Color Tiffany

Color Verde Tiffany

Già il nome incanta: color Tiffany o verde Tiffany. Tutte lo pronunciamo, ma molte di noi non sanno esattamente di che tinta si tratta e perché si chiama così. Gli esperti lo definiscono PMS 1837 (così è registrato da Pantone), noi lo chiamiamo semplicemente color Tiffany. 

In realtà è una tipologia di blu (non a caso il colore registrato da Pantone è “Tiffany blue“) e deve il suo nome soave e poetico alla celebre gioielleria newyorkese celebrata nel noto film con Audrey Hepburn “Colazione da Tiffany“.

Super amata nel periodo estivo e ampiamente apprezzata dalle spose, questa nuance ha conosciuto negli anni molta fortuna sulla passerella così come nel mondo del make up. Attualmente questa colorazione è in tendenza anche nel campo dell’arredamento e scelta per dipingere le pareti di casa. Ma perché si chiama così questo colore? E come si abbina? Occorre andare al 259 di Broadway per scoprirlo. Siete curiose?

Color Verde Tiffany: Come Si Fa?

Ammirando questa nuance vediamo subito la sua somiglianza a una famosa pietra, l’acquamarina. Il color Tiffany si ottiene mescolando l’azzurro tenue con una piccola percentuale di giallo e di blu, fino ad ottenere la colorazione perfetta. Tenete conto che se il colore viene troppo carico potrete aggiungere anche una piccola percentuale di bianco.

Scelto personalmente da Charles Lewis Tiffany, fondatore della celebre gioielleria, per il “Blue Book” ossia il catalogo della collezione annuale di gioielli nel 1845, questo colore è stato celebrato anche nella letteratura nel romanzo “Colazione da Tiffany” di Capote da cui poi è stato tratto il celeberrimo film.

Ben presto il colore diventa l’icona del brand di gioielleria Tiffany che lo usa per le shopping bag ancora oggi e per le pubblicità. Si tratta di un marchio registrato così come la “Tiffany Blue Box” (simbolo di lusso ed esclusività), descritta nel 1906 dal New York Sun come:

Tiffany ha in negozio una cosa che non si può comperare per nessuna cifra, si può solo ricevere in regalo: una delle sue scatole

Le famose scatole tanto desiderate ancora oggi non possono essere acquistate singolarmente, ma è necessario acquistare un gioiello per averle. Ma come si ottiene questa nuance che ancora oggi incanta i cuori e gli occhi di milioni di donne? Per ottenere questo colore basta mescolare il verde e il blu e vedere la gradazione che si desidera.

L’ideale è il rapporto rapporto 2:1 di blu e verde. Se un tempo il colore più desiderato del mondo era il rosso (simbolo di classe, potere e lusso), nel mondo contemporaneo è il color Tiffany (simbolo di eleganza senza tempo e fascino intramontabile).

Color Verde Tiffany Pantone

Questo colore è indicato da Pantone con il numero 1837 coincide con l’anno di fondazione di Tiffany&co e dunque con l’anno di nascita di questa particolare nuance. Prima di Tiffany, questo colore praticamente non esisteva. Il fondatore Charles Tiffany cercava una tinta non troppo pallida né anonima, ma di classe e dotata di grande vitalità.

Fu così che nacque l’iconico e leggendario verde Tiffany. Oggi è il potere del colore del packaging che fa diventare i gioielli del brand i più desiderati del mondo.

Dunque a livello inconscio (o forse anche non tanto inconscio) le donne in realtà desideravo più la scatolina di quel colore che il gioiello prezioso che cela all’interno. Un po’ come la suola rossa delle Louboutin, questo colore è legato per sempre, in eterno, al brand di gioielli. Una tinta sofisticata e intrigante, elegante ma non monotona, mai banale o scontata, vivace ed energica.

Impossibile resistere insomma. Oggi è una tinta onnipresente nella palette colori estiva e super amata per i matrimoni. Un colore senza tempo che non passa mai di moda e non conosce crisi.

Il verde Tiffany può essere abbinato al bianco panna, al beige e al grigio pelle per un look neutro, ma può anche essere utilizzato su scarpe e accessori per valorizzare gli ensemble bianchi e gli abiti in tinta unita come il marrone e il bronzo. È sottile ed elegante e si presta ad essere utilizzato con colori vivaci e brillanti come l’arancione, il blu elettrico e il verde.

Può essere utilizzato anche con le tonalità pastello del lilla e del rosa. Negli ombretti e negli eyeliner metallizzati, il giallo oro e il fucsia sono utilizzati per definire il contorno occhi in contrasto con il verde tiffany.

Color Verde Tiffany abbinamenti pareti

Per tinteggiare le pareti consigliamo di usare questa nuance per la zona living o la zona notte. Potete anche osare ed usarlo per le pareti del salotto in abbinamento a un bel divano blu notte e una lampada color carta da zucchero. Il nostro consiglio è sempre quello di non esagerare con questa tinta, perché il troppo storpia e l’effetto pacchiano è dietro l’angolo.

In camera da letto è perfetto abbinato a parquet bianco e tessili chiari. Molto interessante anche abbinarlo a grigio oppure oro.

Non dimenticate la possibilità di usarlo per il bagno e di scegliere uno stile marinaro per l’arredo (perfetto per una casa vista mare o una casa di vacanza). L’abbinamento migliore comunque risulta essere con il bianco: si tratta di un accostamento chic e raffinato. Ideale anche negli ambienti più moderni ma anche vintage.

Il verde Tiffany abbinato al legno chiaro o scuro, infine, è molto particolare e potrebbe rivelarsi particolarmente piacevole, specie nella zona giorno.

Verde Tiffany e Fucsia 

Come abbiamo già detto, il colore Tiffany è identificato dal codice Pantone PMS 1837 e il nome Tiffany blue. Infatti, nonostante venga indicato come verde, in realtà è una variante cromatica di blu. Questo significa che si abbina e accosta perfettamente a tutte le sfumature di viola e rosa, come vedremo anche nel prossimo paragrafo. Parliamo di arredamento ma anche di abbigliamento, naturalmente.
 
Verde Tiffany e Fucsia sono una combinazione vivace e piena di energia. A seconda della sfumatura di fucsia, possiamo adattare questi colori alla zona giorno o notte. 

verde tiffany e fucsia

Per quanto riguarda i colori pareti, possiamo pensare di inserire Tiffany e fucsia nella zona giorno, nello studio per lavorare e studiare piuttosto che in camera da letto. Il consiglio è quello di dosare, soprattutto la quantità di fucsia per non ottenere un effetto esagerato. L’alternativa, molto più diffusa, è anche quella di inserire il fucsia attraverso complementi di arredo come poltrone, sedie piuttosto che cuscini del divano.

Verde Tiffany e Rosa

Una tonalità che possiamo sempre decidere di abbinare al verde Tiffany è il rosa, una sfumatura di viola più tenue e più facile da inserire anche in casa. Lampadari, poltrone, divani piuttosto che sedie del tavolo cucina ma anche intere pareti: la creatività qui non ha limite. In generale, i colori pastello sono perfetti da abbinare al Tiffany perché mantengono la vivacità del colore ma attenuano la componente più brillante. 

L’effetto è davvero molto romantico, un po’ rimando a un arredamento tipico degli anni 50 e 60. Già al tempo, questo connubio di colori era sinonimo di dinamicità e cambiamento. Senza dubbio, sia nell’abbigliamento che a casa, riesce a comunicare un forte senso di pace e serenità.

verde tiffany rosa

Color Verde Tiffany nell’Arredamento

Un colore molto particolare, una scelta senza dubbio ardita per l’arredo. In quale stanze prediligerlo? Sicuramente la zona notte, essendo una tinta che avendo una base di blu, contribuisce quindi a rilassare la mente e favorire il relax e una sensazione di benessere immediato. Nei mitici anni ’60 era anche molto usato per l’arredo della cucina e per gli elettrodomestici (frigo o microonde).

Oggi è perfetto se avete una cucina in stile shabby e potete abbinarlo con il rosa antico, il giallino o il panna. Se avete paura che a lungo andare stanca la vista, limitatevi ai complementi d’arredo di questo colore o alle tende e alla biancheria.

Per chi ama stupire può abbinare al viola acceso o al giallo limone in un salotto moderno e perché no persino all’arancione. Per chi ama tono su tono, può optare per un abbinamento con il color verde smeraldo e destinare questa nuance alla camera da letto.  Come materiali il color Tiffany si abbina bene al legno e ai tessuti come cotone e canapa.

Ricordate che se mirate ad esaltare la luminosità della stanza dovete abbinarlo al bianco e al beige. Anche nel bagno questa tonalità ha un certo fascino e rendere la stanza davvero originale e piacevole.

Matrimonio in Verde Tiffany

Molto amato dalle spose per le decorazioni, gli addobbi o il nastro all’abito nuziale, questa nuance senza tempo non conosce crisi. Ancora oggi resta una delle tinte più amate per le partecipazioni di nozze e gli addobbi (fiocchi alle sedie degli invitati o centrotavola). Anche per le bomboniere è una scelta sempre apprezzata e da non sottovalutare.

Dal momento che si tratta di una colorazione associata alla nota azienda Tiffany e, di conseguenza, a gioielli di un certo calibro, il verde Tiffany è proprio uno dei colori di tendenza per le cerimonie in generale.

Non solo matrimoni, addobbi, fiocchi, fiori o tendaggi (basti pensare a quelli per gli esterni da aperitivo), ma anche per comunioni o battesimi. Abbinato al rosa o al bianco, infine, è la tonalità ideale per chi ama stupire ma sempre con classe. Un esempio del romanticismo che sprigiona questo colore è dato dalla foto che segue:

verde tiffany

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.