colore celeste

Colore Celeste: Significato, Polvere e Arredamento

Andiamo a conoscere il colore celeste. Vediamo il significato, la versione celeste polvere e gli abbinamenti

Come si ottiene il colore celeste? Il significato di questa colorazione con gli abbinamenti migliori da realizzare per creare un ambiente romantico e di classe. Il colore celeste non è altro che un tentativo di riprodurre il colore del cielo sereno, limpido. Questa tinta è considerata una delle gradazioni del blu. Colore del cielo e del mare, il celeste è amatissimo nella stagione estiva (periodo in cui invade tanto le passerelle quanto la vita quotidiana), ma non in quella autunnale/invernale.

La parola celeste deriva dal latino coelestis (letteralmente “che sta nel cielo”), anche se per indicare il colore si usava il termine caeruleus (letteralmente ceruleo). Scopriamo insieme come usare il celeste per tinteggiare le pareti o arredare casa. In un mondo di incertezze, falsi miti, insoddisfazioni personali e sconfitte quotidiane, ci viene naturale alzare gli occhi al cielo. Sarà che lo consideriamo un luogo “magico” dove affidare i nostri desideri o un luogo paradisiaco dove le anime delle persone amate hanno trovato finalmente pace. Oppure, più semplicemente per il senso di immensa libertà che esso ci trasmette. Quanti si rivedono nel gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach per cui il cielo era il desiderio di distinguersi dalla massa, superando i limiti più estremi, elevarsi a qualcosa in cui nessuno era riuscito prima, librandosi nell’aria e nell’azzurro?Colore celeste

Colore Celeste: Significato

Il colore celeste simboleggia la ricerca della verità e l’eterna insoddisfazione nei confronti di ciò che ci circonda. Ma rappresenta anche la calma, la lealtà, la spiritualità, la trascendenza, la speranza e la creatività in tutte le sue forme. È una nuance capace di rasserenare lo spirito, ma allo stesso tempo capace di risvegliarlo e alleviare le paure inconsce. Si tratta di un colore amatissimo ed usatissimo nel mondo dell’arte. Celeste era il manto della Vergine Maria nei dipinti rinascimentali così come celeste è il colore dell’opera di Kandinsky “Azzurro cielo”, realizzata ispirandosi al cielo terso di Parigi in un giorno di sole. Balza alla mente anche l’opera di Magritte, “I valori personali”, dove oggetti di uso quotidiano che popolano con indifferenza le nostre vite diventano i protagonisti assoluti di una scena dominata da un cielo celeste ammaliante.

Gli Egizi lo consideravano un colore associato alle divinità, mentre ai Greci non piaceva affatto. I protestanti all’epoca della riforma di Lutero rifiutarono il rosso cardinale pomposo e vistoso della Chiesa e l’oro e salvarono solo due colori degni dell’uomo virtuoso e pio: il nero e il celeste. Nel mondo anglosassone oggi questo colore ha una connotazione negativa: viene associato alla malinconia e alla tristezza. Chi ama il celeste è una persona in armonia con sé stessa e la natura, dotata di grande creatività e molto riflessiva e pacifica.

Colore Celeste Polvere

Il colore celeste polvere è uno dei colori più in voga del momento per arredare casa. Un tempo era usato esclusivamente per le camerette dei più piccoli, oggi è considerato una delle tinte pastello più originali e versatili, predisposto per accostamenti cromatici di diverso genere. Amata dai designer nordici e dallo stile shabby chic sofisticato di ultima tendenza, il celeste pastello si sposa benissimo con tutte le sfumature più intense di blu o per i più arditi con il verde bosco. Alleato inseparabile del legno, come tutti i colori pastello, è perfetto anche per giochi raffinati di contrasti. Il celeste polvere, inoltre, è ideale anche per ambienti molto piccoli perché ha il pregio di renderli più luminosi. La cucina è l’impiego più interessante per questo tipo di colore sia per tinteggiare le pareti che per l’arredo. Tinta sobria e rassicurante, dona luce anche a cucine non molto ampie, specialmente se accostato il bianco e il legno.

In ambienti come il bagno il celeste polvere può rinnovare l’ambiente dando quel tocco in più per uscire dalla monotonia del bianco. Denso e compatto, ma fresco e rilassante, il celeste polvere è ideale anche per il soggiorno dove anziché riservarlo per le pareti, potete optare per le sedie in legno naturale e altri complementi d’arredo. Nella zona notte il celeste polvere è perfetto per le pareti ma anche per i tessili, la biancheria e la struttura del letto. Come alternativa al classico beige e al grigio, questa tinta è bella anche per i divani a cui dona eleganza e qualità.

Colore Celeste: Arredamento

Nell’arredamento della nostra casa il celeste può rendere l’ambiente accogliente ed equilibrato. Non essendo un colore caldo, è sconsigliato in ambienti in cui la convivialità sia necessaria. Ad esempio utilizzare il colore celeste per tinteggiare le pareti della sala da pranzo e senza abbinarlo nella maniera adeguata potrebbe rendere la vostra stanza fredda e distaccata. È molto importante, infatti, tenere conto dell’insieme degli arredi e complementi d’arredo che intendete aggiungere in una stanza. In linea generale, per quanto riguarda gli arredi, il celeste può rappresentare un colore ideale in ambienti minimal o industriali, talvolta anche in questi stili più rustici come lo shabby chic o il provenzale.

Divani, cuscini e tendaggi di questo colore riescono ad attenuare le tinte forti di altri arredi o anche a creare contrasti con mobili in legno. Un’idea innovativa potrebbe essere quella di scegliere una cucina di questo colore, magari per rafforzare uno stile d’arredamento come il provenzale che prevede molto l’utilizzo di questo colore. Alternativa anch’essa molto valida è di scegliere pezzi unici o d’antiquariato e ridipingerli di celeste: il risultato sarà senz’altro apprezzato!

Colore celeste: abbinamenti

Il celeste è un colore freddo e tenue, non difficile da abbinare. Inutile dire che l’accostamento con il bianco puro o il grigio chiaro è perfetto. Si può osare abbinandolo persino al giallo e al rosa. Non abbinatelo al nero, ma piuttosto al blu intenso scuro. Se preferite i toni caldi, allora potete abbinare il celeste al panna, al pesca, al beige rosato. No all’abbinamento con il viola né con il verde, sì all’abbinamento con il marrone, il cuoio e il rosso. Difficile abbinarlo al colore jeans perché si tratta di tonalità troppo simili. Questo colore è particolarmente versatile, per cui accostabile a diverse nuances anche neutre come, ad esempio, ai color pastello come il rosa antico o giallo paglia. Necessari, invece, dei contrasti in ambienti troppo tenui e neutri: provate l’abbinamento ai colori degli elementi naturali come il legno chiaro o scuro oppure con tonalità accese come il color corallo.

Colore Celeste: Come si ottiene?

Il colore celeste si ottiene facilmente con il blu e il bianco. Bisogna mescolare una quantità (circa il 20%) di bianco al blu per ottenere questa particolare tonalità. Inoltre, in base alle nostre necessità e gusti personali, si può anche aumentare la percentuale di bianco per ottenere un celeste più tendente al pastello o aggiungere una minima parte di grigio al blu e al bianco per ottenere il celeste polvere. Chi invece necessita di conoscere le sigle precise del celeste è possibile far riferimento a quelle RAL e RGB.

  • RAL “Turchese pastello”: 6034
  • RGB: 78; 255; 255

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.