colore-giallo-tonalita

Tonalità di giallo: quali sono i colori, codici Pantone RGB, pareti ed arredamento

Quante tonalità di giallo esistono in natura e nel campo dell’arredo? Dalla nuance limone al giallo canarino, dal colore miele ai toni pastello, oggi scopriamo tutte le gradazioni di giallo da conoscere per rendere gli ambienti più luminosi ed accoglienti. Per chi desidera aggiungere un po’ di vivacità alla cucina o persino alla camera da letto, il giallo offre infinite possibilità.

Questo colore estremamente versatile ed accattivante è ciò che serve per animare gli ambienti, allontanare la malinconia e dare la giusta carica per iniziare bene le giornate. Siete curiosi di scoprire tutte le sfumature di giallo esistenti e da poter utilizzare per rinnovare casa?

Tonalità di giallo: quali sono i colori 

Descrivere il giallo è piuttosto difficile. Tecnicamente è un colore primario sottrattivo che ha come colore complementare il viola. In verità è più esatto parlare di emozioni quando si descrive il giallo: la brillantezza del sole caldo d’estate, la preziosità dell’oro seducente, l’energia vibrante dei fiori di questa nuance o di squisiti frutti come il limone. Ciò che accomuna tutti i tipi di giallo è senza dubbio l’allegria e la vitalità. Da sempre questo colore è associato al sole, al calore, alla luce, al sapere e alla forza d’animo. Nel Buddismo è simbolo di saggezza, mentre in Cina è associato alla figura dell’imperatore e alla spiritualità. 

Ma il giallo non ha solo una connotazione positiva, ha anche un’accezione negativa. A partire dal Medioevo infatti è sorta una distinzione netta tra l’oro, nuance allegra, vibrante, energetica, luminosa e il giallo, una tonalità spenta, associata alla menzogna, all’inganno, al tradimento e alla follia. Non a caso in Italia esiste anche un genere narrativo chiamato “giallo”, a causa del colore delle prime copertine pubblicate nel 1929, e che tratta proprio di temi polizieschi, ma anche di inganni, menzogne e smascheramenti. Da ricordare con accezione negativa è anche la febbre gialla o il colorito del viso giallo, sintomo di malattia o ancora l’abitudine dei marinai di usare la bandiera gialla per indicare che la peste era a bordo della nave.

Nel neuromarketing odierno il giallo ha il potere di evocare gioia, allegria e buonumore nell’osservatore, mentre nell’arredo è consigliato per la zona giorno e per esprimere gioia di vivere o rinascita

Ma quante di tonalità di giallo esistono? Almeno 16 diverse nuance confidano gli esperti. Quali sono? Scopriamole insieme:

  • giallo limone: perfetto in abbinamento al rosso corallo e all’argento
  • giallo macaron: un colore pieno e piatto, perfetto abbinato al bianco e al nero
  • giallo margherita: colore denso e vibrante, si sposa con il nero e il cuoio
  • giallo olio extravergine d’oliva: ha una componente verdastra al suo interno e si sposa bene con marrone e verde salvia. 
  • giallo canarino: colore vivo e definito, si abbina al denim chiaro, al beige e ai colori neutri.
  • giallo pulcino: tonalità delicatissima e chiarissima di giallo, risalta bene con nero e rosso.
  • giallo senape: anche chiamato color mostarda, era molto in voga negli anni ‘70 e prende il suo nome dall’omonima salsa. 
  • giallo ocra: una via di mezzo tra un marrone molto chiaro e un giallo dorato
  • giallo zafferano: intenso, morbido e sofisticato, ricorda l’omonima spezia. Molto amato nel mondo della moda.
  • giallo cedro: un color giallo-arancio che ricorda l’agrume.
  • giallo mandarino: sfumatura di giallo aranciata che prende il suo nome dall’omonimo frutto. 
  • giallo ambra: è un colore arancione giallastro che deve il suo nome all’omonimo materiale. 

Tonalità di giallo: codici Pantone e RGB

Il giallo è potere. Il segreto è saper scegliere quello giusto per le pareti come per l’arredo. Come fare? Basta usare i codici Pantone:

  • Blazing Yellow PANTONE 12-0643
  • Buttercup PANTONE 12-0752
  • Empire Yellow PANTONE 14-0756
  • Lemon PANTONE 13-0752
  • Mimosa PANTONE 14-0848
  • Aspen Gold PANTONE 13-0850
  • Dandelion PANTONE 13-0758
  • Vibrant Yellow PANTONE 13-0858
  • Cyber Yellow PANTONE 14-0760
  • Freesia PANTONE 14-0852
  • Lemon Chrome PANTONE 13-0859
  • Primrose Yellow PANTONE 13-0755
  • Illuminating PANTONE 13-0647
  • Spicy Mustard PANTONE 14-0952
  • Honey Gold PANTONE 15-1142
  • Ceylon Yellow PANTONE 15-0850
  • Amber PANTONE 14-1045
  • Popcorn PANTONE 12-0825
  • Sunlight PANTONE 13-0822
  • Daylily PANTONE 15-0956
  • Golden Yellow PANTONE 15-0953
  • Old Gold PANTONE 15-0955
  • Nugget Gold PANTONE 16-0952

Ecco invece i codici RGB per le tonalità di giallo:

  • Giallo chiaro RGB (255, 255, 224)
  • Lemon chiffon RGB (255, 250, 205)
  • Giallo RGB (255, 255, 0)
  • Cachi RGB (240, 230, 140)
  • Light golden RGB (250, 250, 210)

Tonalità di giallo pareti

Per chi vuole osare e dare un nuovo look all’ambiente può provare il giallo per le pareti. Una casa dalle pareti gialle è allegra e carica di energia positiva. Per chi ha paura di strafare, basta solo scegliere la tonalità di giallo giusta. Per rendere una stanza più slanciata verso l’alto il consiglio è di tinteggiare il soffitto bianco e le pareti giallo, al contrario se è una stanza troppo sviluppata in altezza le pareti dovranno essere bianche e il soffitto giallo.

Se l’arredo è in legno, allora l’ideale è scegliere tonalità calde di giallo per tinteggiare le pareti del soggiorno come l’ocra e il sabbia. Se si desidera far sembrare l’ambiente più grande, allora bisognerà optare un giallo opaco. Se l’arredo è nero, allora il colore perfetto per le pareti sarà giallo limone per un contrasto forte e deciso. Per una cucina in bianco le pareti giallo limone sono ideali. Per un soggiorno chic e sofisticato si può optare per pareti a righe giallo e ottanio. 

Tonalità di giallo arredamento 

Secondo il Feng Shui, il giallo è il colore del sole nascente e della positività. Nell’arredo si ritiene che aiuta ad allontanare le vibrazioni negative e a stimolare la creatività, le attività intellettive e la socievolezza. Ecco perché si consiglia per la zona giorno, ma anche per la cameretta dei bambini, a patto ovviamente di scegliere le giuste tonalità. Essendo un colore vivace e fortemente stimolante, bisogna far attenzione a scegliere la giusta sfumatura per ogni ambiente.

La differenza tra le tonalità di giallo a volte è “sottile” e quasi impercettibile, ma il nostro consiglio è di usare il giallo acceso, luminoso, caldo, vibrante come il giallo limone per far risaltare singoli elementi d’arredo o di design come il divano nella zona living o le sedie in cucina o un grande tappeto in soggiorno. Per i mobili della cucina meglio optare per una nuance di giallo tenue come il giallo paglierino o pastello. Per il soggiorno il consiglio degli esperti di interior design è di optare per un giallo fascinoso, caldo e sensuale, come il senape o il giallo oro o lo zafferano. 

Per chi ama lo stile vacanziere non c’è nulla di meglio di un soggiorno in stile mediterraneo con pareti tinteggiate color carta da zucchero, arredi bianchi o in legno chiaro e complementi d’arredo color giallo zolfo. Per chi preferisce lo stile etnico via libera al giallo ocra o al color ambra per gli arredi, ma anche soprammobili, tappeti e credenze. 

E per la zona notte? Ritenendo sempre valido il principio del relax e della necessità di favorire il sonno, è comunque possibile usare colori non freddi come il giallo. Ad esempio il colore cedro può essere adottato per lenzuola, tappeti, tessili e lampade o in alternativa il giallo pastello è perfetto anche per l’arredo della camera da letto.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.