  • Il Rosso rientra tra gli abbinamenti più audaci, adatti per zone della casa dedicate alla conversazione o outfit autunnali.
  • Arancione e avorio
  • Bordeaux
  • Viola e nero, in piccole dosi per contrastare la tonalità calda dell’ambra. 

ambra pantone

Colore Ambra per Pareti

Questa tonalità è estremamente energetica e carica e come qualsiasi tinta che deriva da un elemento naturale conferisce all’ambiente domestico un senso di grande accoglienza. Difficilmente vi stancherà alla vista, questo colore può trasformare completamente ambienti che appaiono anonimi. Ma come usarlo? Scopriamolo insieme.

In una cucina moderna, uno degli abbinamenti più semplici è quello dell’ambra con il bianco. Il risultato sarà un ambiente originale ma al tempo stesso piacevole. Optiamo magari per il bianco sulle pareti più difficili da sporcare, mentre l’ambra può essere utilizzato anche per ridurre aloni e macchie. Potete anche affidarvi a un gioco di contrasti con il parquet di legno per smorzare il tono troppo luminoso dell’ambiente. Per chi ama un’anima bohemien può optare nella zona notte per il colore ambra abbinato al giallo. Parliamo infatti di una tinta capace di rilassare e calmare. Il risultato sarà d’impatto, ma non troppo.

Per il bagno l’ambra può essere un colore interessante da abbinare a lavabo in metallo e mobili in legno scuro. Attenzione però se il bagno è di piccole dimensioni, meglio non optare per sfumature tenui ma abbinare a colori più accesi. Nel soggiorno, l’ambra è un colore perfetto per tinteggiare le pareti poiché si adatta a numerosi stili d’arredo tra cui quello etnico e lo stile country. In questo caso, bisogna prestare attenzione ai tendaggi e scegliere l’abbinamento colori esatto e non il classico noioso bianco.

Questa tinta è pensata appositamente per l’arredamento: il colore ambra per le pareti valorizza stanze e le fa uscire dall’anonimato facendo, però, attenzione ad alcune specifiche accortezze. In una cucina moderna, la dicotomia fra bianco e ambra crea ottimi ambienti, piacevoli e accoglienti, che danno sollievo all’anima. Induce il relax e aiuta a scrollarsi di dosso le energie negative. Abbinandolo a mobili bianchi, permette di creare contrasti interessanti soprattutto in presenza di molta luce naturale.

Il colore ambra per le pareti del bagno si abbina molto bene anche con mobili in stile industrial o in legno scuro, realizzando il difficile compito di conciliare modernità e tradizione. In ogni caso, nella zona bagno è sempre consigliato scegliere un colore ambrato tenue o chiaro, in modo da vivacizzarlo senza però renderlo troppo acceso e lontano dallo scopo per cui è pensato: realizzare un piccolo intermezzo di relax prima di andare a dormire o cominciare la giornata.

Colore Ambra per Capelli e Abbigliamento

Qual è la nuance di capelli più sexy di questa stagione? Gli amber hair – una nuova tonalità sul rosso, ma a chi stanno bene? Si tratta di una favolosa colorazione di capelli richiamante le sfumature della famosa resa fossile, l’ambra. Un gioco di punti luce e sfumature sui toni del giallo-aranciato-rosso, in grado di creare il mix perfetto per un effetto multi-sfaccettato e brillante.

È un colore che dona grande personalità ed è ideale per tutte le amanti del rosso ramato. È ideale per chi ha la carnagione molto chiara e la chioma lunga cosicché possono rivelarsi tutte le diverse sfumature. Anche nell’abbigliamento, possiamo spaziare con abbigliamenti con tonalità cangianti, come rosso e arancione, ma anche colori neutri.

Gli occhi color ambra sono tanto affascinanti quanto rari. L’iride -ovvero la parte colorata dell’occhio- è contraddistinta da una forte tinta giallo/oro. A differenza degli occhi nocciola ,che possono avere puntini oro al loro interno, quelli ambra sono sempre di un colore pieno e intenso. Non è semplice trovare persone con gli occhi di questa tonalità. Lo sguardo risulta molto seducente ed accattivante. Le persone con gli occhi color ambra sono simpatiche, affidabili, intelligenti ma pigre.

amber hair

Sfumature della Pietra

Vi siete mai chiesti di che colore è l’ambra? Se immaginate solo 50 sfumature di giallo, vi sbagliate di grosso. L’ambra è la resina fossile di alberi preistorici. Oggi gli studiosi distinguono 400 diverse tonalità di ambra.

Nello specifico l’ambra baltica può essere di 7 diverse tonalità per un totale di 250 sfumature: bianco, giallo, marrone, rosso, ma anche verde, grigio, blu. Esiste anche l’ambra nera che da sempre conquista per il suo fascino magnetico.

L’ambra può essere completamente opaca o completamente trasparente e non necessariamente è monocromatica (si possono trovare combinazioni uniche di due colori o sfumature). Scopriamo insieme le varianti cromatiche dell’ambra:

Giallo:

è il colore classico, quello che tutti conosciamo. Non è trasparente e si presenta in diversi colori. Per il suo colore magnetico l’ambra gialla è anche chiamata la pietra del sole. In epoca antica era usata nei riti pagani e come amuleto portafortuna.

Nero:

è più diffusa di quanto si pensi. L’85% del contenuto è costituito da resti vegetali e frammenti di corteccia, e solo il 15% da resina. Per tale motivo è molto fragile e difficile da lavorare. In epoca antica durante i riti funebri era usata come amuleto protettore del defunto dagli spiriti maligni. È potente dal punto di vista energetico e usata contro il mal di gola e per la tiroide.

Trasparente:

è il colore primario dell’ambra perché è il colore della resina fresca. Il 97% di inclusioni di insetti nell’ambra riguarda l’ambra trasparente. I pezzi più grandi sono molto rari e preziosi.

Verde:

è un tipo raro che deve il suo particolare colore alle impurità vegetali come muschio, erbe varie e piante. È possibile trovarla sia opaca che trasparente. In epoca antica l’ambra verde era indossata dalle sacerdotesse che chiedevano aiuto agli spiriti per selezionare le erbe.

Bianco:

quest’ambra è estremamente rara e viene chiamata “ambra reale” ed in passato veniva paragonata all’avorio. Nell’antichità l’ambra bianca era usata per creare medicinali per curare le malattie cardiache.

Rosso:

il colore dell’ambra rossa varia dall’arancio fino al rosso scuro. Ciò dipende dal tempo di esposizione all’aria. Il processo di cambiamento di colore è molto lungo e dura anche 50-70 anni. Più è vecchia l’ambra e più viene apprezzata.

Blu:

la più rara in assoluto. Il colore blu dipende dalla forte presenza del minerale pirite nel terreno circostante. In epoca antica l’ambra blu veniva indossata dagli sciamani durante i riti d’invocazione degli dei.

Ambra e Buddismo

Fin dall’antichità l’ambra è stata usata per creare amuleti magici e gioielli. Nel Buddismo l’ambra rappresenta uno dei 7 tesori associato alla saggezza, come abbiamo già detto. Le sue tonalità dal giallo all’arancione sono le stesse del Gautama Buddha. Le vesti dei monaci buddisti non a caso sono color giallo ambra proprio per indicare il distaccamento dai desideri terreni. L’ambra come pietra possiede molte proprietà benefiche.

A livello fisico, favorisce il sonno, allevia il dolore, rilassa, stimola la fertilità, mentre a livello psicologico favorisce il buonumore, stimola la felicità e la creatività. I rosari buddisti in ambra sono consigliati per chi ha problemi economici, per le donne con problemi agli organi sessuali, e per chi ha dolori fisici che vuole alleviare.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.